Bologna-Palermo 1-0. Commento tecnico e pagellone

Dal nostro inviato da Bologna, Mirko Nonnato.

Partita molto combattuta a livello agonistico, soprattutto in mezzo al campo, ma ad entrambe le squadre è mancato un finalizzatore. Nel Bologna, Di Vaio pare fin da subito in giornata no, ottimamente marcato da Munoz; nel Palermo rimane inspiegabilmente fuori per tutta la partita Miccoli. Al suo posto gioca Hernandez, che oggi praticamente si marca da solo.
Pronti-via e si spengono alcuni fari per l’illuminazione del campo, costringendo l’arbitro a sospendere la partita per un paio di minuti, in attesa che tutto torni a posto.
Alla ripresa del gioco e’ il Palermo ad essere piu’ incisivo, producendo tre azioni pericolose nei primi venti minuti. In particolare con Pastore, che impegna Viviano in un paio di occasioni e che in generale pare l’unico a poter creare pericoli in avanti su azione manovrata. Poco attive le fasce, con un vivace ma inconcludente Garcia a sinistra e, soprattutto, con un deludente Nocerino sulla destra.
Piu’ corale il gioco del Bologna che, approfittando dell’assenza di Balzaretti e Cassani, attacca moltissimo sulle fasce, in particolare sul lato di Rubin (in grande spolvero questa sera) e Della Rocca.
Alla mezz’ora, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Perez non inquadra la porta da pochi passi, ma e’ il segno che il Bologna si e’ ripreso: prima della fine del tempo riesce infatti a rendersi ancora pericoloso, con una insistita azione dalla destra conclusa da Meggiorini e risolta ottimamente da Sirigu.
Il primo tempo si conclude 0-0, con un sostanziale equilibrio anche dal punto di vista del gioco.
La partita si infiamma dopo dieci minuti del secondo tempo, quando Garcia (gia’ ammonito) si fa espellere per un fallo piuttosto ingenuo in posizione defilata. A quel punto la pressione del Bologna cresce ancora, pur confermando la serata negativa di Di Vaio, che al 67′ piazza fuori un colpo di testa ravvicinato.
Entrano Gimenez e Paponi al posto di Ramirez (positivo, ma discontinuo) e dell’infortunato Meggiorini. La pressione cresce ancora, nel finale e’ addirittura arrembaggio, con i tiri da fuori di Paponi e Mudingayi, e con Perez e Rubin che premono con insistenza sui lati. Proprio un cross di Rubin, al 89′, viene splendidamente raccolto di Paponi, che di testa piazza la palla sul secondo palo, scavalcando l’incolpevole Sirigu.
Nei quattro minuti che restano il Palermo tenta di reagire, ma e’ senza forze e senza idee. Dal canto suo il Bologna gestisce e va vicino al gol con una palla rubata di Di Vaio che pero’ non riesce a concludere in porta: non e’ proprio serata per lui.
Brutto stop per il Palermo, che in questa giornata rischia di perdere contatto con la zona Champions League e che pare aver perso la sua propensione a costruire pericoli con facilita’.
Ottimo momento invece per il Bologna, che si porta a +10 sulla terzultima in classifica con la sua squadra di giovani e che dimostra di poter vincere anche quando Di Vaio e’ in giornata negativa.

loading...

Viviano 6,5: Sicuro, sia tra i pali che in uscita. Fondamentale in avvio, inoperoso nel secondo tempo.
Moras SV: Si fa male quasi subito.
(dal 23′ Esposito 5,5: Attento in chiusura, poco propositivo in avanti).
Portanova 6: Sicuro al centro della difesa.
Cherubin 6: Stesso voto di Portanova, anche se ha un paio di incertezze in piu’.
Rubin 7,5: Vivacissimo sulla fascia destra e molto preciso nelle chiusure. Suo il cross del gol vittoria.
Perez 6,5: Volenteroso, ma poco efficace nel primo tempo (in cui si mangia un gol dentro l’area piccola); piu’ libero e molto piu’ incisivo nel secondo, liberato dall’espulsione di Garcia.
Mudingayi 6: Solita gara di sostanza in chiusura, decente anche con la palla tra i piedi.
Della Rocca 7: Tocca tantissimi palloni in fase di costruzione e mostra grande personalita’. Cala fisicamente nel finale, pur rimanendo sempre molto lucido.
Meggiorini 6,5: Ingaggia duelli all’ultimo sangue con Garcia, nel primo tempo e’ uno dei piu’ pericolosi. Esce per infortunio a inizio ripresa.
(dal 65′ Gimenez 6: Tanta voglia e ancora piu’ confusione).
Ramirez 6: La luce si accende e si spegne, ma quando e’ accesa fa vedere eccellenti giocate. Ha 19 anni, la continuita’ arrivera’. Tenta il gol direttamente da calcio d’angolo, impegnando Sirigu.
(dal 75′ Paponi 7: Un quarto d’ora di fuoco e gran bel gol).
Di Vaio 5: Non la vede quasi mai, ottimamente chiuso da Munoz. Nel secondo tempo di testa si mangia un gol fatto ed arriva sfiatato su un buon suggerimento di Paponi; oggi non incide.

Sirigu 6: Sicuro tra i pali, molto meno nelle uscite. Bella doppia parata su Ramirez e Meggiorini, incolpevole sul gol.
Andelkovic 5,5: Decente nel primo tempo, va comprensibilmente in affanno dopo l’espulsione di Garcia.
Bovo 6: Sicuro in chiusura, si propone un paio di volte in avanti.
Munoz 7: Marca ottimamente Di Vaio; si occupa del lato destro, dove il Bologna attacca con piu’ uomini, e si disimpegna egregiamente.
Garcia 5,5: Espulsione ingenua che in pratica condanna il Palermo alla sconfitta. Fino a quel momento, efficace in attacco, specialmente quando dialoga con Pastore; meno in chiusura.
Bacinovic 5: Gioca a nascondersi.
Migliaccio 6,5: Fa il suo lavoro ed anche quello del compagno di reparto: preziosissimo in fase difensiva e molto dinamico in attacco.
Nocerino 5,5: Bada al compitino, ma a dirla tutta non lo svolge nemmeno in modo cosi’ esemplare.
Pastore 6,5: Quando ha la palla tra i piedi e’ sempre pericoloso, con grandi piedi e visione di gioco. In inferiorita’ numerica dimostra di non essere un contropiedista.
Ilicic 4,5: Assente ingiustificato per tutta la partita, viene sostituito da Acquah.
(dal 75′ Acuah 5,5: Ci mette un chilo di entusiasmo ed una tonnellata di falli).
Hernandez 5: Tanto fumo: e’ veloce, ma stasera si marca da solo.

Arbitro De Marco 5,5
: Non fa grossi errori, ma pare sempre incerto sulle decisioni dubbie. Ammonisce solo i giocatori del Palermo, giuste comunque le ammonizioni a Garcia.

loading...