Chivu: pugno in faccia a Rossi durante Bari-Inter. Le sue dichiarazioni “Sono un uomo di m….” Il video

loading...

E’ il 58′, siamo ancora sullo 0 a 0 quando Christian si lascia andare a un gesto inconsulto, veramente brutto, un pugno in pieno volto a Rossi. Episodio da condannare per il difensore interista che potete vedere nel video sopra. Non viene espulso, l’arbitro non vede, il guardialinee nemmeno. L’Inter vincerà 3 a 0 ma questa è un’altra storia.

Christian Chivu è sconvolto e pentito per il pugno sferrato al difensore del Bari: “Mi vergogno davanti ai miei figli – ha detto il romeno dell’Inter – e chiedo scusa a Rossi. Sono un uomo di…”. Chivu, in lacrime, si è poi diretto verso il pullman consapevole della squalifica che gli sarà inflitta con la prova tv. Rossi ha poi accettato le scuse, sentiamo le sue dichiarazioni:” Accetto le scuse di Chivu, capisco che, forse, durante la partita possono succedere questi blackout. Pero’, poteva essere un episodio a nostro favore, con la sua espulsione, con l’Inter in dieci, potevamo fare qualcosa in piu’. Materazzi mi ha detto di lasciare stare, di lasciare perdere, che potevo incorrere anche io in un’espulsione, ricordandomi un fatto accaduto a Genova, con la Sampdoria, per un’espulsione ingiusta. Mi ha detto di stare tranquillo e di continuare a giocare e basta”. Il gesto di Chivu non e’ stato visto dall’arbitro: ”L‘unica attenuante, e’ che la palla era gia’ lontana – ha proseguito Rossi – eravamo gia’ in uscita e l’arbitro guardava la palla. In area, ne’ il guardalinee, ne il quarto uomo, nessuno ha guardato. L’unica cosa e’ questa, perche’ dalle immagini e’ palese”. C’era qualche precedente? ”Assolutamente no, ci stavamo marcando, cose che succedono in una partita, niente di che”.

Leonardo intervistato parla così della squalifica di Chivu per il pugno a Rossi: “Credo che sia giusto che spieghi lui cosa è successo – dice -. Le cose che sono sbagliate, sono sbagliate. Ha dato il pungo e non va bene. Io non devo dire altro”. E ancora: “Sinceramente abbiamo parlato, parlerà anche lui, giusto così. Ne parlerà lui. Le cose che sono sbagliate sono sbagliate, possono succedere anche se si deve evitare tutto. Ha dato il pugno e non va bene. Della sua situazione ne parlerà lui”.

loading...