Milano odia l’atletica: il 12 maggio manifestazione all’Arena contro l’amministrazione Moratti

Continuiamo a seguire da vicino e appoggiare la sacrosanta protesta dell’atletica leggera milanese contro lo stato di degrado della “regina degli sport” a Milano.

Impianti fatiscenti, lavori infiniti e bloccati come quelli di ristrutturazione del campo XXV Aprile, l’attesa da quasi trent’anni di una pista indoor dopo il crollo del Palazzetto dello Sport nel 1985 e, ciliegina sulla torta, la destinazione al calcetto dell’unica vera pista funzionate: quella dell’Arena Civica. Questa la situazione della capitale economica del paese.

Solo dopo una petizione presso le autorità si è riusciti almeno a ottenere di allenarsi nelle corsie esterne. Quelle interne, ovviamente le più usate ed essenziali per l’attività agonistica, sono state transennate (vedi foto sopra).

Il vergognoso comportamento penalizzante da parte dell’amministrazione meneghina nei confronti di quello che dovrebbe essere – col nuoto – lo sport guida di qualunque società che si rispetti sarà ora oggetto di una clamorosa protesta. Eccone il comunicato integrale, così come lo abbiamo ricevuto:

L’Unione Sportiva Milanese organizza una manifestazione per denunciare la condizione di abbandono che sta attraversando l’atletica a Milano e in Italia. Le strutture pubbliche sono insufficienti, degradate e per lunghi periodi dell’anno inagibili quando non pericolose. Saranno presenti tutti gli atleti di Milano, gli allenatori e i personaggi di spicco dell’atletica milanese. Giovedì 12 maggio ritrovo alle ore 17,45 con inizio alle 18,30 all’Arena Civica Gianni Brera via Byron 2 Milano

Vediamo se con questa iniziativa la sonnacchiosa amministrazione morattiana saprà destarsi almeno in parte, visto che siamo in piena campagna elettorale. Il finto impegno degli assessori allo sport precedenti, Giovanni Terzi e Alan Christian Rizzi, non fa certo ben sperare (non che nella Milano da Bere socialista si stesse tanto meglio), ma almeno lo sport avrà fatto sentire la sua voce.

Inutile dire che noi di Gamefox siamo al mille per mille dalla parte della protesta e la seguiremo in tempo reale. Presto torneremo sull’argomento con le foto della manifestazione e interviste ai protagonisti.

%d bloggers like this: