Biathlon: Doppio oro alla Germania con Peiffer e Neuner; video

Temperature fredde per molti, ma quasi primaverili per i locali: meno 11 gradi sulle piste della cittadina siberiana di Khanty-Mansijsk che ospita per la seconda volta i mondiali dopo quelli del 2003.

Giornata importantissima con le gare sprint che determineranno anche le partenze di domani nelle prove ad inseguimento.
Gli uomini infilano una serie consistente di errori al poligono, tanto che solo 2 dei 125 partenti riusciranno a centrare tutti i bersagli.
Il primo nome di peso a sbagliare è il ceco Slesingr, imitato da Svendsen, Shipulin e purtroppo da Lukas Hofer. Parte invece come una saetta e non sbaglia il tedesco Peiffer, che qui ottenne 2 anni fa la prima vittoria in carirera. Il 22enne dell’Assia fa segnare un tempo inavvicinabile dopo i primi 3,3 km., anche perché si susseguono gli errori con Ferry, Greis e Bø.
Bene Slesingr al secondo tiro, mentre Svendsen sbaglia ancora l’ultimo colpo e perde secondi decisivi. Hofer e Shipulin mancano du bersagli ed escono definitivamente di scena. Peiffer commette un errore ma mantiene ben 30 secondi su Bø e 38 su Svendsen.
Torniamo al primo tiro, dove Eder, Bergman, Boeuf e Birnbacher fanno segnare ottimi tempi; male invece i russi con Ustjugov e Cerezov che collezionano un giro di penalità e il francese Martin Fourcade due.
Peiffer concede poco nell’ultimo giro e batte di 25 secondi Bø e di 30 Svendsen.
Alla seconda serie di tiri sbagliano in parecchi: Greis, Birnbacher e Ustjugov una volta, Bjørndalen due, Bergman e Boeuf quattro. I tedeschi sono comunque tutti molto veloci, tanto che Birnbacher si va ad inserire quarto al traguardo dietro ai due norvegesi.
Tiro in piedi anche per i due russi più quotati: sia per Cerezov che per Ustjugov c’è ancora un giro di penalità; benissimo invece Martin Fourcade che rimedia agli errori da sdraiato e all’intermedio è secondo a 23 secondi da Peiffer. Il transalpino parte come un forsennato e riesce a ridurre il distacco a 12 secondi, prima di calare e rimanere più o meno alla stessa distanza, ma andando a piazzarsi secondo all’arrivo.
Restano ormai pochi concorrenti alle prese con gli ultimi 5 tiri e il pubblico russo improvvisamente si entusiasma: il meno forte della sbornaja, Makoveev, azzecca un 10 su 10, unico insieme al britannico Laponder, e si pone davanti a Fourcade prima dell’ultimo giro. Bene anche il quarto tedesco, Stephan, lo sconosciuto lettone Piksons, la sorpresa della gara, e lo svedese Lindström.
Nel finale Makoveev cala progressivamente e dopo l’argento perde anche il bronzo nell’ultimo chilometro, per un quarto posto per lui di valore ma per la Russia che sa di beffa.
Peiffer a quasi 24 anni diventa campione del mondo e partirà in testa domani nella pursuit, dove gli avversari non mancheranno.
Itaiani discreti, in tre nei primi 21, con grossi rimpianti per Hofer, quarto tempo nel fondo ma ancora penalizzato dall’imprecisione al tiro. Bene Windisch e De Lorenzi con 9 su 10 e una discreta valocità in pista, più indietro Vuillermoz. Tra le altre nazioni, grossa delusione per gli austriaci.
Le gare dei mondiali valgono anche per la Coppa del mondo; buon affare per Bø che rimane avanti per 79 punti su Svendsen e 93 su Fourcade. Hofer è settimo.
Il leader della generale si aggiudica con una gara di anticipo la coppetta della sprint.

