Biathlon: Svendsen davanti a una grande Francia

Prima gara della 5° tappa della Coppa del mondo di a , in Baviera; la località tedesca ospiterà i campionati mondiali del 2012 e per questo la Chiemgau Arena è stata di recente ricostruita ed è ora considerato il miglior impianto al mondo, almeno per l’accoglienza degli spettatori.

Anche la pista ha subito qualche leggera modifica, che l’ha resa un po’ più dura, anche se il poligono di Ruhpolding è considerato uno dei più facili per due motivi: la montagna che lo fronteggia ripara spesso dal vento e al tiro gli atleti arrivano con meno pulsazioni del solito, dopo una lunga discesa.

loading...

La 20 km. maschile di oggi esigeva per questi motivi un tiro perfetto, o quasi; in effetti solo 1 dei primi 10 classificati commetterà più di un errore, che nella 20 km. pesa un minuto di penalità.

Presenti tutti i migliori atleti tranne l’austriaco Sumann, ammalato; quasi tutti i più forti decidono di partire nel primo gruppo, in considerazione delle alte temperature che potrebbero rovinare la pista.
Fin dall’inizio i biathleti risultano molto precisi, con , Peiffer e Bjørndalen che fanno segnare i migliori parziali; inizia male la gara per l’Italia, con Hofer subito fuori causa dopo 2 errori.
Peiffer sbaglia un tiro alla seconda serie, la prima in piedi, e perde terreno sugli avversari, tra i quali progrediscono l’altro tedesco Greis e il norvegese Svendsen; miglior tempo, intanto, per Cerezov dopo il primo giro e un errore per il leader di coppa Bø.
Dopo la terza serie di tiri Martin Fourcade precede di quasi 2 secondi Svendsen e di 13 Greis; sbaglia invece Bjørndalen. Cerezov passa in testa al secondo intermedio, dove si inserisce in quarta posizione l’austriaco Landertinger e recupera Bø, mentre al primo tiro va molto bene il norvegese Berger.
Cerezov trova un po’ di vento e al terzo appuntamento col tiro sbaglia due volte; per lui niente podio. Al secondo tiro un errore per Berger e comparsa nelle prime posizioni di , fratello di Martin, finora lontano dalle sue migliori prestazioni per un fastidioso mal di schiena che lo tormenta da inizio stagione.
La quarta e ultima visita al poligono propone una serie di atleti potenzialmente in grado di realizzare l’en plein dei bersagli: ma prima Martin Fourcade, quindi Greis, Svendsen e Shipulin commettono un errore ciascuno. Svendsen precede Martin di 8 secondi prima dell’ultimo giro di 4 km., quindi Greis a 24.
Si succedono a questo punto altri 4 concorrenti in grado di vincere, a condizione di non mancare alcun bersaglio: Bø perde subito la grande occasione e si ritrova a 42 secondi da Svendsen; Landertinger spara con più calma, ma è 4 su 5 anche per lui, con 21 secondi di distacco dal leader, quindi Berger gioca male le sue chances rimediando ben 3 minuti di penalità e infine Simon Fourcade realizza il magico 20 su 20; per lui miglior intermedio con 8 secondi su Svendsen.

All’arrivo Martin Fourcade si è dovuto intanto arrendere a Svendsen per soli 7 secondi, seguito da Landertinger, da un velocissimo Bø che difende la leadership in Coppa grazie al miglior tempo nell’ultimo giro, e da Greis.
Simon Fourcade appare in difficoltà, vuoi per la forma non ancora ottimale, vuoi per la pista che cede per il caldo, e già a metà giro è battuto da Svendsen e dal fratello. All’arrivo grande delusione per Simon che deve cedere anche il terzo posto a Landertinger.

Anche questa volta, l’ottava in dieci gare, si impone un norvegese; Svendsen riduce da 55 a 35 punti il distacco da Bø e passa in testa alla classifica di specialità.
Grande giornata per la Francia che piazza i due fratelli Fourcade al secondo e quarto posto, oltre a Vincent Jay nono senza errori. Manca il podio la Germania mentre la Russia ottiene una buona prestazione di squadra ma manca il risultato individuale per le imprecisioni al tiro.

Domani tocca alle donne sulla 15 km.

Risultati
Ruhpolding, 20 km. maschile – 12 gennaio 2011
1 SVENDSEN Emil Hegle NOR 1 errore 50.39.4
2 FOURCADE Martin FRA 1 +7.4
3 LANDERTINGER Dominik AUT 1 +23.7
4 FOURCADE Simon FRA 0 +27.2
5 BOE Tarjei NOR 2 +35.5
6 GREIS Michael GER 1 +45.8
7 USTYUGOV Evgeny RUS 1 +58.5
8 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 1 +1:06.9
9 JAY Vincent FRA 0 +1:28.9
10 TCHEREZOV Ivan RUS 2 +1:39.5
11 FERRY Björn SWE 2 +1:53.6
12 SOUKUP Jaroslav CZE 2 +2:18.2
13 EDER Simon AUT 2 +2:20.3
14 SHIPULIN Anton RUS 1 +2:23.1
15 TCHOUDOV Maxim RUS 2 +2:25.0
16 BAILEY Lowell USA 2 +2:29.7
17 SIKORA Tomasz POL 0 +2:43.7
18 SLESINGR Michal CZE 3 +2:45.4
19 ABRAMENKO Evgeny BLR 1 +2:47.4
20 PEIFFER Arnd GER 3 +2:48.2
21 STEPHAN Christoph GER 1 +2:50.7
22 ANEV Krasimir BUL 0 +2:52.0
23 MESOTITSCH Daniel AUT 2 +2:59.1
24 MORAVEC Ondrej CZE 2 +2:59.5
25 GREEN Brendan CAN 1 +2:59.7
25 HABERT Lois FRA 2 +2:59.7
27 BOEUF Alexis FRA 3 +3:13.8
28 BERGER Lars NOR 4 +3:25.5
29 BRICIS Ilmars LAT 1 +3:33.5
30 BAUER Klemen SLO 2 +3:35.7
31 CHERVYHKOV Alexsandr KAZ 2 +3:40.0
32 HOLUBEC Tomas CZE 2 +3:42.5
33 SZCZUREK Lukasz POL 0 +3:43.6
34 PINTER Friedrich AUT 3 +3:55.8
35 LINDSTRÖM Fredrik SWE 2 +3:58.8
36 WEGER Benjamin SUI 3 +3:59.7
36 VUILLERMOZ Rene Laurent ITA 2 +3:59.7
38 KAUPPINEN Jarkko FIN 2 +3:59.9
39 NAGAI Junji JPN 2 +4:01.7
40 WOLF Alexander GER 2 +4:04.3

Coppa del mondo
1 BOE Tarjei NOR 489
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 454
3 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 338
4 GREIS Michael GER 309
5 FOURCADE Martin FRA 289
6 USTYUGOV Evgeny RUS 270
7 PEIFFER Arnd GER 244
8 SEDNEV Serguei UKR 235
9 EDER Simon AUT 229
10 SHIPULIN Anton RUS 226
11 HOFER Lukas ITA 222
12 FERRY Björn SWE 221

Coppa 20 km.
1 SVENDSEN Emil Hegle NOR 145
2 BOE Tarjei NOR 112
3 MESOTITSCH Daniel AUT 109
4 FOURCADE Martin FRA 102
5 SIKORA Tomasz POL 98
6 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 88
7 JAY Vincent FRA 83
8 GREIS Michael GER 77
9 SEDNEV Serguei UKR 75
10 SHIPULIN Anton RUS 71

Nazioni uomini
1 NOR – Norway 3779
2 GER – Germany 3395
3 FRA – France 3288
4 AUT – Austria 3226
5 RUS – Russian Federation 3053
6 UKR – Ukraine 3012
7 SWE – Sweden 2895
8 CZE – Czech Republic 2877
9 SLO – Slovenia 2768
10 ITA – Italy 2692

loading...

Comments

comments

Facebook