Rugbymania: intervista a Savonarola, lo svizzero della palla ovale (?!)

Il nostro corrispondente Pepi questa settimana ha intervistato , coach della nazionale svizzera di RM e presidente dei Quacchio Rugby, attualmente 4° in II.1

Il nostro ospite di oggi e’ Savonarola,utente tra  i piu’ esperti,ex top10 e allenatore della nazionale svizzera.

Ciao Savo,ci dici chi si cela sotto il nome del frate?

loading...

Un polemico 31enne che vive tra le nebbie e le nuvole di zanzare del ferrarese, uno dei pionieri, assieme ai vari Sbabbanto, Biglo, Hankbuk (e tanti altri) uno dei pionieri del forum italiano.

Allenatore della nazionale svizzera dicevamo(non  esportiamo mica solo grandi tecnici nel
calcio)…Cosa ti ha portato a candidarti con i  rossocrociati?

Principalmente la curiosità di vivere direttamente la novità rappresentata dalle nazionali, in un momento in cui l’interesse per il gioco e per la squadra di club era un pò scemato. Avendo da un paio d’anni qualche collegamento con la Svizzera, ho deciso di provare a diventarne l’allenatore: ero certo di non avere le capacità il tempo e soprattutto la pazienza per guidare l’Italia, quindi con i miei amici Umanga e Pulici abbiamo deciso, quasi per gioco, di provare a candidarci per i rossocrociati. Incredibilmente siamo stati eletti!

La squadra sembra decisamente piu’ competitiva  ora rispetto a quando l’avete presa.Bravura vostra  o qualcosa in svizzera si muove?

Credo che stiano incidendo due fattori: il primo è che siamo la squadra forse più giovane, quindi i nostri virgulti 17-20 enni migliorano in fretta, mentre le altre squadre hanno giocatori già maturi che, pure essendo dei mostri rispetto ai nostri, non si giovano così tanto dell’allenamento; il secondo è che da quando Pulici prende le decisioni finali sulla squadra, le formazioni sono un pò meno “conservatrici” di quelle che impostavo io. Evidentemente sperimentare paga! Tuttavia dobbiamo ammettere che il gap con le altre squadre è enorme.

Che aspettative hai per il mondiale?

Credo che per un team come il nostro il mondiale rappresenti soprattutto una buona occasione per noi piccoli svizzeri confrontarci con i mostri sacri: mi piacerebbe incontrare l’Italia che, temendo di subire una batosta, non ci ha mai sfidati… (ahahah!) sarebbe una sfida tipo Italia-Camerun dei mondiali ’82 (e spero che questa affermazione sia di buon auspicio sia per la partita in sè sia per l’esito del mondiale)

Ti ricandiderai?

Al momento credo di no, mi piacerebbe diventare in futuro l’allenatore dell’under italiana, se mai verrà creata. Spero che la Svizzera trovi dei manager locali per crescere e migliorare la squadra.

Solita domanda di rito da utente ultra esperto,come giudichi la prima stagione del v3? Migliorie da aggiungere subito?

Ad essere onesto devo ancora studiarlo per bene. Mi sembra comunque più interessante dei precedenti. Le migliorie che introdurrei (e qui credo che qualcuno mi odierà) riguardano gli infortuni, che mi sembrano praticamente ed irrealisticamente quasi spariti, la gestione tattica degli ultimi 10 minuti nel caso la partita sia in equilibrio, e la possibilità di impostare il giocatore che droppa e poter decidere la “propensione” al drop.

Sono molto attento,quanto ti rode di aver  dimenticato di fare la formazione contro New Faze alla prima giornata?

In realtà confidavo nella formazione predefinita, purtroppo qualcosa non ha funzionato e ho perso 5 probabili punticini. Peccato perchè da li in poi ho inanellato ottime prestazioni sia in campionato che in coppa!

Comunque non sei tagliato fuori,anzi.Ora hai le due capoliste una di seguito all’altra,pensi di potertela giocare ancora per il Super10?

No, credo di essere tagliato fuori, anche perchè Marsicanovale è secondo me un gradino sopra alle altre contendenti. Dopo la sconfitta all’andata con i marsicani ho evitato di fare acquisti con i soldi che avevo da parte, ho preferito aspettare e mettere qualche euro in più da parte per comprare verso fine stagione un giocatore che possa farmi fare un salto di qualità il prossimo anno. Lavoro quindi in prospettiva, utilizzando queste ultime giornate per fare qualche esperimento, tanto se dovessi salire ora in Top 10 non sarei per nulla competitivo.

Grazie Savo,ti aspetta il doppio confronto con Biggi ora,uno valevole per il campionato,l’altro per il ben piu’ prestigioso titolo di manager piu’ letto

L’importante è che nessuno mi tolga la palma di rugbymaniaco più bravo a letto!

La prossima volta l’ la facciamo da sbronzi.

Andata! Grazie per l’intervista!

loading...

Comments

comments

Facebook