Wimbledon: completato il quadro dei quarti maschili

E’ il vincitore del derby francese con , giustiziere del nostro Fognini: il numero 10 francese vince 3 set ad 1, aprendo e chiudendo con un lapidario 6-1. Ora troverà che si è sbarazzato di Querrey in tre set tutt’altro che semplici. Lo specchio del pomeriggio di Andy tutto nel primo set: sopra 5-3 40-15 butta via tre punti consentendo break e rimonta a Querrey che va’ addirittura in vantaggio 40-0 sul servizio dell’inglese, che si riprende, recupera, e porta a casa gli ultimi due game. Con Tsonga questi cali di concentrazione potrebbero costare cari.

E’ lo sfidante del re Roger: dopo un avvio shock con (sotto 4-6 4-5) fa un contro-break e porta il tedesco al tie-break, battendolo. Il terzo set rimane sofferto: ancora sul 4-5 si scatena e porta a 2 set ad 1 il proprio vantaggio. L’ottimo Brands cede di schianto al quarto set, chiudendo comunque un ottimo .

loading...

influenzato rimane un Djokovic vincente. Più fatica del previsto per il serbo contro uno sempre a suo agio sull’erba inglese (addirittura vincente nel 2002). Ma l’età comincia a diventare importante e 4 set con un solo break di distanza servono a matare il bravo australiano. 7-5 6-4 3-6 6-4 il risultato finale. E andrà a sfidare la grande sorpresa del torneo, il ragazzo di Taiwan, classe ’83, Lu, che in 5 set batte il numero 5 del mondo Roddick. Una vera e propria maratona, con grande equilibrio (dopo il 6-4 iniziale dello statunitense solo tie-break) fino al quinto e decisivo set dove, sull’8-7 Lu e 15-30, Roddick recupera un punto, allarga troppo un dritto lungolinea e, sul match point avversario, prova ad attaccare e viene infilato da un rovescio chirurgico. Prima volta di un ragazzo del Taiwan ai quarti a Wimbledon. Che soddisfazione per il numero 82 del mondo che a fine partita continua, incredulo, a ripetere: “E’ un sogno… è un sogno… Ho pensato sin dall’inizio a combattere e ho sfruttato la mia chance”.

fatica tantissimo contro un coriaceo Ferrer, ed è la sua predisposizione al fondo veloce a salvarlo: ci vuole un 7-5 al quinto e decisivo set con break al penultimo gioco. Troverà l’ostacolo forse più complicato ai quarti: quel con grossi problemi al ginocchio, che in campo si trasforma. 3 set e soli 8 game concessi al francese Mathieu, che, dopo il break al quarto game, viene bombardato dal maiorchino. Ora le sfide tra i due sottolineano un impietoso 10-0 per Rafa.

Ecco il quadro definitivo dei quarti di finale:

Jo-Wilfired Tsonga – Andy Murray

Robin Soderling – Rafael Nadal

Yen-Hsun Lu – Novak Djokovic

Toma Berdych – Roger

loading...