Combinata nordica: tappa a Kircheisen, coppa a Lamy Chappuis

Lahti imbiancata di neve fresca accoglie lo sci nordico per un’intensa 3 giorni di combinata, salto e fondo.
Aprono i combinatisti con una prima fase di salto fortemente condizionata dal vento, che spegne le speranze di alcuni protagonisti, tra cui l’azzurro Lukas Runggaldier, completamente sbilanciato al momento dello stacco e ultimo classificato.
Resta leader per lungo tempo il giovane estone Nurmsalu, iscritto anche alla gara di solo salto, che vola a 129,5 metri; solo l’austriaco Denifl e il norvegese Klemetsen riescono a sopravanzarlo, almeno a livello di punti, visto che le misure si accorciano leggermente per l’abbassamento della partenza; non lo supera il leader di coppa Lamy Chappuis, comunque sempre grande protagonista dal trampolino e quarto con un distacco minimo.
Tra i migliori bene Frenzel, quinto, Schmid, decimo, e Kircheisen, dodicesimo. L’unico avversario di Lamy per la coppa, il norvegese Kokslien, è solo ventesimo, appaiato a Stecher e all’italiano Armin Bauer. Gottwald e Manninen arretrati, Moan non iscritto, Pittin ancora lontano.

Nei 10 km. di fondo, Lamy Chappuis dopo un quarto di gara riprende i tre battistrada e si porta al comando poco dopo; il ritmo lento favorisce il rientro immediato di Frenzel, mentre recuperano velocemente Schmid e Kircheisen, partiti a 42″ dal francese.
A metà gara Lamy Chappuis e Denifl hanno staccato Klemetsen e Nurmsalu, ma da dietro il duo tedesco Frenzel – Kircheisen perfeziona il recupero e aggancia i primi due, riportando sotto anche Ryynaenen, Schmid e lo stesso Klemetsen.
I tedeschi alzano il ritmo della testa della gara provocando il cedimento prima di Klemetsen e Ryynaenen, poi di Schmid; sulla dura salita posta dopo circa 8 km. scatta Kircheisen che lascia sul posto gli avversari; Frenzel procede in progressione e riesce a staccare Denifl e a guadagnare qualche lunghezza su Lamy Chappuis; da lì all’arrivo non succede più nulla e la Germania realizza un’altra doppietta dopo quella dei mondiali con salto dal trampolino piccolo.
Lamy Chappuis sale sul podio e acquisisce la matematica certezza di vittoria in Coppa del mondo prima della gara finale di domani.

Coppa del mondo
Lahti, 11 marzo 2011
1 KIRCHEISEN Bjoern GER 25:28.6
2 FRENZEL Eric GER 25:34.0
3 LAMY CHAPPUIS Jason FRA 25:41.8
4 DENIFL Wilhelm AUT 25:53.0
5 KLEMETSEN Haavard NOR 25:54.2
6 SCHMID Jan NOR 25:55.7
7 WATABE Akito JPN 26:00.9
8 KOKSLIEN Mikko NOR 26:07.7
9 RYDZEK Johannes GER 26:12.5
10 RYYNAENEN Janne FIN 26:17.8
11 KATO Taihei JPN 26:33.9
12 GOTTWALD Felix AUT 26:36.0
13 GRUBER Bernhard AUT 26:39.3
14 BRAUD Francois FRA 26:47.6
15 STORLIEN Gudmund NOR 26:50.6
16 STECHER Mario AUT 26:52.2
17 KREINER David AUT 26:58.9
18 KROG Magnus NOR 27:06.0
19 MINATO Yusuke JPN 27:12.1
20 KOBAYASHI Norihito JPN 27:14.3
21 SLAVIK Tomas CZE 27:21.9
22 LAHEURTE Maxime FRA 27:27.5
23 MANNINEN Hannu FIN 27:31.0
24 BEETZ Christian GER 27:38.3
25 BERLOT Gasper SLO 27:40.5
26 BAUER Armin ITA 27:45.4
27 LACROIX Sebastien FRA 27:56.1
28 DVORAK Miroslav CZE 28:04.2
29 DEMONG Bill USA 28:05.9
30 KLAPFER Lukas AUT 28:06.9

Coppa del mondo
1 LAMY CHAPPUIS Jason FRA 849
2 KOKSLIEN Mikko NOR 641
3 GOTTWALD Felix AUT 578
4 STECHER Mario AUT 481
5 FRENZEL Eric GER 474
6 KIRCHEISEN Bjoern GER 419
7 EDELMANN Tino GER 389
8 SCHMID Jan NOR 344
9 RYDZEK Johannes GER 342
10 KREINER David AUT 340

%d bloggers like this: