Orienteering: Hertner e Jansson campioni europei sprint

Dimostrazione di forza impressionante della squadra maschile svizzera nella finale dei campionati europei sprint a Primorsko, in Bulgaria.

I sei orientisti elvetici in gara si sono piazzati nelle prime 8 posizioni, lasciando agli avversari solamente la terza e la sesta posizione.

La vittoria è andata a Fabian Hertner, che ha prevalso con il tempo di 14’45” di ben 25 secondi sul leader del ranking mondiale, Daniel Hubmann. Medaglia di bronzo per lo svedese Emil Wingstedt a 29 secondi. Hertner ha preso il comando fin dal sesto dei 24 punti di controllo, guadagnando regolarmente sugli avversari.

See also  MTB-Orienteering: quinto posto per Laura Scaravonati in CDM; nono Dallavalle

La prova di finale, lunga 3,3 km. in linea d’aria con 84 metri di dislivello, è stata caratterizzata da un avvio e da un lungo tratto conclusivo sulle dune e sulle conformazioni sabbiose molto intricate del lungomare di Primorsko, con insidiose tratte su e giù per la collina boscosa sovrastante, che ha alternato zone residenziali immerse nella natura a tratti di bosco a volte anche molto fitto.

See also  Mondiali orientamento: norvegesi in evidenza nelle qualificazioni Long

41° e 42° i due italiani qualificatisi per la finale, Klaus Schgaguler e Giacomo Seidenari.

Nella categoria femminile la svedese Helena Jansson ha riproposto il duello già vissuto più volte con la 13 volte campionessa mondiale, la svizzera Simone Niggli Luder, prevalendo per 20 secondi, guadagnati nella prima fase della finale. Staccatissime le altre, con il terzo posto afferrato dalla danese Maja Alm sulla norvegese Egseth e sulla svizzera Wild, quarte a pari tempo.

See also  Orienteering: Öberg e Niggli-Luder si impongono nella prima tappa

In finale B le due italiane presenti, con Michela Guizzardi terza a riscattare solo parzialmente la delusione della mattina, in cui ha buttato via una qualificazione ampiamente alla sua portata con una partenza disastrosa. Quinta in finale B la ventenne Nicole Scalet.

Be the first to comment

Leave a Reply