Il video della gara maschile

La gara femminile vede partire con il numero 1 Michela Ponza, che purtroppo alla prima serie di tiri manca l’ultimo bersaglio. Meglio Magdalena Neuner, concentratissima e precisa; ancora meglio Anastasia Kuzmina, che le passa davanti per 2″8. Le donne si dimostrano molto più efficaci col fucile e molte di loro termineranno la gara senza sbagliare.
Anche Jurlova e Ekholm fanno 5 centri su 5, mentre è già tempo di rivedere Neuner e Kuzmina al tiro in piedi. La tedesca riesce nell’impresa per lei non facile di fare 5 centri, la slovacca di Khanty-Mansijsk manca il nono tiro e perde 26 secondi.
Al poligono intanto continuano le buone performances, con Mäkäräinen velocissima e di un solo secondo alle spalle di Neuner; bene anche la russa Zaitseva e l’ucraina Valj Semerenko. Errori invece per Berger, Domraceva e Henkel.
Neuner taglia il traguardo con 40 secondi su Kuzmina, un vantaggio abissale con ciu mette un’ipoteca sul titolo; solo Kaisa Mäkäräinen è in grado di toglierglielo, e la finlandese si dimostra all’altezza non sbagliando neanche in piedi e iniziando l’ultimo giro con 4 soli secondi di ritardo. Neuner è però imbattibile e per lei non resta che l’argento, davanti a Kuzmina e a una validissima Zajtseva, che come Makoveev non sbaglia ma è solo quarta per la tristezza degli spettatori.
Non ci sono sorprese dalle ultime partenti, con l’azzurra Wierer che debutta bene con il 28° posto e 9 su 10 al tiro, poco dietro Ponza.
Per domani Neuner e Mäkäräinen si sono garantite un vantagigo nettissimo sulle avversarie, che dovranno sperare in grossi problemi al tiro per le rivali.
Grazie al secondo posto di oggi, Kaisa Mäkäräinen torna a vestire il pettorale giallo scavalcando Andrea Henkel, finora poco convincente nelle due gare disputate. Ekholm e Berger restano in corsa, mentre Neuner continua a recuperare grazie alla seconda vittoria consecutiva e a una striscia positiva che dura da tutto il mese di febbraio.
Mäkäräinen guida anche la classifica della sprint, che a differenza degli uomini non è ancora decisa.

Risultati e classifiche
Mondiali di biathlon – Khanty-Mansijsk (Russia)
10 km. uomini
1 PEIFFER Arnd GER 0+1 24:34.0
2 FOURCADE Martin FRA 2+0 +13.0
3 BOE Tarjei NOR 1+0 +25.2
4 MAKOVEEV Andrei RUS 0+0 +30.0
5 SVENDSEN Emil Hegle NOR 1+1 +30.4
6 BIRNBACHER Andreas GER 0+1 +31.8
7 STEPHAN Christoph GER 1+0 +34.8
8 PIKSONS Edgars LAT 1+0 +42.9
9 GREIS Michael GER 1+1 +53.4
10 DERYZEMLYA Andriy UKR 0+1 +54.9
11 LINDSTRÖM Fredrik SWE 0+1 +57.5
12 SLESINGR Michal CZE 1+0 +58.9
13 FOURCADE Simon FRA 0+1 +59.2
14 BERGER Lars NOR 1+1 +1:03.7
15 BAUER Klemen SLO 1+1 +1:03.8
16 HOFER Lukas ITA 2+1 +1:04.4
17 EDER Simon AUT 0+1 +1:04.7
18 WINDISCH Markus ITA 1+0 +1:10.6
19 TCHEREZOV Ivan RUS 1+1 +1:16.0
20 BRICIS Ilmars LAT 1+0 +1:16.3
21 DE LORENZI Christian ITA 0+1 +1:20.9
22 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 0+2 +1:21.9
23 FERRY Björn SWE 1+1 +1:22.2
24 HALLENBARTER Simon SUI 0+1 +1:24.7
25 BILANENKO Olexander UKR 0+1 +1:26.7
26 NORDGREN Leif USA 0+1 +1:29.0
27 SUMANN Christoph AUT 2+0 +1:29.2
28 SEMENOV Serhiy UKR 2+0 +1:37.4
29 USTYUGOV Evgeny RUS 1+1 +1:38.4
30 CHERVYHKOV Alexsandr KAZ 0+1 +1:41.1
31 BURKE Tim USA 2+1 +1:41.2
32 BAILEY Lowell USA 0+1 +1:42.0
33 SEDNEV Serguei UKR 0+2 +1:52.0
34 PERRAS Scott CAN 0+1 +1:55.9
35 SIMMEN Matthias SUI 0+2 +1:59.4
36 PUURUNEN Paavo FIN 0+2 +2:02.8
37 SHIPULIN Anton RUS 1+2 +2:02.9
38 MESOTITSCH Daniel AUT 1+1 +2:05.1
39 ANTILA Timo FIN 1+1 +2:05.3
40 VITEK Zdenek CZE 1+1 +2:05.6

Coppa del mondo
1 BOE Tarjei NOR 871
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR
3 FOURCADE Martin FRA 778
4 TCHEREZOV Ivan RUS 554
5 GREIS Michael GER 549
6 PEIFFER Arnd GER 535
7 HOFER Lukas ITA 454
8 SLESINGR Michal CZE 446
9 BERGMAN Carl Johan SWE 438
10 SEDNEV Serguei UKR 427

