Biathlon: Tora Berger risponde al fratello Lars; Henkel battuta ancora dalla discesa finale

Giornata nuvolosa a , con pista in discrete condizioni, considerate le alte temperature; in programma la sprint femminile che vede partire subito le migliori, tutte concentrate nel primo gruppo.

Più che mai necessario non mancare nessuno dei 10 bersagli per puntare alla vittoria, viste le percentuali delle gare precedenti su questo percorso.
Prima al via la francese Brunet, che dà subito il buon esempio, imitata da Neuner, Jurlova e da tutte le favorite tranne la norvegese Flatland, che si sorbisce un giro di penalità.
Dopo il primo tiro si conferma la superiorità atletica delle tedesche, con Neuner davanti a Henkel per 5 secondi; seguono Zaitseva a 7, Kuzmina e Berger a 10, Brunet a 11; decima la leader di Coppa Mäkäräinen.
La selezione la fa il tiro in piedi, dopo quasi un quarto d’ora, quando la stanchezza di una gara tirtissima comincia a piegare le ginocchia.
Brunet è la migliore al poligono, sia come precisione che come velocità; le manca però qualcosa sugli sci, tant’è che Neuner, pur con un giro di penalità, riesce a passarle davanti di 9 secondi; un errore madornale quello della tedesca, all’ultimo tiro, un colpo molto affrettato.
5 su 5 anche per Jurlova e Ekholm, che però sono relativamente lente, come l’altra svedese Zidek; è molto più veloce di giovedì , che completa brillantemente il lavoro con la carabina e passa al comando con 13 secondi su Neuner; la vittoria del fratello Lars deve aver rimesso le ali a Tora.
Subito fopo è il turno di : qualche secondo in più per sparare, ma speso bene: nessun errore e migliore intermedio, con 1″6 su Berger.
Sbagliano tutte le altre favorite: Zaitseva, Domraceva, Kuzmina, Sleptsova e Mäkäräinen; un totale di 3 errori per la velocissima tedesca Gössner; la lotta resta circoscritta a Henkel, Berger e Neuner.
Nell’ultimo giro Neuner non è in grado di recuperare, mentre Henkel guadagna terreno sulla norvegese, passando avanti prima di 5 secondi, poi di 7 a soli 900 metri dall’arrivo; come nella 15 km., tuttavia, resta in agguato il tratto finale in discesa, molto tecnico e scivoloso, dove la tedesca ha lasciato il successo giovedì e dove lo lascia anche oggi, con un atteggiamento troppo prudente che le fa perdere il vantaggio e la porta, sia pure soddisfatta, a farsi battere per soli 11 decimi da una Berger abituata ai finali esplosivi.
La Norvegia esce ancora una volta vincitrice, mentre alle tedesche non resta che occupare gli altri gradini del podio.
Henkel scavalca Brunet in classifica generale e va all’inseguimento di Mäkäräinen e Ekholm, oggi ottava e nona.
La finlandese, dal canto suo, mantiene ancora la testa anche nella classifica della sprint.
Notizia molto positiva dalla squadra italiana con il 24° posto della ventenne Dorothea Wierer, due volte campionessa del mondo junior, oggi autrice di un percorso netto che le ha permesso di incamerare i primi punti di Coppa.
28° Michela Ponza e 41° Karin Oberhofer, entrambe ammesse alla gara di domani, a differenza di Katia Haller oggi fuori dalle prime 60.

loading...

Domani si preannuncia una prova ad inseguimento entusiasmante: 10 km. e 20 bersagli da centrare, distacchi minimi fra le prime 3 e un gruppo di altre 7-8 atlete in caccia.

Risultati
Ruhpolding, 15 gennaio 2011
7,5 km. femminile
1 BERGER Tora NOR 0+0 20.33.3
2 HENKEL Andrea GER 0+0 +1.1
3 NEUNER Magdalena GER 0+1 +15.8
4 ZAITSEVA Olga RUS 0+1 +40.6
5 BRUNET Marie Laure FRA 0+0 +42.1
6 KUZMINA Anastasiya SVK 0+1 +44.9
7 ZIDEK Anna Carin SWE 0+0 +47.4
8 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 0+1 +49.7
9 EKHOLM Helena SWE 0+0 +53.1
10 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 1+0 +56.8
11 YURLOVA Ekaterina RUS 0+0 +1:00.5
12 GREGORIN Teja SLO 0+1 +1:04.8
13 ROMANOVA Iana RUS 0+0 +1:09.1
14 DOMRACHEVA Darya BLR 0+1 +1:09.6
15 TOFALVI Eva ROU 0+0 +1:19.5
16 LIDUMA Madara LAT 0+1 +1:28.0
17 GÖSSNER Miriam GER 1+2 +1:28.6
18 SLEPTSOVA Svetlana RUS 0+1 +1:30.3
19 PIDHRUSHNA Olena UKR 0+1 +1:31.4
20 SEMERENKO Vita UKR 0+1 +1:33.3
21 MACABIES Pauline FRA 0+0 +1:40.2
22 MALI Andreja SLO 0+0 +1:42.2
23 SEMERENKO Valj UKR 1+2 +1:45.7
24 DORIN Marie FRA 0+3 +1:47.8
24 WIERER Dorothea ITA 0+0 +1:47.8
26 BESCOND Anais FRA 1+1 +1:49.8
27 NILSSON Anna Maria SWE 0+1 +1:51.0
28 PONZA Michela ITA 0+1 +1:52.4
29 BRANKOVIC-LIKOZAR Tadeja SLO 1+1 +1:56.5
30 HITZER Kathrin GER 0+1 +1:57.5
31 BACHMANN Tina GER 1+3 +1:59.0
32 STUDEBAKER Sara USA 0+0 +2:02.0
33 BOGALIY-TITOVETS Anna RUS 2+0 +2:02.5
34 SOLEMDAL Synnoeve NOR 1+1 +2:03.9
35 SOULIE Laure AND 0+0 +2:06.7
36 SPECTOR Laura USA 1+0 +2:08.8
37 SKARDINO Nadezhda BLR 0+0 +2:08.9
38 TOMESOVA Barbora CZE 1+0 +2:13.7
39 KALINCHIK Liudmila BLR 1+1 +2:14.5
40 BOLLIET Marine FRA 0+1 +2:15.9

Coppa del mondo
1 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 493
2 EKHOLM Helena SWE 461
3 HENKEL Andrea GER 400
4 BRUNET Marie Laure FRA 394
5 ZIDEK Anna Carin SWE 372
6 ZAITSEVA Olga RUS 351
7 SEMERENKO Valj UKR 343
8 DOMRACHEVA Darya BLR 329
9 NEUNER Magdalena GER 325
10 GREGORIN Teja SLO 322

Coppa sprint
1 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 230
2 NEUNER Magdalena GER 198
3 DOMRACHEVA Darya BLR 192
4 KUZMINA Anastasiya SVK 183
5 EKHOLM Helena SWE 180
6 HENKEL Andrea GER 173
7 BRUNET Marie Laure FRA 158
8 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 150
9 ZIDEK Anna Carin SWE 148
10 GREGORIN Teja SLO 136

Classifica per nazioni
1 GER – Germany 3954
2 RUS – Russian Federation 3814
3 UKR – Ukraine 3756
4 SWE – Sweden 3741
5 FRA – France 3718
6 NOR – Norway 3474
7 BLR – Belarus 3370
8 POL – Poland 2945
9 ITA – Italy 2841
10 KAZ – Kazakhstan 2756

loading...

Comments

comments

Facebook