Presentazione Cassano: la conferenza stampa integrale

Ecco la conferenza stampa di presentazione di Antonio Cassano. Tutte le parole del nuovo acquisto rossonero:

loading...

-Devo ringrazione il presidente Berlusconi e il dottor Galliani perchè è stato l’unico a tirarmi fuori dai guai. Mi ha preso e ha creduto in me, tirandomi fuori dai guai. Hanno creduto in me in un momento di difficoltà, cosa che non ha fatto qualcun’altro.

-Quando si parla di Milan si parla di famiglia, dal magazziniere al dottore al presidente, umiltà 10 e lode. Tutta gente che un saluto e un buongiorno non te lo fa mai mancare.

-Questa è la mia ultima tappa. sono arrivato al milan che è il top, la squadra più titola al mondo. dopo il milan c’è il cielo. questa è l’ultima mia occasione e non sbaglierò più. sono certo al 100% di non sbagliare.

-Il Milan mi può dare tanto. Noi siamo più forti degli altri e possiamo vincere tutto.

-Al mio vecchio ambiente devo ringraziarlo. Sono stato tanto amato, mi son trovato tanto bene ma poi c’è stato un problema, ma adesso son felicissimo qui.

-Nella mia carriera rifarei tutto, ma rimpiango il periodo di Capello. Lui ha fatto di tutto per recuperarmi.

-Io ho un rapporto stupendo con tutti, non sono stato un gran lavoratore fisico, ma in questo periodo qua vedere allenarsi Ibra, Nesta, Gattuso, Seedorf che si allenano duramente e hanno vinto tutto. Io non ho vinto niente e adesso voglio lavorare come un cane.

Ti sei pentito del litigio con Garrone? Ora son al milan e son felice di essere qui. magari tra 10 anni scriverò un nuovo libro e racconterò tutto.

-Perchè ti ha cercato solo il Milan? mi hanno cercato in tanti veramente, ma quando si è presentato Galliani, ho detto al mio procuratore di andare subito, senza pensarci due volte.

-Quale errore degli ultimi anni vorresti cancellare? Niente, rifarei tutto. Ma adesso cambio, voglio vincere e voglio fare le cose nel modo giusto, anche perchè qui le multe sono salate.

-Allegri che tipo è? Allegri quello che pensa lo dice, non ne ho avuti molti così. Come allenatore è molto bravo, non guarda in faccia nessuno, chi merita gioca e ci fa lavorare duramente.

Quanto ti pesa non giocare la Champions? Mi dispiace tanto, ma mi auguro che i compagni arrivino fino in fondo e io sarò li con loro.

-Cosa ti ha detto Ibra? Io ho detto a Ibra di andare a scommettere sul nostro litigio cosi litighiamo per finta e facciamo soldi. Ibra è un grande, in campo vuole vincere vincere vincere e lavora duramenteper farlo.

-Cosa non ti piace di questo ambiente? Che dal centro a Milanello ci metto un’ora. Ho preso già un sacco di multe, non ci capisco niente.

-Cosa ne pensi del rapporto Totti-Ranieri? Non rispondo. Affari loro.

-Tre belle cose che vorresti fare al Milan? Vincere la Champions, Intercontinentale e scudetto.

ADRIANO GALLIANI

E’ vero che nel 2006 lo spogliatoio si oppose all’acquisto di Cassano? No non è vero, ma è vero che prima di acquistare Cassano nel 2010 ho sentito prima i senatori dello spogliatoio ed erano tutti d’accordo. C’è stato il totale e assoluto gradimento per Cassano.

-L’arrivo di Cassano non ha influito la partenza di Ronaldinho. L’addio di Dinho sarebbe comunque arrivato perchè lo ha voluto lui.

-Mexes potrebbe essere il Cassano per la difesa? Delle cose altrui ho imparato a non occuparmene più. E’ un giocatore della Roma.

-Criscito arriverà? Stiamo parlando con Preziosi.

-Credo che questa norma Champions sia troppo restrittiva. Non sono d’accordo sul fatto che chi gioca il preliminare ad Agosto, non debba più giocare la Champions con un’altra squadra.

-Cosa ne pensa della contestazione a Leonardo da parte dei tifosi milanisti? Non posso rispondere, non c’ero ero in Brasile.

loading...

Comments

comments

Facebook