Giro d’Italia in diretta live: Reggio Emilia-Rapallo. Weylandt muore in seguito ad una caduta

Il giro d’Italia è giunto alla terza tappa! Buon pomeriggio cari lettori di Gamefox da Andrea Izzo, che seguirà per voi l’ultima parte della tappa Reggio Emilia-Rapallo. 173 km, principalmente divisi in tre parti: i primo 120 km di avvicinamento all’Appennino, con una leggera salita. La parte centrale costituita dal passaggio dell’Appennino attraverso il Passo del Bocco e inifine, gli ultimi 13 km per raggiungere Rapallo, fatti da una strada costiera dove ci sarà da affrontare la salita della Madonna delle Grazie. Aggiornamenti dalle 15.00

Eccoci collegati!

Purtroppo lo sport è anche questo, ma è difficile da accettare una morte per una corsa in bicicletta. Wouter Weylandt se ne va a soli 27 anni. Abbiamo continuato la cronaca, per sperare fino alla fine in una notizia positiva, ma purtroppo non è andata così. Per chi dovesse leggere solo ora, avvertiamo delle immagini forti che troverete scorrendo il post.

 

17.29 – Il medico che ha effettuato il massaggio cardiaco, ha confermato la notizia. Già avvertita la famiglia.

17.24 – E’ appena giunta la triste notizia. Il cuore si è fermato. Non c’è più niente da fare per Weylandt.

17.22 – Pazzesco. Ancora a terra Weylandt. Per chi volesse rivedere i tragici momenti, può farlo a questo link, ma vi avvertiamo che sono immagini forti e crudi.

17.10 – E’ arrivata anche l’ambulanza, ma il ragazzo è ancora a terra senza sensi.

17.09 – L’elicottoro è riuscito ad atterrare in un campo vicino.

17.04 – Continuano i soccorsi sul posto. Ecco alcune immagini in presa diretta.

16.59 – Ecco l’elisoccorso che però deve trovare un modo di atterrare. Non riesce a fare l’operazione con il verricello.

16.55 – E’ arrivato l’elisoccorso che adesso deve trovare il modo di atterrare. Il cuore di Weylandt batte!

16.53 – Termina la terza tappa. Vince Androni!

16.50 – Intanto la corsa va avanti. 2 km all’arrivo, cinque uomini al comando.

16.46 – Cerimonia finale annullata. E’ giunta adesso la notizia.

16.35 – Caduta in discesa con il corridore che ha sbattuto contro il muro. Il corridore non ha dato più segni di conoscenza dopo la caduta. L’elicottero è già in volo da Genova. Tra qualche istante dovrebbe essere sul posto.

16.32 – Momento davvero critico. Continua il massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi. I medici non riescono a chiamare l’elissocorso, poichè la caduta è avvenuta in un tratto di strada in cui non c’è linea nei cellulari. C’è stato un appello in televisione per il 118.

16.29 – Intanto siamo a 17 km dall’arrivo, con 40” di distacco del gruppone dalla testa della corsa. Ma in questo momento tutte le attenzione e i pensieri sono rivolti a Weylandt.

16.26 – Il corridore è ancora a terra. Ha perso molto sangue. I medici stanno cercando in tutti i modi di rianimarlo.

16.23 – Il corridore è a terra è il belga Weylandt. Attendiamo aggiornamenti.

16.21 – Abbiamo visto il medico che sta facendo il massaggio cardiaco. Minuti che non vorremmo raccontare.

16.20 – C’è un corridore a terrra. Brutte immagini.

16.19 – Attenzione c’è una brutta caduta.

16.08 – Siamo sulla discesa del Passo del Bocco. Corridori in questo ordine: Brambilla, Brutt, Declercq e Ricci Bitti. Un minuto di vantaggio.

16.00 – Ecco un’immagine dei quattro di testa a 40 km dall’arrivo.

15.55 – Inizia la salita verso il Passo del Bocco.

15.54 – A 41 km dal traguardo, i quattro battistrada davanti hanno 1’13” di vantaggio sul gruppone.

15.43 – 51 km all’arriva, sono 2’39” i minuti di distacco tra gruppo di testa e gruppo inseguitore.

15.30 – C’è stata una caduta che coinvolto Dell’Antonia e Duarter. Quest’ultimo sembra avere la peggio e appare dolorante.

15.18 – Addirittura adesso un terzo cambio di bicicletta per Cavendish.

15.15 – Mark Cavendish, maglia rosa del giro, si è fermato per un cambio di bicicletta. Ma è già rientrato nel gruppone degli inseguitore. Il distacco dai quattro di testa è sceso a 3’30”.

15.04 – Il vantaggio del gruppo di testa è di 3’50”. Il massimo è stato di sei minuti.

15.01 – Sono in quattro al comando, quando mancano meno di 100 km: De Clercq, Brutt, Brambilla e Ricci Bitti.

%d bloggers like this: