NBA report 19/01. Continua la crisi di Miami

Quarta sconfitta consecutiva per i Miami Heat, che vedono allontanarsi il primato della Eastern Conference, contro gli Atlanta Hawks. Dopo un primo quarto disastroso al tiro, gli Heat passano in vantaggio di un punto alla fine del primo tempo grazie a Dwyane Wade (27 punti). La partita prosegue in equilibrio per poi arrivare a un finale al cardiopalma. Prima Lebron James (34 punti, 10 rimbalzi) garantisce due punti di vantaggio ai suoi segnando un canestro in contropiede e subendo fallo per il tiro libero aggiuntivo. Ma a 25 secondi dal termine Joe Johnson (19 punti, 10 assist) buca la difesa avversaria e mette a segno il canestro del pareggio sul 77-77. L’ultima azione dei tempi regolamentari è degli Heat che con James sbagliano la tripla che avrebbe garantito la vittoria. Anche i tempi supplementari sono giocati punto a punto, ma sul punteggio di 89-89 è Josh Smith che segna due punti per il vantaggio Hawks. Sul ribaltamento successivo è sempre James che prova la tripla della vittoria, ma anche questa finisce sul ferro e il rimbalzo nelle mani di Atlanta che chiude la partita col punteggio di 93-89.

Riepilogo degli altri risultati:

Charlotte Bobcats – Chicago Bulls 83-82

%d bloggers like this: