Serie 2: il punto dopo la prima giornata. Tutto secondo le attese?

Serie 2-1

Partenza con sorprese e conferme in serie 2 nella 26 ima stagione maxithloniana.
Il primo girone della 2-1 è infatti vinto dalla neo promossa Atletica Buonappetito, che dopo un inizio non proprio in sordina con velocisti e mezzofondisti,
mette il turbo in tutte le altre gare, recupera il piccolo svantaggio dai primi e mette spazio fra se e gli inseguitori, portando a casa i primi 12 punti della sua stagione.
Secondo posto per l’ Atletico Panzetta, che per buona parte della manifestazione sembrava poter lottare ad armi pari con i dirimpettai di Marce ma che alla fine è dovuto capitolare, per ciò che concerne lo scontro diretto, grazie alle prove di fondisti e lanciatori, non all’ altezza delle prestazioni degli avversari. Per il buon Dampyr arrivano comunque 10 punti importanti se lo stesso manager vorrà poi puntare alla promozione. Terzo posto per la Shamrock che esce vincitrice da uno scontro a tre per la conquista della terza piazza di giornata. La squadra di Gunny5 infatti, quasi del tutto confermata in blocco dopo la stagione 25, riesce ad avere la meglio sull’ A.S. Rapido e l’ Atletica Modica, attestatesi a 11 lunghezze dal team lombardo. Vedremo quanto sarà grande la voglia della Shamrock di lasciare la serie 2 per tentare l’approdo alla top league.
Come detto, arrivano appaiate in quarta piazza il team di Arlem e quello di Orcomeno. Risultato soddisfacente principalmente proprio per quest’ultima compagine, fresca vincitrice dei societari regionali in Sicilia e quindi probabilmente impossibilitata a forzare più di tanto in NL. Arlem invece si accontenta comunque di 5 punti tutt’altro da buttare data l’importante e difficile stagione che si prospetta. Sesto posto per l’ A.U. Malignani, che riesce ad avere la meglio sulla neoretrocessa GS Diavoli nonostante al team friulano non fossero partite 2 staffette su 4 (al tavolo delle iscrizioni, entrambe le staffette avevano soltanto 3 atleti su un minimo di 4). Risultato in chiaroscuro sia per Checo che per Simo: dal primo continuiamo ad aspettarci il salto di qualità mentre dal secondo una prova di forza per risalire prontamente in Serie Oro. Niente di tutto ciò è avvenuto e pertanto probabilmente dovremo aspettarci una stagione a medio regime sia per l’una che per l’altra compagine. In questo girone, le neo promosse hanno aperto e chiuso la classifica. Se infatti i 12 punti sono andati appannaggio dell’ Atletica Buonappetito, ha chiuso la classifica la Fortitudo Vercelli, anch’essa fresca di promozione. Il team di Teresita (unica rappresentante delle quote rosa in serie 2 in questa stagione, a dispetto delle 2 rappresentanti dello scorso anno) sembra essere arrivata al Dal Dan senza nessuna cattiveria agonistica e ne è conseguita una prestazione senza acuti che hanno relegato il team piemontese in ultima piazza.
Nel girone svoltosi all’ Alberto Cova Arena è invece arrivata la prova muscolata della S.S. Crotone che ha lasciato davvero le briciole agli avversari e si è attestata in prima piazza tenendo comunque una forma media più che invidiabile. Che sia la volta buona per la tanto osannata promozione in Serie Oro? Oppure il team di Crotone tenterà, come la passata stagione, una salvezza più che tranquilla con varie giornate d’anticipo? Vedremo come si svilupperanno le prossime giornate anche se ci sembra sempre più probabile la prima opzione. Seconda piazza per la sempre meno sorprendente Nuova Atletica Varese. Il team di Paul611 sembra infatti essersi collocato nelle posizioni che contano in serie 2. Nella giornata appena conclusa, la compagine lombarda non ha però avuto vita facile ed è stata insidiata fino alla fine da ben 2 squadre che hanno tentato di soffiargli il secondo posto finale. La Fenice e i 4pini hanno infatti combattuto ad armi pari con la squadra di Paul ma la prima ha pagato le prestazioni sottotono dei propri marciatori mentre la seconda di fondisti e staffette. Ad ogni modo, sono arrivati buoni risultati per tutte e tre le squadre e probabilmente quella che più può recriminare è proprio la 4pini, attesa ormai da due stagioni nei piani alti della serie 2. Per la Nuova Atletica Varese e per la Fenice sono invece arrivati due buoni risultati: nel primo caso i 10 punti permettono a Paul di tentare una possibile promozione o una salvezza tranquilla mentre per Malix, ricordando la stagione appena conclusa, arrivano 8 lunghezze più che utili per cercare di mettersi al riparo quanto prima dalla zona retrocessione. Quinta posizione per l’ Athletic Team Gignod, fresco vincitore dei societari regionali in Valle d’ Aosta e neopromossa in serie 2. Il team di Didy86, per la prima volta in questa serie dopo 24 stagioni dalla nascita, mette subito un più che discreto risultato a testimoniare l’ormai alto tasso tecnico delle squadre che approdano nelle serie cadette. Il team valdaostano è riuscito a sopravanzare in dirittura d’arrivo un’ altra neopromossa: la Piedi Pigri Athletics. La squadra di Nippe, per buona parte di gara davanti a quella di Didy86, ha pagato pesantemente le prestazioni non eccelse dei propri lanciatori e delle proprie staffette e grazie a questi risultati non soddisfacenti non è andata oltre al sesto posto di giornata. Hanno chiuso la classifica i due team liguri: settima e ottava piazza sono infatti state occupate dal Genoa Athletic Club e da Trionfo Ligure. Il team di Grifone si è presentato senza nessuna velleità agonistica e quindi difficilmente avrebbe potuto chiedere di più a questa prima giornata di NL. La squadra di TheodorXII invece apre questa stagione probabilmente con il primo di diversi ultimi posti dettati dal risicato roster che Trionfo Ligure si ritrova.

Serie 2-2

loading...

Ottima prova della Yato United nel primo girone della serie 2-2. La squadra friulana ha staccato gli inseguitori rifilando 20 punti al più vicino di essi. Probabilmente, cosi come nella stagione passata, Yato vorrà mettere al sicuro la sua salvezza con giornate d’anticipo e questa bella vittoria ne potrebbe essere la dimostrazione. Gli altri due gradini del podio sono stati occupati, dopo una spettacolare lotta, dalla Lokomotiv Cinecittà e dall’ Atletica Corti e Veloci. Dopo un mix di sorpassi e controsorpassi, il nostro developer è riuscito ad avere la meglio su Niklaus grazie all’ottimo pacchetto di atleti impegnati nei concorsi che è riuscito a ricucire il piccolo svantaggio accumulato dalla società laziale e, soprattutto, lasciare sul posto la squadra veneta, incapace di reagire. Con ogni probabilità, sia il primo che il secondo risultato vanno più che bene ai rispettivi presidenti delle società, i quali obiettivi dovrebbero essere, rispettivamente, promozione e salvezza tranquilla. La neo retrocessa dalla Oro Brianza Team si piazza senza particolare fatica in quarta posizione, ben lontana sia dal terzo posto che dagli inseguitori alle sue spalle. La compagine di Andrea porta quindi a casa 6 punti che potrebbero essere utili nel caso in cui il target societario fosse la salvezza anticipata, un pò meno utili nel caso in cui il Brianza Team sia in cerca di una promozione. Quinta piazza per la pugliese Atletica MS, uscita vincitrice dallo scontro con la neo promossa Deportivo Diez de Febrero. La squadra campana, per la prima volta nella sua storia in serie 2, ha pagato anch’essa un pacchetto concorsi forse non all’altezza della serie 2 italiana ma ha comunque mostrato un livello medio di squadra che dovrebbe permettergli di salvarsi senza particolari problemi. La squadra di Serg101one invece mostra la crescita dei propri atleti, confermati quasi per intero dopo la salvezza nella stagione 25, e con un unico acquisto a cavallo fra le due stagioni mette subito in cascina 4 punti importanti in vista dell’ennesima salvezza. Settimo posto per la Bababa Atl., squadra ripescata in serie 2 dopo un terzo posto finale ottenuto in serie 3 nella stagione 25. Il team di Lifestoogood esordisce senza forzare e porta a casa 2 punti sfruttando la giornata tuttaltro che positiva dell’ Orda Anomala. La squadra emiliana non si è mossa sul mercato per tentare eventualmente di rinforzare qualche settore societario e dovrà quindi tentare di salvarsi con lo stesso roster che gli ha permesso di ben figurare la stagione scorsa ma in serie 3. Come detto, prova del tutto incolore per il team siciliano di Wilko, che davanti al pubblico di casa iscrive l’intero team con atteggiamenti bassi e non va oltre l’ultimo posto. Considerando la classifica finale della scorsa stagione, il risultato è ben lontano dall’essere soddisfacente e l’ Orda Anomala dovrà tirar fuori le unghia già dal prossimo appuntamento di NL.
Nel secondo gironcino della 2-2 la vittoria finale è arrivata dopo una lotta senza esclusione di colpi fra la Fusoloppet e l’ Upol Gavirate. Fabio_Cap, memore dei rischi corsi nella stagione appena conclusa, decide di tentare già da subito di mettere al sicuro la propria permanenza in serie 2 anche per la stagione 27 e regola il team di Jack208 grazie a dei portentosi risultati ottenuti dai propri marciatori. L’ Upol invece, probabilmente usando una fetta più piccola di forma media, porta a casa 10 punti che potrebbero servire a Jack per tentare nuovamente la corsa verso la promozione. Terza piazza per l’ Atletica Desio che con un prova ben svolta porta il suo giovane team attestarsi nel divario tecnico che ha separato i primi 2 della classifica e i team fuori dal podio. La squadra di Simo86 conferma ancora una volta la perizia con la quale il manager è riuscito a muoversi sul mercato senza perdere competitività. Un’ altra lotta si accesa per la quarta e la quinta piazza e ha visto protagonisti una neo retrocessa contro una neo promossa. Ad avere la meglio è stata la The Wanderers che ha sopravanzato di una sola lunghezza i Demolishers. Il team di Groo costruisce questo risultato grazie soprattutto alle proprie staffette, davvero un gradino sopra a quelle di Albidemezzo. Entrambi i team possono però tornare a casa con il sorriso stampato in faccia dato che i The Wanderers confermano un livello medio molto alto e quindi si dimostrano capaci di poter lottare per risultati d’alta classifica, mentre i Demolishers sono consci del fatto che il team non è arrivato in serie 2 per caso e, con ogni probabilità, la salvezza non è un sogno poi cosi lontano. Sesto posto per I Pasticciotti, arrivati al Centro Sportivo Aragones senza una particolare voglia di spaccare il mondo. Ciò si è riflesso sul risultato finale che di certo non potrà accontentare pienamente il manager pugliese. Settima piazza per l’ultima neo promossa di cui dovevamo ancora parlare e cioè la Shark (piccola curiosità, il manager pugliese di cui parlavamo sopra si chiama pure Shark), società emiliana gestita da Cin29max. La squadra, reduce dall’importante vittoria ai Societari Regionali dell’ Emilia Romagna, non ha voluto calcare la mano probabilmente per usare al meglio il piccolo capitale di forma media, fondamentale per raggiungere senza particolari patemi la salvezza anticipata, cosa che potrebbe essere proprio alla portata della Shark. A chiudere la classifica è stata l’ Associazione Sportiva Viva l’ Atletica, squadra in parte smembrata e con una rifondazione in corso. Come detto giorni addietro, il team di Atletica probabilmente vivrà questa stagione come in un limbo per poi tornare a gareggiare più seriamente nella prossima annata al fine di perseguire i fasti di un tempo.

ValerioNeo7, Gennaio 2011

loading...

Comments

comments

Facebook