Biathlon: Svendsen in una gara tiratissima

Gare come quella di oggi fanno la fortuna del : distacchi minimi, pista in ottime condizioni per tutti (grazie anche ai -13°C di temperatura), un campo di partenti non eccessivamente numeroso che ha permesso un intervallo di 40 secondi tra un concorrente e l’altro, con il risultato di poter osservare più a lungo i protagonisti.

Il vento è stato clemente con gli atleti e ha permesso buone percentuali al tiro, anche se la stanchezza si è fatta sentire al tiro in piedi e ha in parte determinato la classifica.

loading...

Parte bene l’azzurro Vuillermoz, veloce in pista e al tiro sdraiato; il suo tempo è migliorato dal rientrante Greis, che ha ricaricato le batterie a Ruhpolding ed è tornato pimpante, per la fortuna dei tedeschi a rimpiazzare Peiffer bloccato a letto da un virus. Meglio di Greis fa il ceco Slesingr, che a Presque Isle aveva dato segni di crescita; dopo di lui è la volta di un altro rientrante, Svendsen, a far segnare il miglior intermedio dopo il primo tiro. Bene anche Cerezov, mentre Cudov sbaglia due volte.
Nel frattempo i primi partenti arrivano per la seconda volta al poligono, con Vuillermoz che rovina tutto e deve sorbirsi 3 giri di penalità. Un giro anche per Greis, mentre al primo tiro Martin Fourcade spara con convinzione e precisione e si porta al comando; torniamo al secondo tiro, perché si presenta Slesingr che è il primo dei big a non sbagliare e inizia l’ultimo giro con 15 secondi su Greis. Dietro di lui giungono al poligono Svendsen e Cerezov: entrambi commettono un errore; il norvegese resta comunque davanti per pochi decimi a Slesingr, mentre Cerezov passa a 19 secondi e dà l’addio al podio, da lui conquistato nelle ultime due gare.
Grande attesa per Martin Fourcade che con un 5 su 5 avrebbe la vittoria in tasca, ma anche il franco-catalano sbaglia un colpo e termina il giro di penalità con soli 5 decimi di vantaggio su Svendsen; ultimi 3 chilometri tiratissimi, con 3 atleti in un secondo e mezzo!
Intanto la gara non è tutta qui, tocca al leader di Coppa , che ha scelto di partire nel terzo gruppo; un primo giro tranquillo per lui e già 23 secondi di ritardo pur senza sbagliare. Male invece Hofer, 2 errori già al tiro in posizione prona.
Torniamo ai tre protagonisti alle prese con gli ultimi chilometri: ai 7,5 Fourcade e Slesingr guadagnano su Svendsen e tutto pare giocare in favore del francese; Svendsen però piazza un finale irresistibile e ribalta la situazione, tagliando il traguardo con un tempo inferiore di 7 secondi a quello del ceco e di quasi 10 a quello del francese, che ha evidentemente gestito male l’ultima tornata.
Si succedono gli atleti al tiro in piedi, con gli azzurri De Lorenzi e Windisch a totalizzare 9 su 10 che vale loro un buon piazzamento conclusivo. Recupera bene lo sloveno Fak, che si inserisce in quarta posizione all’arrivo.
Anche intanto si presenta al poligono e sciocca il pubblico con una raffica di tiri che vanno a bersaglio in pochissimi secondi; Bø ne recupera 4 a Svendsen e 16 a Slesingr e si presenta all’inizio dell’ultimo giro a soli 3 secondi da Svendsen; 3 chilometri finali veloci per che tuttavia non ce la fa a recuperare, inserendosi comunque al terzo posto.
Rientro vincente dunque per Svendsen, apparso in uno stato di freschezza che dovrà conservare per i mondiali di fondo e per quelli di biathlon. Ma attenzione, da uno degli ultimi pettorali arriva la sorpresa: il tedesco Daniel Böhm non sbaglia ed è suo il miglior intermedio, con ben 7 secondi su Svendsen! Tutti ad aspettare il rilevamento successivo, ai 7,5 km., dove Böhm si presenta già quarto, posto che cede all’arrivo chiudendo quinto; Svendsen può respirare e così Tarjei Bø, che mantiene la bellezza di 75 punti di vantaggio in generale. Per l’Italia una prestazione compatta, senza acuti, che la proietta nientemeno che in sesta posizione nella classifica per nazioni.
Per sabato si prospetta una grande gara di inseguimento, con 4 atleti in 10 secondi e 15 in un minuto.

Classifiche
, 10 febbraio 2011
10 km. uomini
1 SVENDSEN Emil Hegle NOR 0+1 24.51.4
2 SLESINGR Michal CZE 0+0 +7.2
3 BOE Tarjei NOR 0+0 +9.3
4 FOURCADE Martin FRA 0+1 +9.7
5 BÖHM Daniel GER 0+0 +17.4
6 FAK Jakov SLO 1+0 +25.7
7 TCHEREZOV Ivan RUS 0+1 +27.6
8 SEDNEV Serguei UKR 0+0 +31.9
9 GREIS Michael GER 0+1 +33.8
10 EBERHARD Julian AUT 0+0 +47.3
11 BAUER Klemen SLO 1+1 +51.2
12 BOEUF Alexis FRA 0+2 +51.4
13 BIRNBACHER Andreas GER 1+1 +56.4
14 OS Alexander NOR 1+1 +58.2
15 DE LORENZI Christian ITA 0+1 +1:00.1
16 WINDISCH Markus ITA 0+1 +1:02.9
17 MAKOVEEV Andrei RUS 1+1 +1:03.3
18 BEATRIX Jean Guillaume FRA 0+1 +1:03.7
19 SUMANN Christoph AUT 0+1 +1:05.2
20 EDER Simon AUT 0+0 +1:05.6
21 WEGER Benjamin SUI 0+0 +1:06.7
22 MAKSIMOV Maxim RUS 1+0 +1:10.4
23 HOFER Lukas ITA 2+1 +1:11.5
24 HABERT Lois FRA 0+1 +1:14.9
25 BRATTSVEEN Rune NOR 1+1 +1:17.2
26 BERGMAN Carl Johan SWE 0+2 +1:17.6
27 STEPHAN Christoph GER 0+1 +1:18.5
28 SOUKUP Jaroslav CZE 0+2 +1:21.3
29 PRYMA Roman UKR 0+2 +1:24.2
30 PERRAS Scott CAN 1+0 +1:25.1
31 BAILEY Lowell USA 1+1 +1:29.4
32 HALLENBARTER Simon SUI 1+1 +1:30.3
32 WOLF Alexander GER 1+1 +1:30.3
34 MARIC Janez SLO 0+2 +1:34.3
35 KLETCHEROV Michail BUL 0+1 +1:42.3
36 LEGUELLEC Jean Philippe CAN 1+1 +1:45.4
37 FOURCADE Simon FRA 1+2 +1:47.0
38 LINDSTRÖM Fredrik SWE 0+1 +1:51.1
39 VUILLERMOZ Rene Laurent ITA 0+3 +1:52.9
40 KILCHYTSKYY Vitaliy UKR 0+1 +1:53.5

Coppa del mondo
1 BOE Tarjei NOR 727
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 652
3 FOURCADE Martin FRA 610
4 GREIS Michael GER 517
5 TCHEREZOV Ivan RUS 498
6 PEIFFER Arnd GER 475
7 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 398
8 HOFER Lukas ITA 390
9 EDER Simon AUT 377
10 FERRY Björn SWE 369

Coppa sprint
1 BOE Tarjei NOR 345
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 291
3 GREIS Michael GER 254
4 FOURCADE Martin FRA 247
5 TCHEREZOV Ivan RUS 244
6 PEIFFER Arnd GER 239
7 HOFER Lukas ITA 232
8 SEDNEV Serguei UKR 185
9 BERGER Lars NOR 180
10 BERGMAN Carl Johan SWE 180

Classifica per nazioni maschile
1 NOR – Norway 5755
2 GER – Germany 5448
3 FRA – France 5121
4 AUT – Austria 5015
5 RUS – Russian Federation 4978
6 ITA – Italy 4569
7 SWE – Sweden 4545
8 UKR – Ukraine 4529
9 CZE – Czech Republic 4230
10 SLO – Slovenia 4208

loading...