Luca Luciani detto Napoletone indagato per truffa

Il neo direttore generale di Telecom Italia Luca Luciani con l’ex amministratore delegato Ricardo Ruggiero, è stato indagato nell’ambito dell’inchiesta sul giro di sim false attivate da Telecom per gonfiare il bilancio. Le accuse ipotizzate sono di di truffa aggravata, ostacolo all’autorità di vigilanza e false comunicazioni sociali.

Luca Luciani non è altro che il famoso Napoletone del discorso motivazione ai venditori Tim. Sì, quello che usava metafore calcistiche come:





“Respiro quella faccia da senso critico come quando uno vede una partita di pallone, non ce la fa e tutti sono professori”

E ovviamente l’incredibile discorso su NapoleTone a Waterloo, che trascriviamo per intero:





“Questo è il messaggio a cui tengo molto.
Perché ho la faccia incazzata ?
Ho la faccia incazzata perché respiro sfiducia , respiro aria da aspettativa , respiro quelle facce da senso critico , come quando uno vede una partita di pallone non ce la fa e tutti sono professori ; perché , perché la gente legge i giornali , vede il titolo , si rimbalza si crea dei grandi film che sono tutte cazzate !
Oggi non parlo di Alessandro , parlo di Napoleone. Napoleone a Waterloo , una pianura in Belgio , fece il suo capolavoro , tutti lo davano per fatto , cotto , per la supremazia degli avversari , c’aveva cinque grandissime nazioni contro , delle forze in campo . Però strategia , chiarezza delle idee , determinazione , forza , Napoleone fece il suo capolavoro a Waterloo.
Allora , le facce scettiche , le facce di … non servono a un cazzo . Questa è una delle aziende più belle che esiste al mondo. E allora , forte di questa convinzione , noi dobbiamo dimostrare che questo è un fatto. Piangersi addosso non serve assolutamente a niente.
E come nel momento duro , dagli spalti la gente ti dice ” ehhh la squadra non gira , non corrono ” , bene , correte di più , stringete i denti , prova di carattere. E allora dagli spalti vi applaudiranno perché voi andrete e segnerete.

Come fece NapoleTone a Waterloo”!

E ora la (ipotetica) truffa Telecom, siamo in buone mani!





%d bloggers like this: