Biathlon: i convocati per i mondiali di Austria, Francia, Norvegia, Svezia

Dopo la trasferta americana si avvicinano i mondiali di biathlon, che inizieranno il prossimo 3 marzo a Khanty-Mansijsk (Russia). Alcune delle maggiori federazioni hanno diramato la lista dei convocati, con alcune sorprese.

Austria
La squadra austriaca, piuttosto sfortunata per via dei numerosi virus che hanno colpito la squadra maschile fin dall’inizio di stagione, può contare su atleti validisssimi che se non altro saranno molto più freschi degli avversari e nel caso riescano a raggiungere il picco di forma rappresenteranno un pericolo in tutte le distanze.
La federazione ha convocato anche un quartetto di ragazze, che sia pure cresciute con buoni risultati nella IBU Cup, la serie B del , si recheranno ai mondiali siberiani con lo scopo di fare esperienza
Uomini
Julian Eberhard, Tobias Eberhard, Simon Eder, Dominik Landertinger, Daniel Mesotitsch, Christoph Sumann
Donne:
Ramona Düringer, Kerstin Muschet, Romana Schrempf, Iris Waldhuber; riserva Katharina Innerhofer

loading...

Francia
La Francia dispone di atleti in grado di lottare per la vittoria nelle gare individuali, a cominciare da Martin Fourcade, terzo in Coppa del mondo, per proseguire con Alexis Boeuf, vincitore a Presque Isle, Vincent Jay, campione olimpico nella sprint, Marie Dorin, in grande spolvero in questa stagione, e Marie Laure Brunet, atleta affidabilissima che è parsa molto stanca nelle ultime gare e ha due setitmane di tempo per ritrovare la forma.
Anche le staffette vedranno tra i protagonisti la squadra francese, che ha delle percentuali al tiro molto valide.
Uomini
Jean-Guillaume Beatrix, Alexis Boeuf, Martin Fourcade, Simon Fourcade, Lois Habert, Vincent Jay
Donne
Anaïs Bescond, Sophie Boilley, Marie Laure Brunet, Marie Dorin, Pauline Macabies

Norvegia
Quella norvegese è la squadra da battere a livello maschile: 11 vittorie nelle 19 gare disputate grazie a Svendsen (5), Bø (4), Berger e Bjørndalen (1) e le prime due posizioni in classifica generale sono abbastanza eloquenti
Tra le donne Tora Berger con i suoi 6 successi individuali è una delle protagoniste più attese a Khanty-Mansijsk; il resto della squadra, a parte Flatland vincitrice a Oberhof ma poi calata di forma, è un gradino sotto, tanto che è stata convocata pure Jori Mørkve, malgrado sia assente da quasi 2 anni dalla Coppa del mondo
Uomini
Lars Berger, Ole Einar Bjørndalen, Tarjei Bø, Rune Brattsveen, Alexander Os, Emil Hegle Svendsen
Donne
Tora Berger, Ann Kristin Flatland, Jori Moerkve, Synnoeve Solemdal, Fanny Welle-Strand Horn

Svezia
Dopo un brillante inizio di stagione le atlete svedesi sono progressivamente calate: Helena Ekholm è scesa in terza posizione nella classifica generale e Anna Zidek, che si era imposta nella prima gara a Östersund, non è più salita sul podio ed è scesa al settimo posto. Se le due ritroveranno la precisione al tiro, avranno comunque chances di ben figurare. Dietro di loro si è fatta notare Anna-Karin Strömstedt, molto veloce sugli sci ma ancora imprecisa al tiro
Gli uomini possono contare su un Bergman in gran forma e su un atleta di classe come Björn Ferry, oltre al giovane Lindström ancora discontinuo ma dall’ottimo potenziale. La staffetta mista è probabilmente la gara dove la Svezia ha più possibilità.
Uomini
Tobias Arwidsson, Carl Johan Bergman, Björn Ferry, Magnus Jonsson, Frederik Lindström
Donne
Helena Ekholm, Jenny Jonsson, Anna Maria Nilsson, Anna-Karin Strömstedt, Anna Carin Zidek

loading...