Salto con gli sci: seconda vittoria per Freund, questa volta in casa; Austria prima ai mondiali junior

Grande folla a ,, in Assia, incoraggiata dallo splendido secondo posto della squadra tedesca della vigilia.
La gara individuale ha mantenuto le promesse di spettacolo, favorita da una bella giornata di sole e da un vento che, seppure spesso sfavorevole, non ha rallentato e falsato lo svolgimento della prova.

Prima manche che si apre col grande ritorno di Janne Happonen, dopo vari infortuni alle ginocchia; un salto di 140 metri e una leadership che dura parecchi minuti; anche l’azzurro Colloredo si migliora ed eguaglia la distanza di Happonen, sia pure con un vento meno svantaggioso; una prestazione che gli vale l’11° posto a metà gara.
Torna ad altissimi livelli Schlierenzauer, che va a inserirsi subito dietro a Happonen; bisogna aspettare il numero 43 per veder cambiare l’uomo al comando, con un che appena si cimenta su trampolini lunghi dà il meglio di sé (141,5 m.); subito dopo è la volta di , che esalta il publbico con un volo impressionante di 143,5 metri che gli vale il primo posto alla pausa; infatti né Ammann, né Morgenstern riescono a fare meglio e si inseriscono terzo e quarto a 7 punti circa.

loading...

Seconda prova con la risalita di Evensen, che passa dal 22° al 12° posto, e la bella conferma del giapponese Yumoto, da tempo lontano dagli alti livelli, che termina 11°; anche Colloredo si mantiene valido e resta nei 15 a fine gara; la competizione si infiamma veramente quando il polacco Stoch plana a 141 metri confermando la grande impressione di domenica scorsa con la vittoria di Zakopane.
Dopo Stoch restano 9 saltatori, a iniziare dal connazionale Malysz, che dimostra la giustezza della decisione di rientrare immediatamente in gara dopo la pesante caduta di 7 giorni fa: 2 buoni salti e 9° posto finale, va a piazzarsi dietro Stoch.
Tom Hilde fa peggio, mentre Schlierenzauer con un volo dolcissimo eguaglia la distanza di Stoch e gli resta davanti in classifica.
Hautamäki non è all’altezza e perde due posti, Happonen finisce dietro di lui ma può comunque essere contento di un rientro all’8° posto.
Morgenstern sembra controllare la situazione e fa il minimo indispensabile per passare al comando con 138 m.; niente podio, però, per il leader indiscusso di Coppa, perché Ammann, Koch e Freund gli restano davanti. Fra i tre il migliore è l’austriaco, che però non riesce a rimontare il distacco su Freund, che può festeggiare il ritorno alla virroria casalinga per un tedesco.

Classifica
Willingen, 30 gennaio 2011
1 FREUND Severin GER 289.1
2 KOCH Martin AUT 286.9
3 AMMANN Simon SUI 284.5
4 MORGENSTERN Thomas AUT 280.1
5 SCHLIERENZAUER Gregor AUT 274.4
6 STOCH Kamil POL 270.2
7 HAUTAMAEKI Matti FIN 266.8
8 HAPPONEN Janne FIN 262.5
9 MALYSZ Adam POL 259.7
10 HILDE Tom NOR 255.3
11 YUMOTO Fumihisa JPN 251.6
12 EVENSEN Johan Remen NOR 251.0
13 FETTNER Manuel AUT 248.5
14 KOUDELKA Roman CZE 245.5
15 COLLOREDO Sebastian ITA 243.6
16 KOFLER Andreas AUT 242.0
17 JANDA Jakub CZE 241.3
18 PREVC Peter SLO 239.1
19 TEPES Jurij SLO 237.1
20 SCHMITT Martin GER 234.8
21 TAKEUCHI Taku JPN 234.6
22 CHEDAL Emmanuel FRA 230.8
23 ROMOEREN Bjoern Einar NOR 230.5
24 LOITZL Wolfgang AUT 229.3
25 KASAI Noriaki JPN 228.6
26 DAMJAN Jernej SLO 225.5
27 BODMER Pascal GER 222.2
28 TOCHIMOTO Shohei JPN 217.9
29 HOCKE Stephan GER 216.7
30 SEDLAK Borek CZE 197.3

Coppa del mondo
1 MORGENSTERN Thomas AUT 1434
2 AMMANN Simon SUI 1013
3 KOFLER Andreas AUT 930
4 MALYSZ Adam POL 864
5 HILDE Tom NOR 660
6 HAUTAMAEKI Matti FIN 599
7 FREUND Severin GER 579
8 KOCH Martin AUT 524
9 FETTNER Manuel AUT 415
10 STOCH Kamil POL 402

Ai mondiali junior di , che hanno visto l’annullamento della gara a squadre femminile e della combinata nordica a squadre per gli scherzi del vento, ha potuto andare in scena almeno la gara maschile a squadre.
L’Austria ha prevalso sulla Germania con una rimonta entusiasmante dopo l’errore di Lackner nel primo salto, che aveva relegato le aquile biancorosse in terza posizione a metà gara. Proprio Lackner ha suggellato il successo con un riscatto nella seconda prova.
Rimonta nella seconda manche anche della Norvegia, che ha strappato il bronzo ai polacchi.

Classifica mondiali junior – Team Event
1 AUSTRIA 920.5
HAYBOECK Michael 95.0 94.5
KRAFT Stefan 93.5 94.5
SCHIFFNER Markus 89.5 88.5
LACKNER Thomas 79.5 91.5
2 GERMANY 913
FREITAG Richard 95.5 90.0
WENIG Daniel 92.5 92.0
KRAUS Marinus 89.0 90.0
LEYHE Stephan 91.5 83.5
3 NORWAY 876
ROEE Espen 89.0 90.0
BERGGAARD Mats S 88.5 89.0
FANNEMEL Anders 89.0 88.0
HAGEHAUGEN Sigmund 87.5 87.0
4 POLAND 871
BYRT Tomasz 91.0 93.0
MURANKA Klemens 91.5 88.0
ZAPOTOCZNY Andrzej 87.0 88.5
MIETUS Krzysztof 88.0 77.0
5 SLOVENIA 847
JUSTIN Rok 90.0 89.5
POGRAJC Andraz 88.0 87.5
JELENKO Marjan 89.0 84.5
DEZMAN Nejc 84.0 82.5
6 SWITZERLAND 838
GRIGOLI Marco 86.5 91.5
EGLOFF Pascal 88.0 88.5
DESCHWANDEN Gregor 85.5 88.0
SCHULER Adrian 77.5 86.0
7 FINLAND 826
MAEAETTAE Antti 87.0 86.0
MAEAETTAE Jarkko 83.5 88.5
YLIPULLI Miika 84.0 87.5
NIEMI Sami 85.5 84.5
8 CZECH REPUBLIC 728.5
KADLEC Milos 89.0 81.0
KUBAN Robert 84.5 81.5
KOZISEK Cestmir 83.5 82.0
FARKAS Pavel 79.5 75.0

loading...

Comments

comments

Facebook