Charazay settimana 4. Ossigeno per Virtus the Rebirth. In B Maxmak Team e Real Archibaldo sugli scudi

Dai nostri corrispondenti dal mondo di Basketball Manager, Zefiro_it (), Montystefy (Nazionale) e Chernosamba (Capoprogetto)

Charazay Stagione 17 Settimana 4: fermento per il motore della prossima stagione

In questa quarta settimana, la quiete del pianeta Charazay è stata spazzata dal rilascio del motore che verrà utilizzato nella prossima stagione, la 18°. Il nuovo match engine promette una differente e più realistica distribuzione dei rimbalzi tra i giocatori in campo ma è ancora presto per capire cosa e quanto sia cambiato; tuttavia le primissime impressioni mostrano anche un miglioramento delle percentuali dei piccoli. Presto ne sapremo di più dato che gli amministratori hanno regalato a tutti gli utenti la partecipazione a una coppa privata dove fare dei test.

loading...

LegaA: la Virtus The Rebirth rinasce

La LegaA ha vissuto due turni con risultati non particolarmente clamorosi ma anzi, quasi ovunque, vincono tutte le squadre meglio piazzate in classifica.

Il risultato migliore lo coglie la Virtus The Rebirth che vince lo scontro diretto contro B.C. Forentum 77-61; un +16 addirittura un po’ stretto alla squadra di casa che ha dominato ai rimbalzi (52-40) e al tiro (45%-35% complessivo). Grazie a questo risultato e alla vittoria esterna su Legione Romana, Dogsitter guadagna 4 posizioni e scavalca lo stesso Forentum.

Sempre nella parte bassa della classifica, Legione Romana riesce a uscire vincente 79 a 64 dalla Long Island Ice Tea(rena) grazie all’MVP Ariza autore di 23 punti e 17 rimbalzi.

Incamminandoci verso la parte alta, IMPERADOR perde lo scontro diretto contro Peciunova Basket (80-60), non riesce a muovere la classifica ed è scavalcato da Mad Crew Siena, vincente su Darkopancev, e dai tigrotti di Peciu.

Ancora più in alto, i Sixers subiscono il sorpasso dei ragazzi di Lord Vampire a causa della partita persa contro la capolista.

A

Div 1.1: MAXMAK e Buzelis ipotecano la LegaA

La copertina di questa settimana è tutta per Demjanas Buzelis. Il lituano è uscito dal campo con 58 di valutazione (19 rimbalzi, 46 punti, 19/24 da 2 e 2 rubate) conducendo alla vittoria (89-78) la propria squadra nella sfida per la testa della divisione 1.1. Grazie a questo importante risultato MAXMAK mette una serie ipoteca alla promozione in LegaA avendo già battuto tutte le dirette avversarie. Al contrario, Forlì deve ancora affrontare tutte le rivali e dovrà dimostrare se sia meritato il posto che occupa attualmente.

B1

Div. 1.2: equilibrio di fondo

L’altro girone di Div. 1 ha mandato in scena la sfida tra le seconde. Ne è uscite vittoriose le Artic Monkeys per 73 a 58. Le scimmie sono state avanti tutta la partita ma non tanto per merito proprio quanto per demerito di Pulix che perde 12 palloni e tira solamente con il 39%.

Nella zona rossa, c’è molto equilibrio come dimostrano le vittorie di curunas, Cavaliers Basketball e Pisa Clippers rispettivamente su lopar, Wolfbane e Frenk B.A. Quest’ultima passa dalla 4° alla 7° posizione; ottimo exploit della Virus Cangaroo che guadagna 4 posti in soli 7 giorni appaiando Pulix in terza posizione.

B2

Nazionale: l’amichevole con la Spagna

Amichevole di lusso per gli azzurrini targati Kazo0ie che si scontrano contro la nazionale più temuta del panorama charazayano, la Spagna. Per i nostri continuano comunque gli esperimenti, e scendono infatti in campo tutti e 12 i giocatori disponibili, il gruppo infatti non è ancora stato scelte definitivamente e queste prossime amichevoli  servono naturalmente al coach per sciogliere le ultime riserve.

I dubbi maggiori riguardano il ruolo di playmaker, Papetti nei 20 minuti concessigli non mostra il meglio di se, e non va meglio con gli ‘’invisibili’’ Caglio e Franceschi. Manaresi e Belloni d’altro canto non confermano quanto di buono fatto vedere con l’Ucraina ma ciò è da imputare anche dagli ottimi difensori che hanno di fronte. La sorpresa è di Brollo che pur essendo uno dei più giovani in campo sfodera una prestazione da 17 punti (top scorer per i nostri) e oscura un Bini non certo in serata. Tra i lunghi molto bene il ‘’veterano’’ Soverini, ci si aspetterebbe di più invece da Aldrovandi e da Boldrin, che le fredde statistiche nominano MVP grazie al sempre grande numero di rimbalzi raccolti, ma che viene letteralmente stuprato da Pineiro (lui si MVP del match) nel primo quarto.

La partita scorre sui binari dell’equilibrio, con un primo quarto leggermente a favore nostro e un secondo che ride agli ‘’iberici’’; la partita si decide nel terzo quarto, quando la coppia Bilbao-Pineiro si sveglia e ci caccia a -10; nel quarto periodo la rincorsa è vana, arriviamo fino a -3 con Soverini sugli scudi, e 2 liberi sbagliati di troppo a 3 minuti dalla fine non ci permettono di agganciare i rivali; e infine dopo 2 errori di troppo dei nostri che non capitalizzano il bel lavoro difensivo fatto arriva a spaccare la partita la tripla di Diez.

L’ultimo minuto serve solo alle statistiche. Si torna dalla Spagna con una sconfitta di misura, in una partita che poteva finire anche diversamente ma che comunque non è per niente indicativa dei reali valori in campo vista la mole di esperimenti che i due coach hanno effettuato.

loading...