Biathlon: successo per Mesotitsch; i norvegesi battuti dal vento si rifanno tra le donne

Splendida giornata di sole, ma con vento pazzerello, oggi a Pokljuka, località montana situata sopra il lago di Bled in Slovenia.

Erano in programma le gare più lunghe, quella sui 20 km. maschile e quella sui 15 km. femminile, che abitualmente premiano i più precisi e pazienti al tiro, in considerazione della pesante penalità di 1 minuto inflitta per ogni bersaglio mancato.
Le condizioni odierne hanno accentuato ancora di più il valore del tiro, in particolare tra gli uomini, nessuno dei quali è riuscito a uscire indenne dalle 4 visite al poligono.

loading...

Partita la gara senza il finlandese Puurunen, fermato per i valori di emoglobina troppo alti, si è presto assistito al massacro per i tre norvegesi che avevano sin qui monopolizzato la stagione: Bjørndalen sbagliava ben 4 volte al primo tiro in piedi, Bø e Svendsen 3 volte ciascuno già al primo tiro sdraiati.
L’attenzione si focalizzava così sugli austriaci Sumann e Eder, al comando dopo i primi 2 intermedi, ma anche per loro arrivavano gli errori che li relegavano fuori dal podio.
Passava in testa il 21enne svizzero Benjamin Weger, che pratica biathlon solo dal 2006 e vanta come miglior piazzamento un 17° posto; l’elvetico assaporava solo per pochi minuti la speranza di vittoria, perché un altro austriaco, Daniel Mesotitsch, si presentava agli ultimi 4 km. in vantaggio di 47 secondi, che andava a incrementare ulteriormente sul traguardo per arrivare ad imporsi con 58″.
Per Mesotitsch, 34 anni, è la terza vittoria in carriera.
Terzo e quarto posto per due ucraini, Sergej Sednev e Oleg Berezhnoj. Sednev, grande specialista della distanza, nella quale aveva fino a oggi ottenuto un primo e un terzo posto, effettua un’ottima operazione, portandosi al 4° posto della generale, primo non norvegese; Berezhnoj, che ha sbagliato solo l’ultimo tiro, eguaglia il miglior piazzamento di sempre, ottenuto proprio su questa pista nella 20 km. di 3 anni fa.
Tarjei Bø limita i danni e con il 12° rango recupera 4 punti a Svendsen, mentre Bjørndalen è solo 55° con 7 errori.
Il quindicesimo posto di Cristian de Lorenzi è il miglior risultato italiano di oggi; a punti anche Martinelli, mentre Hofer vive un incubo con 9 minuti di penalità.
Disastro per russi e tedeschi, fuori dai 15; peggio ancora è andata a svedesi e sloveni.

Proprio la Slovenia inizia bene la gara femminile, con Teja Gregorin prima a partire e precisa al primo tiro; è solo un fuoco di paglia, però, perché nella posizione in piedi la trentenne di Ihan sbaglierà pesantemente, riuscendo comunque a entrare nelle 10.
Sarà l’esperienza compiuta dai maschi che impone prudenza, sarà la maggior freddezza femminile, fatto sta che le donne risultano molto più precise, tanto che ben 5 di loro termineranno la prova senza errori, tra cui la vincitrice, la norvegese Tora Berger, autrice del solito sprint all’ultimo chilometro, con cui ribalta una situazione sfavorevole.
In effetti per tutta la gara è la leader di coppa, la finlandese Kaisa Mäkäräinen, a far segnare i migliori intermedi con una facilità di tiro sconcertante. Il 18° tentativo le è però fatale e la pone 6 secondi dietro a Berger. Kaisa recupera e all’ultimo chilometro si riporta al primo posto, ma nulla può di fronte al serrate della rivale.
Con Ekholm, Zidek, Neuner e Domraceva variamente fallose, è la francese Brunet ad approfittare del pomeriggio ventoso con un 20/20 e ad andare a prendersi il terzo posto e il pettorale rosso di leader sulla distanza, precedendo l’altrettanto infallibile Valj Semerenko, che replica il 4° posto della 15 km. di Östersund. Occasione perduta dalla polacca Cyl, che con 3 tiri sbagliati all’ultimo impegno butta via una possibile vittoria, mentre una menzione d’onore meritano la kazaka Marina Lebedeva, 6° (finora non meglio di 15°) e la 19enne polacca Monika Hojnisz, autrice anche lei di un sans faute che le regala il 22° posto.
Abbastanza precise le italiane Haller e Ponza (2 errori a testa), tuttavia ancora troppo lente per poter essere competitive ad alto livello.

Ora per i biathleti arriva il grande party di questa sera a Bled, seguito da una giornata di riposo e dalle gare sprint di sabato, che questa volta, a differenza delle scorse settimane, non costituiranno la base per una prova ad inseguimento. Domenica, infatti, sarà la volta della staffetta mista.

Risultati
Pokljuka (Slovenia), 16 dicembre 2010
20 km. maschile
1 MESOTITSCH Daniel AUT 1+0+0+0 1 52.05.06 0.00
2 WEGER Benjamin SUI 0+0+1+0 1 53.04.00 +58.4
3 SEDNEV Sergej UKR 1+0+0+1 2 53.26.08 +1:21.2
4 BEREZHNOJ Oleg UKR 0+0+0+1 1 53.33.06 +1:28.0
5 JAY Vincent FRA 1+0+0+0 1 53.49.00 +1:43.4
6 MATIASKO Miroslav SVK 1+0+0+1 2 53.55.04 +1:49.8
7 SOUKUP Jaroslav CZE 1+0+0+1 2 53.59.05 +1:53.9
8 SIKORA Tomasz POL 0+1+0+1 2 54.11.05 +2:05.9
9 SUMANN Christoph AUT 0+0+1+2 3 54.15.04 +2:09.8
10 BOEUF Alexis FRA 0+1+0+2 3 54.16.05 +2:10.9
11 BIRNBACHER Andreas GER 1+1+0+1 3 54.30.05 +2:24.9
12 BOE Tarjei NOR 3+1+0+0 4 54.30.09 +2:25.3
13 BRATTSVEEN Rune NOR 1+0+1+1 3 54.31.03 +2:25.7
14 EBERHARD Tobias AUT 0+2+0+1 3 54.35.03 +2:29.7
15 DE LORENZI Christian ITA 0+1+1+1 3 54.38.05 +2:32.9
16 SVENDSEN Emil Hegle NOR 3+1+0+0 4 54.40.08 +2:35.2
17 KLETCHEROV Michail BUL 1+0+0+0 1 54.50.09 +2:45.3
18 VOLKOV Alexey RUS 0+1+0+1 2 54.54.02 +2:48.6
19 SHIPULIN Anton RUS 1+1+1+1 4 54.55.07 +2:50.1
20 OS Alexander NOR 1+1+0+1 3 54.59.06 +2:54.0
21 GREEN Brendan CAN 0+1+1+1 3 55.21.07 +3:16.1
22 USTYUGOV Evgeny RUS 0+3+0+1 4 55.23.01 +3:17.5
23 PEIFFER Arnd GER 0+3+1+0 4 55.24.01 +3:18.5
24 ANEV Krasimir BUL 1+2+0+0 3 55.27.09 +3:22.3
25 DERYZEMLYA Andriy UKR 1+2+1+0 4 55.36.09 +3:31.3
26 HABERT Lois FRA 1+0+0+3 4 55.43.03 +3:37.7
27 HURAJT Pavol SVK 0+1+0+1 2 55.43.04 +3:37.8
28 EDER Simon AUT 0+0+2+2 4 55.45.00 +3:39.4
29 BERGMAN Carl Johan SWE 1+2+1+0 4 55.53.06 +3:48.0
30 BILANENKO Olexander UKR 1+0+1+1 3 55.54.06 +3:49.0
31 PERRAS Scott CAN 0+1+0+2 3 55.55.06 +3:50.0
32 GREIS Michael GER 0+2+0+2 4 56.07.07 +4:02.1
33 NOVIKOV Sergey BLR 1+0+1+0 2 56.16.05 +4:10.9
34 ANTILA Timo FIN 1+2+0+1 4 56.19.05 +4:13.9
35 TCHOUDOV Maxim RUS 2+2+1+0 5 56.23.09 +4:18.3
36 MARTINELLI Christian ITA 0+2+0+2 4 56.32.01 +4:26.5
37 TCHEREZOV Ivan RUS 1+0+1+2 4 56.35.04 +4:29.8
38 FAK Jakov SLO 1+2+2+0 5 56.40.02 +4:34.6
39 BÖHM Daniel GER 0+1+1+3 5 56.52.01 +4:46.5
40 WOLF Alexander GER 0+1+3+1 5 56.53.09 +4:48.3

15 km. femminile
1 BERGER Tora NOR 0+0+0+0 0 42.47.00 0.00
2 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 0+0+0+1 1 42.48.08 +1.8
3 BRUNET Marie Laure FRA 0+0+0+0 0 43.22.03 +35.3
4 SEMERENKO Valj UKR 0+0+0+0 0 43.27.01 +40.1
5 ZAITSEVA Olga RUS 0+0+0+1 1 43.41.01 +54.1
6 LEBEDEVA Marina KAZ 0+0+0+0 0 44.50.01 +2:03.1
7 ZIDEK Anna Carin SWE 0+2+0+0 2 45.05.03 +2:18.3
8 NEUNER Magdalena GER 1+2+0+1 4 45.14.06 +2:27.6
9 GREGORIN Teja SLO 0+2+0+1 3 45.15.01 +2:28.1
10 SLEPTSOVA Svetlana RUS 2+0+0+0 2 45.17.00 +2:30.0
11 SEMERENKO Vita UKR 1+1+0+0 2 45.38.09 +2:51.9
12 HENKEL Andrea GER 2+1+0+0 3 45.40.09 +2:53.9
13 KUZMINA Anastasiya SVK 1+2+0+1 4 45.42.08 +2:55.8
14 CYL Agnieszka POL 0+0+0+3 3 45.44.09 +2:57.9
15 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 1+1+1+0 3 45.47.07 +3:00.7
16 KHVOSTENKO Oksana UKR 0+0+0+1 1 45.53.04 +3:06.4
17 TOFALVI Eva ROU 0+1+0+0 1 45.54.03 +3:07.3
18 DOMRACHEVA Darya BLR 0+2+0+2 4 46.06.08 +3:19.8
19 NILSSON Anna Maria SWE 0+2+0+0 2 46.11.01 +3:24.1
20 YURLOVA Ekaterina RUS 1+0+0+2 3 46.16.05 +3:29.5
21 STUDEBAKER Sara USA 0+0+1+0 1 46.22.01 +3:35.1
22 HOJNISZ Monika POL 0+0+0+0 0 46.26.08 +3:39.8
23 EIE Kari NOR 0+1+2+0 3 46.30.07 +3:43.7
24 EKHOLM Helena SWE 1+1+1+1 4 46.30.08 +3:43.8
25 SKARDINO Nadezhda BLR 0+0+1+1 2 46.33.04 +3:46.4
26 PIDHRUSHNA Olena UKR 0+1+0+1 2 46.47.05 +4:00.5
27 SAUE Eveli EST 0+2+0+0 2 46.51.03 +4:04.3
28 ROMANOVA Iana RUS 0+0+2+1 3 46.57.05 +4:10.5
29 HITZER Kathrin GER 1+0+2+0 3 46.57.07 +4:10.7
30 BACHMANN Tina GER 1+0+2+2 5 47.01.00 +4:14.0
31 MOZHEVITINA Inna KAZ 0+1+0+0 1 47.21.01 +4:34.1
32 HALLER Katja ITA 2+0+0+0 2 47.22.02 +4:35.2
33 TOMESOVA Barbora CZE 0+1+0+1 2 47.23.04 +4:36.4
34 PONZA Michela ITA 1+1+0+0 2 47.25.05 +4:38.5
35 GASPARIN Selina SUI 0+2+0+1 3 47.26.02 +4:39.2
36 MALI Andreja SLO 1+0+0+1 2 47.31.01 +4:44.1
37 LEHTLA Kadri EST 1+1+0+0 2 47.35.04 +4:48.4
38 DORIN Marie FRA 0+3+1+0 4 47.39.04 +4:52.4
39 KLENOVSKA Nina BUL 0+0+1+0 1 47.45.09 +4:58.9
40 HORN Fanny Welle-Strand NOR 1+1+1+0 3 47.48.08 +5:01.8

Coppa del mondo maschile
1. Emil Hegle Svendsen – NOR 282
2. Tarjei Boe – NOR 275
3. Ole Einar Bjoerndalen – NOR 235
4. Sergei Sednev – UKR 186
5. Martin Fourcade – FRA 167
6. Anton Shipulin – RUS 165
7. Daniel Mesotitsch – AUT 159
8. Alexis Boeuf – FRA 158
9. Michael Greis – GER 153
10. Simon Eder – AUT 142

Coppa 20 km. maschile
1. Daniel Mesotitsch – AUT 91
2. Emil Hegle Svendsen – NOR 85
3. Sergei Sednev – UKR 75
4. Tomasz Sikora – POL 74
5. Tarjei Boe – NOR 72

Classifica nazioni maschile
1 NOR – Norway 2147
2 FRA – France 1902
3 AUT – Austria 1885
4 GER – Germany 1806
5 UKR – Ukraine 1781
6 RUS – Russian Federation 1693
7 SWE – Sweden 1605
8 SLO – Slovenia 1588
9 CZE – Czech Republic 1506
10 ITA – Italy 1483

Coppa del mondo femminile
1. Kaisa Mäkäräinen – FIN 306
2. Helena Ekholm – SWE 253
3. Anna-Carin Zidek – SWE 240
4. Marie-Laure Brunet – FRA 223
5. Darya Domracheva – BLR 213
6. Valj Semerenko – UKR 208
7. Teja Gregorin – SLO 198
8. Andrea Henkel – GER 178
9. Olga Zaitseva – RUS 172
10. Ann Kristin Flatland – NOR 157

Coppa 15 km. femminile
1. Marie-Laure Brunet – FRA 102
2. Anna Carin Zidek – SWE 96
3. Valj Semerenko – UKR 86
4. Kaisa Mäkäräinen – FIN 84
5. Olga Zaitseva – RUS 78

Classifica per nazioni femminile
1 GER – Germany 1977
2 RUS – Russian Federation 1905
3 UKR – Ukraine 1899
4 SWE – Sweden 1837
5 NOR – Norway 1825
6 FRA – France 1788
7 BLR – Belarus 1647
8 POL – Poland 1591
9 ITA – Italy 1411
10 KAZ – Kazakhstan 1410

%d bloggers like this: