Il sexy bar di Laura Maggi: nel bresciano scoppia il caso Bocca di Rosa

Bagnolo Mella (Brescia). È stato il Corriere, rilanciato subito da Dagospia, a far scoppiare un vero e proprio caso di costume, che per ora era noto perlopiù agli avventori della cintura bresciana, che gravitano nella zona del piccolo paese di Bagnolo Mella. Che è successo? Semplicemente che è stato riproposta in chiave moderna una delle più celebri storie della nostra musica d’autore. Quella Bocca di Rosa cantata da Fabrizio De André, anche se nel nostro caso non si tratta di una donna che svolge il più antico mestiere del mondo come nella canzone, ma semplicemente di : una che ha avuto un’idea geniale che dalle nostre parti un po’ bacchettone non è andata giù. Laura ha infatti aperto un sexy bar, ovvero un luogo in cui cameriere in abiti succinti servono i clienti, che come potete immaginare arrivano a frotte. Sexy . Ma la cosa a qualche residente (donna?) del posto non è andata giù, al punto da presentare un esposto e far chiamare la ragazza in caserma per accertamenti. Ma noi stiamo dalla parte di Laura. A parte che è indiscutibilmente bella, come provano anche i vari calendari che ha fatto e la nostra fotogallery che segue, ma poi è stata grande e coraggiosa. Infine siamo nel 2012 e ancora c’è chi si scandalizza per queste cose? Ma dai…. Forza Laura, avanti così!

Clicca sulle foto per ingrandirle. Tutte le foto sono tratte da Facebook.

loading...
loading...

Comments

comments