Coppa sprint
1 BOE Tarjei NOR 393
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 331
3 FOURCADE Martin FRA 301
4 PEIFFER Arnd GER 299
5 GREIS Michael GER 286
6 TCHEREZOV Ivan RUS 266
7 HOFER Lukas ITA 257
8 BERGER Lars NOR 207
9 SEDNEV Serguei UKR 193
10 SLESINGR Michal CZE 180

Classifica per nazioni maschile
1 NOR – Norway 6170
2 GER – Germany 5882
3 FRA – France 5499
4 AUT – Austria 5356
5 RUS – Russian Federation 5355
6 ITA – Italy 4937
7 UKR – Ukraine 4889
8 SWE – Sweden 4887
9 CZE – Czech Republic 4525
10 SLO – Slovenia 4519

7,5 km. donne
1 NEUNER Magdalena GER 0+0 20:31.2
2 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 0+0 +12.2
3 KUZMINA Anastasiya SVK 0+1 +40.0
4 ZAITSEVA Olga RUS 0+0 +47.7
5 EKHOLM Helena SWE 0+0 +1:01.0
6 YURLOVA Ekaterina RUS 0+0 +1:16.3
7 BERGER Tora NOR 1+1 +1:23.0
8 DORIN Marie FRA 0+0 +1:31.7
9 GÖSSNER Miriam GER 1+1 +1:35.7
10 SEMERENKO Valj UKR 0+1 +1:38.4
11 ZIDEK Anna Carin SWE 0+1 +1:41.5
12 NILSSON Anna Maria SWE 0+0 +1:45.9
13 CYL Agnieszka POL 0+0 +1:46.6
14 GREGORIN Teja SLO 0+1 +1:49.1
15 TOFALVI Eva ROU 0+0 +1:50.1
16 SKARDINO Nadezhda BLR 0+0 +1:50.5
17 GEREKOVA Jana SVK 0+1 +1:51.0
18 SEMERENKO Vita UKR 1+1 +1:56.8
19 BRANKOVIC-LIKOZAR Tadeja SLO 0+1 +1:57.9
20 HENKEL Andrea GER 1+1 +2:00.9
21 BOGALIY-TITOVETS Anna RUS 0+1 +2:01.9
22 SUPRUN Inna UKR 0+1 +2:04.5
23 PONZA Michela ITA 1+0 +2:05.9
24 HORN Fanny Welle-Strand NOR 0+0 +2:06.6
25 SOUKALOVA Gabriela CZE 0+1 +2:09.6
26 DOMRACHEVA Darya BLR 1+2 +2:13.5
27 HITZER Kathrin GER 2+0 +2:16.4
28 WIERER Dorothea ITA 0+1 +2:31.8
29 LAUKKANEN Mari FIN 1+0 +2:35.9
30 MALI Andreja SLO 0+1 +2:42.9
31 PIDHRUSHNA Olena UKR 1+2 +2:46.7
32 GWIZDON Magdalena POL 0+1 +2:49.0
33 DUERINGER Ramona AUT 0+3 +2:49.1
=34 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 0+2 +2:55.2
=34 BOILLEY Sophie FRA 1+1 +2:55.2
36 LEBEDEVA Marina KAZ 1+0 +2:56.0
37 OWADA Itsuka JPN 0+1 +2:56.3
38 WANG Chunli CHN 0+0 +2:56.5
39 BESCOND Anais FRA 0+2 +2:59.0
40 HALLER Katja ITA 1+0 +3:00.6

Coppa del mondo
1 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 798
2 HENKEL Andrea GER 774
3 EKHOLM Helena SWE 763
4 BERGER Tora NOR 731
5 NEUNER Magdalena GER 700
6 DOMRACHEVA Darya BLR 618
7 ZIDEK Anna Carin SWE 616
8 BRUNET Marie Laure FRA 585
9 SEMERENKO Valj UKR 585
10 GREGORIN Teja SLO 583

Coppa sprint
1 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 369
2 NEUNER Magdalena GER 344
3 EKHOLM Helena SWE 321
4 HENKEL Andrea GER 313
5 BERGER Tora NOR 302
6 KUZMINA Anastasiya SVK
7 DOMRACHEVA Darya BLR 275
8 GREGORIN Teja SLO 270
9 GÖSSNER Miriam GER 260
10 ZIDEK Anna Carin SWE 243

Classifica per nazioni femminile
1 GER – Germany 5971
2 RUS – Russian Federation 5789
3 SWE – Sweden 5675
4 UKR – Ukraine 5459
5 FRA – France 5399
6 NOR – Norway 5255
7 BLR – Belarus 5058
8 ITA – Italy 4228
9 POL – Poland 4122
10 SLO – Slovenia 3663

%d bloggers like this: