Sci di fondo: vigilia di Coppa del Mondo

Il fondista russo Alexander Legkov (foto Kjell-Erik Kristiansen)

Sabato 20 riparte la di con le prove a tecnica libera sui 10 km. (donne) e 15 km. (uomini).

Si gareggerà a , nel nord della Svezia, all’altezza del circolo polare artico, nelle poche ore di luce (sole sarebbe eccessivo); l’innevamento è abbondante e le temperature in questi giorni sono ampiamente sotto lo zero.

loading...

La stagione avrà il suo culmine dal 23 febbraio al 6 marzo 2011, quando si disputeranno i campionati del mondo sulle classiche piste di Holmenkollen (Oslo, Norvegia).
Il fascino di un tale scenario l’importanza dei mondiali hanno fatto sì che molti dei favoriti arriveranno al primo appuntamento di Coppa ancora indietro di condizione, come l’assoluto primattore della scorsa stagione, il norvegese Petter Northug, in ombra nei test delle ultime settimane e per di più leggermente influenzato [ultim’ora: Northug dà forfait], e il ceco Lukas Bauer, vincitore dell’ultimo Tour de Ski, alle prese con una cura a base di antibiotici. Appaiono in ottima forma alcuni russi, come Legkov e il giovane Sedov, mentre è molto attesa la squadra francese, in grande progresso lo scorso inverno.

Il fondista russo Alexander Legkov (foto Kjell-Erik Kristiansen)

Si è molto parlato dei nuovi bastoncini testati dalla squadra svedese, che dovrebbero garantire una maggiore spinta a Hellner e al resto della squadra. Proprio uno svedese è stato uno dei protagonisti sfortunati duurante la preparazione estiva: Anders Södergren ha rimediato prima un infortunio dopo una lite con un poliziotto, quindi si è trovato la casa in fiamme (pare che i due eventi non siano però collegati).
L’Italia si presenta con una squadra dall’età media molto elevata, guidata da Piller Cottrer e Di Centa, con Checchi chiamato a riscattare l’ultima stagione al di sotto delle aspettative; la gara di sabato rappresenta per la squadra azzurra una buona occasione di ben figurare e crescere nel morale.

A livello femminile ci si attendono grandi prestazioni dalle norvegesi Bjorgen, Johaug e Steira, dalla svedese Kalla e dall’italiana Follis, vincitrice della gara FIS a Muonio (Finlandia) la scorsa settimana. Un’altra delle favorite, la finlandese Saarinen, salterà le prime gare a causa di una caduta con conseguente infortunio alla spalla.
Parecchi sono stati i ritiri dall’attività agonistica: hanno abbandonato tra le altre Virpi Kuitunen (Finlandia), Anna Olsson (Svezia) e Sabina Valbusa (Italia), mentre la russa Irina Hazova salterà la stagione per maternità.

Le gare di sabato saranno trasmesse in diretta alle 10.45 e alle 12.30 da Rai Sport 1 e da Eurosport. Appuntamento a sabato sera per i primi resoconti. L’indomani entreranno in scena le staffette, sulle abituali distanze 4*5 km. femminile e 4*10 km. maschile. Gli sprinter si confronteranno per la prima volta venerdì 26 a Kuusamo (Finlandia).

loading...