Biathlon: ancora una vittoria di Tarjei Bø

Poco vento, ma molta nebbia ad accompagnare i biathleti impegnati nella sprint di 10 km. a , dove anche la pioggia fa la sua comparsa nel corso della gara.

Condizioni difficili, quindi, per i 97 partenti, tra i quali pochi riusciranno a realizzare 10/10 al tiro; non solo la precisione conta, però, su questa pista, ma occorre essere molto veloci e tenaci su un percorso molto esigente dal punto di vista fisico.
Rientrano, dopo l’influenza, i primi della classifica generale, i norvegesi Bø e Svendsen, che decidono di partire nel secondo gruppo confidando forse in un abbassamento della temperatura e in una conseguente velocizzazione del fondo nevoso.

loading...

Tra i primi a partire il tedesco Peiffer, uno dei protagonisti della staffetta di giovedì, che si allena regolarmente qui a Oberhof.
Peiffer è il primo a realizzare 5 su 5 al tiro sdraiato ed è anche molto veloce sugli sci; peggio fa l’italiano Hofer, con 4 su 5 al tiro e 29 secondi di distacco. Si succedono gli errori da parte di possibili protagonisti come Greis, De Lorenzi, Ferry e Eder.
Al tiro in piedi Peiffer pare molto sicuro di sé ma commette un errore; per ora poco male perché l’unico che può impensierirlo, Hofer, manca un altro bersaglio. Spuntano però lo svizzero Weger, primo a realizzare 10 su 10, e il ceco Slesingr, che si inserisce secondo dopo la prima serie di tiri.
Peiffer chiude molto bene anche l’ultimo giro, a differenza di Hofer che cala e non riesce a riprendere Weger.
Nel frattempo si presentano al poligono Svendsen e Bjørndalen, che sbagliano rispettivamente 1 e 2 tiri. Meglio fa Bø, che passa al comando dopo il primo giro.
Slesingr è perfetto anche con gli ultimi 5 bersagli e affronta l’ultimo giro con 10 secondi su Peiffer, ma nel finale perde metro dopo metro e per 4 secondi non ce la fa.
Si segnalano con buoni tempi dopo il primo tiro l’italiano Windisch e l’austriaco Landertinger, mentre Svendsen e Bjørndalen sbagliano altri 2 tiri a testa e dicono addio al podio. Bø commette un errore, ma risulta nettamente il più veloce e dopo due giri vanta ben 15 secondi su Peiffer. Gli ultimi 3 km. non sono un problema per il leader di Coppa del mondo, che incrementa il vantaggio di altri 2 secondi e passa al comando all’arrivo.
Landertinger e Windisch sbagliano 1 volta ciascuno in piedi; il primo viaggia bene nel finale e si piazza a ridosso del podio, il secondo perde qualche posizione.
Restano da seguire alcuni atleti che avevano superato indenni o quasi i primi 5 tiri. Il russo Makoveev esce senza errori dal secondo giro, mentre il connazionale Ustjugov non supera il trauma degli 8 errori in staffetta e ne aggiunge altri 3. Bene il francese Habert con un solo bersaglio mancato.
Si presenta al tiro con un ottimo tempo il norvegese Lars Berger, ma l’emozione come spesso accade lo tradisce: ben 4 errori!
Resta il russo Ivan Cerezov, stesso tempo di Slesingr dopo il primo giro, ma come giovedì troppo tempo perso al poligono la seconda volta; comunque ancora 5 su 5 e quarto posto assicurato, viste anche le condizioni della pista che non consentono grandi rimonte agli ultimi concorrenti partiti.

Terza vittoria dunque per che incrementa notevolmente il vantaggio in classifica sui connazionali Svendsen e Bjørndalen. Sednev, solo 59°, cede il posto di primo non norvegese al tedesco Greis, mentre Hofer grazie alla sua regolarità sale al 7° posto e resta 4° nella coppa della sprint.
Bilancio positivo per l’Italia con 2 concorrenti nei venti, malgrado la prova mancata da De Lorenzi; barometro verso il sereno per i russi, che migliorano il loro bilancio stagionale pur restando fuori dal podio e ancora festa per Slesingr, esaltatosi con il secondo posto in staffetta e oggi ancora infallibile.
Quattro i concorrenti con il 100% al tiro, due russi, un ceco e uno svizzero.

Il vincitore ha dichiarato di non avere avuto alcun problema con la nebbia, a lui familiare in Norvegia. Soddisfatto Peiffer perché la squadra è riuscita a togliersi la pressione delle critiche dopo un inizio di stagione non all’altezza.

Domenica prima gara mass start della stagione, come sempre sui 15 km.: i primi 25 della generale sono ammessi, più i 5 migliori di oggi (l’unico tra di loro non compreso nei 25 è Makoveev). Chiaramente qualificato Hofer, dovrebbe essere ripescato senza problemi De Lorenzi che è 29°.

Risultati
Oberhof, 7 gennaio 2011
10 km. maschile
1 BOE Tarjei NOR 0+1 25.49.07 0.00
2 PEIFFER Arnd GER 0+1 26.06.04 +16.7
3 SLESINGR Michal CZE 0+0 26.10.04 +20.7
4 TCHEREZOV Ivan RUS 0+0 26.29.08 +40.1
5 MAKOVEEV Andrei RUS 1+0 26.50.02 +1:00.5
6 LANDERTINGER Dominik AUT 0+1 26.54.09 +1:05.2
7 WEGER Benjamin SUI 0+0 27.06.08 +1:17.1
8 SVENDSEN Emil Hegle NOR 1+2 27.17.05 +1:27.8
9 BERGMAN Carl Johan SWE 1+0 27.19.02 +1:29.5
10 HABERT Lois FRA 0+1 27.20.05 +1:30.8
11 GREIS Michael GER 2+1 27.23.06 +1:33.9
12 HOFER Lukas ITA 1+1 27.25.07 +1:36.0
13 USTYUGOV Evgeny RUS 0+3 27.29.06 +1:39.9
14 GREEN Brendan CAN 1+0 27.31.04 +1:41.7
15 SUMANN Christoph AUT 1+0 27.33.08 +1:44.1
16 LEGUELLEC Jean Philippe CAN 0+2 27.39.05 +1:49.8
17 OS Alexander NOR 1+2 27.40.03 +1:50.6
18 WINDISCH Markus ITA 0+1 27.46.09 +1:57.2
19 FAK Jakov SLO 2+1 27.48.01 +1:58.4
20 NILSSON Mattias SWE 0+1 27.48.02 +1:58.5
21 SHIPULIN Anton RUS 2+1 27.49.01 +1:59.4
22 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 2+2 27.51.00 +2:01.3
23 CHURINE Alexey RUS 0+0 27.53.07 +2:04.0
24 BERGER Lars NOR 0+4 27.55.05 +2:05.8
25 SIMMEN Matthias SUI 1+1 27.59.00 +2:09.3
26 TCHOUDOV Maxim RUS 3+1 27.59.03 +2:09.6
27 MARIC Janez SLO 0+3 28.01.08 +2:12.1
28 PINTER Friedrich AUT 1+1 28.07.05 +2:17.8
29 LESSING Roland EST 2+1 28.11.03 +2:21.6
30 FERRY Björn SWE 2+1 28.12.03 +2:22.6
31 BURKE Tim USA 3+1 28.13.05 +2:23.8
32 JONSSON Magnus SWE 3+0 28.20.03 +2:30.6
33 EBERHARD Tobias AUT 3+0 28.21.09 +2:32.2
34 PERRAS Scott CAN 1+1 28.23.01 +2:33.4
35 STEPHAN Christoph GER 2+0 28.24.09 +2:35.2
36 SEMENOV Serhiy UKR 2+0 28.26.01 +2:36.4
37 BAUER Klemen SLO 3+1 28.26.06 +2:36.9
38 SOUKUP Jaroslav CZE 2+2 28.26.08 +2:37.1
39 BILANENKO Olexander UKR 1+1 28.30.09 +2:41.2
40 RASTORGUJEVS Andrejs LAT 1+2 28.35.07 +2:46.0

Coppa del mondo
1 BOE Tarjei NOR 389
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 340
3 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 284
4 GREIS Michael GER 231
5 SEDNEV Serguei UKR 220
6 USTYUGOV Evgeny RUS 206
7 HOFER Lukas ITA 200
8 PEIFFER Arnd GER 194
9 FAK Jakov SLO 193
10 FOURCADE Martin FRA 192
29 DE LORENZI Christian ITA 99

Coppa sprint
1 BOE Tarjei NOR 214
2 SVENDSEN Emil Hegle NOR 161
3 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 134
4 HOFER Lukas ITA 134
5 GREIS Michael GER 132
6 USTYUGOV Evgeny RUS 125
7 PEIFFER Arnd GER 115
8 LANDERTINGER Dominik AUT 109
9 FAK Jakov SLO 108
10 FERRY Björn SWE 101

Classifica per nazioni uomini
1 NOR – Norway 3345
2 GER – Germany 3016
3 FRA – France 2859
4 AUT – Austria 2832
5 UKR – Ukraine 2762
6 RUS – Russian Federation 2659
7 SWE – Sweden 2570
8 SLO – Slovenia 2537
9 CZE – Czech Republic 2508
10 ITA – Italy 2419

loading...

Comments

comments

Facebook