Salto con gli sci: Zografski mantiene i nervi saldi e regala l’oro alla Bulgaria

Mondiale junior maschile a Otepää sotto il segno del vento; continui cambi di direzione e una seconda manche intermente svoltasi con vento da dietro hanno provocato una serie di sorprese e di capovolgimenti di situazione.

A differenza delle gare di Coppa del mondo non sono stati utilizzati i coefficienti di compensazione che cercano di limitare il fattore fortuna.

loading...

Nela prima manche tra i grandi favoriti solo il bulgaro sapeva esprimersi su alti livelli e con un salto di 98 metri si garantiva un margine di ben 6,5 punti sul francese Mabboux. Al terzo posto, per la gioia del pubblico locale, il combinatista estone Kaarel Nurmsalu, già bronzo ieri nella gara di combinata dopo aver vinto la prova di salto.
I tedeschi e i finlandesi finivano fuori dai primi 10, i polacchi limitavano i danni con Byrt al quinto posto. Solo 22° lo statunitense Frenette.

Nella seconda manche il vento sfavorevole obbligava gli atleti a trovare il prima possibile la posizione aerodinamica in volo, con spalle basse e sci ben orizzontali. La selezione era consistente e molte posizioni cambiavano.
Al buon recupero del norvegese Fannemel e del tedesco Freitag facevano da contraltare le prove non riuscite da parte dello sloveno Justin e del norvegese Kobayashi, sesti ex aequo a metà gara.
Grande impresa invece dell’austriaco Kraft che dal decimo posto si installava al comando prima degli ultimi 5 saltatori con un balzo record di 100 metri.
Toccava a Byrt che sbagliava tutto e retrocedeva in 24° posizione, poi il norvegese Røe restava dietro il punto K e usciva dal podio; ottimo ancora Nurmsalu con 96 metri e secondo posto provvisorio, che diventava medaglia dopo la mediocre prova di Mabboux, accolta da un boato degli estoni.
Zografski gestiva bene la situazione e con un salto di 95 metri e 54 punti di stile contro 55 di Kraft riusciva a conservare 4 punti sull’austriaco e a guadagnare la medaglia d’oro.
Il bulgaro, 17 anni, già in evidenza nelle prime due prove del torneo dei 4 trampolini (16° e 19°), rispettava così i pronostici della vigilia e otteneva un alloro storico per la sua federazione.

Classifica
1 ZOGRAFSKI Vladimir BUL 98.0 95.0 255.0
2 KRAFT Stefan AUT 91.5 100.0 251.0
3 NURMSALU Kaarel EST 93.5 96.0 249.0
4 FANNEMEL Anders NOR 89.5 98.0 241.0
5 GRIGOLI Marco SUI 91.5 93.0 237.0
6 LACKNER Thomas AUT 92.0 90.5 233.0
7 NIEMI Sami FIN 91.0 92.5 232.5
8 ROEE Espen NOR 93.5 89.0 231.0
9 FREITAG Richard GER 89.0 92.0 228.5
10 MABBOUX Alexandre FRA 95.0 86.0 227.5
11 MURANKA Klemens POL 89.5 90.0 226.5
12 KADLEC Milos CZE 88.5 91.5 226.0
13 SCHIFFNER Markus AUT 87.0 92.5 224.0
14 WENIG Daniel GER 87.0 92.0 223.0
14 YLIPULLI Miika FIN 91.5 87.5 223.0

loading...

Comments

comments

Facebook