Biathlon: staffetta azzurra seconda, Tora Berger acciuffa il poker

Gran finale ad con due gare equilibrate ed emozionanti dall’inizio alla fine; la squadra italiana maschile ha ottenuto un eccezionale secondo posto con una prestazione di altissimo livello da parte di tutti e quattro i frazionisti.

Staffetta maschile con due variazioni dell’ultima ora: Habert rimpiazza Simon Fourcade e Cudov sostituisce Cerezov.

loading...

Partenza con il norvegese Svendsen a fare l’andatura su Germania, Svezia e Russia. Al primo tiro perde terreno solo la Slovenia e restano davanti in 15, capeggiati da Finlandia, USA, Russia, Ucraina e Austria; il russo Shipulin si incarica di tirare il gruppo nel secondo giro ed è anche il più veloce a completare il secondo gruppo di tiri, davanti al tedesco Stephan e alla Norvegia. Nell’ultimo giro Russia che allunga e cambia con 10″ su USA, Svezia e Germania; a 20″ Norvegia in calo su Francia, Italia e Austria.

La seconda frazione vede inizialmente uno status quo, ma al tiro il tedesco Böhm grazie a un 5 su 5 supera la Russia, ripresa anche da Svezia, Italia e Norvegia; il russo Garanicev e lo svedese Jonsson inseguono il tedesco, che al secondo tiro deve ricorrere a 2 cartucce di riserva e viene sopravanzato da un preciso Bjørndalen e dalla Russia. Esce di scena la Francia con un giro di penalità, mentre l’azzurro Vuillermoz è quasi perfetto e passa quarto davanti a USA e Svezia.
Al cambio Norvegia avanti di 9 secondi sulla Russia, quindi Italia e Germania a 16.

Inizio di terza frazione con l’Italia all’attacco: si riporta sulla Norvegia insieme a Russia e Germania; al tiro in posizione prona Hofer e il norvegese Os non sbagliano e vanno via con 16″ sui due rivali; Hofer accelera nel secondo giro ma va in crisi al tiro, riuscendo per un soffio a evitare il giro di penalità; passa così in testa il tedesco Peiffer, mentre Hofer è secondo su Russia e Norvegia. Germania velocissima nell’ultimo giro e avanti di 14″ al cambio sull’Italia; dietro, a ben 37″, russi e norvegesi precedono Svezia e Austria.

in ultima frazione si avvantaggia sull’azzurro Windisch e i due scavano un solco impirtante centrando tutti i bersagli al primo tiro; Germania prima con 21″ su Italia e 47″ su Russia e Norvegia, che nel secondo giro riavvicinano Windisch; ultima serie di tiri con Greis che si permette di sbagliare 2 tiri e va via ancora primo, lasciando Windisch a gestire una situazione simile a quella della vigilia; il sudtirolese questa volta mantiene la freddezza e rimedia brillantemente 2 errori uscendo per secondo dallo stadio con 18″ su Cudov e Bø.
Il leader di coppa si trascina il russo all’inseguimento di Windisch, che sa gestirsi bene e nel finale piazza l’allungo che gli permette di festeggiare uno straordinario secondo posto dietro alla Germania. Bø ha la meglio per la terza piazza.

Classifica staffetta 4x 7,5 maschile
1 GERMANY GER 0+3 0+4 1:10:17.2
STEPHAN Christoph 0+1 0+0
BÖHM Daniel 0+0 0+2
PEIFFER Arnd 0+2 0+0
GREIS Michael 0+0 0+2
2 ITALY ITA 0+2 0+7 +18.6
DE LORENZI Christian 0+2 0+1
VUILLERMOZ Rene Laurent 0+0 0+1
HOFER Lukas 0+0 0+3
WINDISCH Markus 0+0 0+2
3 NORWAY NOR 0+2 0+6 +28.2
SVENDSEN Emil Hegle 0+1 0+1
BJOERNDALEN Ole Einar 0+0 0+0
OS Alexander 0+0 0+2
BOE Tarjei 0+1 0+3
4 RUSSIA RUS 0+3 0+5 +35.1
SHIPULIN Anton 0+0 0+0
GARANICHEV Evgeniy 0+2 0+1
MAKOVEEV Andrei 0+1 0+2
TCHOUDOV Maxim 0+0 0+2
5 AUSTRIA AUT 0+3 0+5 +44.0
MESOTITSCH Daniel 0+0 0+2
EBERHARD Tobias 0+3 0+1
PINTER Friedrich 0+0 0+1
SUMANN Christoph 0+0 0+1
6 SWEDEN SWE 0+4 0+9 +50.7
LINDSTRÖM Fredrik 0+1 0+1
JONSSON Magnus 0+1 0+2
FERRY Björn 0+1 0+3
BERGMAN Carl Johan 0+1 0+3
7 FRANCE FRA 0+2 1+7 +1:40.6
JAY Vincent 0+1 0+2
HABERT Lois 0+1 1+3
BOEUF Alexis 0+0 0+2
FOURCADE Martin 0+0 0+0
8 UKRAINE UKR 0+2 0+5 +2:02.1
BILANENKO Olexander 0+0 0+1
DERYZEMLYA Andriy 0+1 0+0
SEMENOV Serhiy 0+0 0+2
SEDNEV Serguei 0+1 0+2
9 USA USA 0+2 2+8 +2:14.9
BAILEY Lowell 0+0 0+1
NORDGREN Leif 0+2 0+1
TEELA Jeremy 0+0 1+3
BURKE Tim 0+0 1+3
10 SWITZERLAND SUI 0+5 1+4 +2:26.8
FREI Thomas 0+0 1+3
SIMMEN Matthias 0+0 0+1
WEGER Benjamin 0+2 0+0
HALLENBARTER Simon 0+3 0+0

Classifica staffetta
1 GERMANY GER 163
2 NORWAY NOR 156
3 AUSTRIA AUT 122
4 FRANCE FRA 122
5 ITALY ITA 121
6 UKRAINE UKR 115
7 SWEDEN SWE 107
8 SLOVENIA SLO 103
9 RUSSIA RUS 98
10 SWITZERLAND SUI 94

Gara femminile con 16 biathlete che escono indenni dal primo tiro, capeggiate da su Flatland e Neuner, la quale dopo il secondo tiro è la più veloce sulla francese Brunet e la russa Sleptsova.
In difficoltà Mäkäräinen e Ekholm con 3 errori.
Nel terzo giro le prime tre guadagnano una decina di secondi su un gruppo di 5 atlete con a capo la russa Bogalij.
Prima serie di tiro in piedi fatale a Neuner che sbaglia 2 volte; Sleptsova sbaglia 1 tiro e Brunet ne approfitta per fuggire, inseguita da Bogalij e Domraceva; quindi Berger e Sleptsova.
Quarto giro con la francese che mantiene inalterato il margine sulle avversarie e sembra potercela fare, ma sbaglia l’ultimo tiro e la gara si riapre: Domraceva oggi è infallibile e raggiunge la francese, mentre a 14″ inseguono una Kuzmina in rimonta e ancora Tora Berger.
Domraceva cerca la fuga da lontano, guadagna alcuni secondi su Brunet che però la riprende sull’ultima salita; Berger stacca Kuzmina e si lancia all’inseguimento del duo di testa, che si perfeziona a poche centinaia di metri dall’arrivo, quando Brunet tenta di anticiparla. Cede Domraceva e Berger si getta sulla francese, agganciandola nuovamente all’ultima curva e superandola negli ultimi metri, ottenendo così la quarta vittoria consecutiva.
Buon rientro di Neuner, sesta, mentre Henkel (15°) e Ekholm (16°) approfittano del 27° posto e poi della squalifica per problemi di materiale della finlandese per mangiarle buona parte del vantaggio in classifica generale, alla vigilia della trasferta negli Stati Uniti.

Classifica 12,5 km. mass start femminile
1 BERGER Tora NOR 0+1+0+1 33.56.3
2 BRUNET Marie Laure FRA 0+0+0+1 +0.6
3 DOMRACHEVA Darya BLR 0+0+0+0 +5.8
4 KUZMINA Anastasiya SVK 0+1+0+0 +18.0
5 GREGORIN Teja SLO 0+0+1+0 +30.0
6 NEUNER Magdalena GER 0+0+2+1 +35.1
7 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 0+1+0+1 +41.0
8 GASPARIN Selina SUI 0+1+0+0 +50.3
9 SLEPTSOVA Svetlana RUS 0+0+1+2 +52.0
10 BOGALIY-TITOVETS Anna RUS 0+0+0+2 +55.6
11 ZIDEK Anna Carin SWE 0+0+1+1 +59.1
12 PIDHRUSHNA Olena UKR 1+0+0+0 +59.6
13 SAUE Eveli EST 1+0+1+0 +1:08.2
14 ROMANOVA Iana RUS 1+0+1+1 +1:10.0
15 HENKEL Andrea GER 1+0+1+1 +1:12.3
16 EKHOLM Helena SWE 1+2+0+0 +1:13.5
17 DORIN Marie FRA 0+1+2+1 +1:17.3
18 CYL Agnieszka POL 0+0+1+1 +1:19.3
19 SEMERENKO Valj UKR 0+0+2+2 +2:05.8
20 ZAITSEVA Olga RUS 1+2+1+1 +2:07.1
21 HITZER Kathrin GER 1+1+2+0 +2:08.5
22 YURLOVA Ekaterina RUS 1+0+3+1 +2:10.2
23 BACHMANN Tina GER 0+2+3+1 +2:14.9
24 SEMERENKO Vita UKR 2+0+0+1 +2:21.4
25 JONSSON Jenny SWE 0+0+1+2 +2:34.4
26 GUSEVA Natalia RUS 2+0+1+1 +2:44.6
27 NILSSON Anna Maria SWE 2+1+0+1 +2:52.6
28 GÖSSNER Miriam GER 1+2+2+4 +3:51.2
29 SPECTOR Laura USA 1+1+1+2 +4:37.2
DSQ MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 2+1+3+0

Coppa del mondo
1 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 560
2 EKHOLM Helena SWE 546
3 HENKEL Andrea GER 523
4 BRUNET Marie Laure FRA 497
5 ZAITSEVA Olga RUS 460
6 ZIDEK Anna Carin SWE 459
7 BERGER Tora NOR 452
8 KUZMINA Anastasiya SVK 441
9 GREGORIN Teja SLO 425
10 SEMERENKO Valj UKR 423

Coppa mass start
1 BRUNET Marie Laure FRA 97
2 BERGER Tora NOR 90
3 EKHOLM Helena SWE 85
4 HENKEL Andrea GER 80
5 SLEPTSOVA Svetlana RUS 80
6 KUZMINA Anastasiya SVK 79
7 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 76
8 DOMRACHEVA Darya BLR 74
9 NEUNER Magdalena GER 70
10 GREGORIN Teja SLO 67

loading...

Comments

comments

Facebook