Inter, Julio Cesar: “Avanti così!” Pagelle e commento di Gamefox

Si era detto in anticipo che Inter-Roma avrebbe garantito spettacolo ed emozioni. Ma nessuno pensava ad un pirotecnico 5-3!

Per gli spettatori neutrali deve essere stato molto divertente, forse un pò meno per Leonardo e Ranieri.

loading...

Come al solito una gara strana e senza schemi. Entrambe le squadre sono andate a fiammate per tutta la partita, nel primo tempo più la Roma, nel secondo più l’Inter.

Decisiva l’espulsione di Burdisso che ha lasciato in 10 la Roma e ha consentito ai nerazzurri di vincere praticamente la partita, pur subendo le reti del 4-2 e del 4-3. Reti evitabilissime.

E’ stata la serata del duello tutto azzurro Pazzini-Borriello, finito alla pari: il giallorosso ha toccato più palloni e creato più occasioni per la propria squadra, ma il nerazzurro con uno scatto si è procurato il rigore che ha indirizzato a favore dell’Inter la partita.

Alla pari anche la sfida tra i 2 portieri brasiliani: Julio Cesar decisivo nel primo tempo, Julio Sergio ha evitato la goleada dell’Inter nella ripresa.

” Siamo molto felici di quello che stiamo facendo da quando è arrivato Leonardo. Abbiamo preso la strada giusta e dobbiamo continuare in questa direzione. Pazzini, Kahrja e Nagatomo sono stati degli acquisti importanti, da quando sono arrivati hanno giocato tutti molto bene “, ha detto il portierone nerazzurro, al ritorno anche nella porta della sua Nazionale.

Debutto migliore non poteva immaginare il giapponese Nagatomo, autore di una buona prestazione. ” Quando sono entrato in campo, mi tremava il cuore. Anche in panchina ero concentratissimo. Ero pronto per entrare a giocare in ogni istante “, ha rivelato il difensore fresco di vittoria in Coppa D’Asia. Che ha anche parlato della coesione del gruppo: ” L’ambiente è eccezionale, tutti all’Inter mi hanno accolto con simpatia e con gentilezza. Con il Cesena ho vissuto delle bellissime emozioni, però San Siro è San Siro “. Ecco un video che dimostra che Nagatomo si è ben integrato nel gruppo nerazzurro.

Ma nei momenti di euforia all’Inter non manca mai la tegola: Milito nuovamente infortunato. Stop di 40 giorni per la punta argentina, che è stata prontamente rincuorata da Leonardo: ” Diego ora deve stare tranquillo e non pensare più a quello che è successo. Non deve dimostrare niente a nessuno e sa di essere un calciatore importante per l’Inter. Deve rilassarsi e recuperare al meglio “.

E la tegola è doppia, perchè in Champions non si sarà ne el principe, ne Pazzini che non può giocare in Europa.

Ora le pagelle di Gamefox ai giocatori dell’Inter.

Julio Cesar 7: è tornato a difendere la porta nerazzurra. E si vede. Doppia parata al 14′ del primo tempo prima su Menez poi su Borriello.

Maicon 6,5: macina kilometri sulla fascia destra, gli manca solo il gol. Nei tiri è un pò impreciso.

Ranocchia 6,5: sempre elegante e a volte decisivo in alcune uscite su Borriello. Piccoli Nesta crescono.

Cordoba 6: un pò troppo preoccupato da Vucinic e compagni. Spazza troppo senza ragionare. Importante comunque il suo apporto difensivo.

J.Zanetti 6,5: solito trattore a centrocampo. Tiene testa ad ogni avversario che affronta. Prezioso assist per Cambiasso in occasione del quinto gol.

Thiago Motta 7,5: Nazionale più che meritata e festeggiata con un gol di rapina. Perno del centrocampo.

Cambiasso 6,5: la sua esperienza si fa sentire quando consiglia a Nagatomo di pensare più a difendere che ad attaccare sul punteggio di 4-3. Segna un gol che pesa come un macigno al 90′.

Kharja 6,5: l’equilibrio giusto tra apporto offensivo e contributo difensivo. Utile più che mai.

Sneijder 7: sta tornando a livelli altissimi. Ha il piede caldo già al 2′ e lo manterrà per tutta la partita.

Milito 5: l’infortunio con il quale esce da questa sfida è l’emblema della sua scarsa condizione.

Pazzini 6: un pallone toccato: un rigore procurato alla sua squadra. Decisivo anche se non segna.

Eto’o 8: altra doppietta, altra prestazione di livello. Con 27 gol in 31 partite c’è poco da dire.

Nagatomo 6: un debutto non facile in una partita delicata. Ma le due discese sulla fascia sinistra sono un buon biglietto da visita per le prossime uscite.

” Sì, è una sensazione nuova ma forse anche più divertente, credo che per i tifosi sia bello vivere questa rimonta “, queste le parole di Moratti oggi.

Se la sua Inter continua così, certo è che non si tratterà più di rimonta.


loading...