Sci di fondo: finali efficaci di Kowalczyk e Hellner nel prologo del Tour de Ski

Debutta il da un fresco di recente neve; gli organizzatori hanno deciso di mantenere sulla pista uno strato di 50 cm. caduti negli ultimi giorni e di compattarla.

La prima giornata è dedicata a delle prove su distanze brevi, praticamente poco più del doppio di una sprint: 2,5 km. per le donne e 3,7 per gli uomini.
Percorso molto duro con una lunga e dura salita a condurre al rilevamento intermedio di metà gara, quindi qualche metro di falsopiano e una discesa tecnica che porta all’ultimo strappo e al rettilineo d’arrivo in leggera e costante salita.

loading...

Aprono la giornata le donne, sotto un cielo nuvoloso che nel corso della prova erogherà altra neve. L’ordine di partenza prevede l’inversione in base alla classifica di Coppa del mondo. Tra le prime a partire si distinguono le francesi, con una rapidissima Aurore Jean che resta al comando per alcuni minuti; tocca a una connazionale spodestarla, Laure Barthélémy, in rimonta nel finale.
La giovane tedesca Herrmann (22 anni) recupera anche lei nell’ultimo chilometro e scavalca la francese per 8 decimi. Passa un minuto e sul traguardo piomba Aino Kaisa Saarinen; la campionessa finlandese conferma di essere sulla via del recupero e pasa in testa con 1″4 su Herrmann, pur perdendo 4 secondi nel finale.
Giunge al traguardo Magda Genuin, che sarà la migliore delle italiane (11a), con una buona prestazione e una perfetta gestione delle forze.
Nel frattempo tocca alle norvegesi far segnare intermedi di tutto rispetto: Marthe Kristoffersen però cala nel finale (finirà 14a), a differenza di Astrid Jacobsen che diventa la nuova leader resistendo per 9 decimi all’assalto della finlandese Roponen.
Delude un po’ la sprinter statunitense Randall, sedicesima; Johaug, che non è una velocista, limita i danni come Marianna Longa, mentre nelle prime posizioni concludono la russa Cekaleva e la slovena Majdic. Mancano solo 3 concorrenti, con Charlotte Kalla che fa segnare il migliore intermedio, che la tallona a 5 decimi e Arianna Follis purtroppo 7 secondi indietro.
Nel finale Kalla guadagna ancora qualcosa su Jacobsen ed è la nuova leader; Follis perde altri 5 secondi e chiude 17a. Kalla ha ancora un secondo su Kowalczyk a 200 metri dal traguardo, ma l’indomabile polacca dà fondo alle sue energie e ribalta la situazione, imponendosi per 1,5 secondi e guadagnandone altri 15 di abbuono.

Kowalczyk e Kalla appaiono già le due principali candidate alla vittoria del Tour de Ski e si daranno battaglia già domani nella 10 km. ad inseguimento in stile classico, che dovrebbe favorire la leader.
Cekaleva, Saarinen e Majdic cercheranno di inseguire, mentre per l’Italia Marianna Longa è chiamata a un recupero, magari insieme a Anna Haag e, almeno inizialmente, ad Arianna Follis.

Classifica 2,8 km. freestyle femminile
1 KOWALCZYK Justyna POL 6:39.0
2 KALLA Charlotte SWE 6:40.5
3 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt NOR 6:43.8
4 ROPONEN Riitta-Liisa FIN 6:44.7
5 TCHEKALEVA Yulia RUS 6:46.2
6 SAARINEN Aino- Kaisa FIN 6:46.3
7 HERRMANN Denise GER 6:47.7
8 MAJDIC Petra SLO 6:48.3
9 LAHTEENMAKI Krista FIN 6:48.5
9 BARTHELEMY Laure FRA 6:48.5
11 GENUIN Magda ITA 6:49.9
12 JEAN Aurore FRA 6:50.4
13 BOEHLER Stefanie GER 6:50.5
14 KRISTOFFERSEN Marthe NOR 6:51.0
14 ILJINA Natalja RUS 6:51.0
16 RANDALL Kikkan USA 6:52.3
17 FOLLIS Arianna ITA 6:52.4
18 RYDQVIST Maria SWE 6:52.7
19 HAAG Anna SWE 6:52.8
20 MIKHAILOVA Olga RUS 6:53.8
21 BROCARD Elisa ITA 6:54.0
22 JOHAUG Therese NOR 6:54.1
23 SMUTNA Katerina AUT 6:55.1
24 LONGA Marianna ITA 6:55.5
25 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR 6:56.0
26 KOLB Hanna GER 6:57.1
27 SHEVCHENKO Valentina UKR 6:57.5
28 IVANOVA Julia RUS 6:58.5
29 JOHANSSON NORGREN Britta SWE 6:59.4
30 BOURGEOIS Celia FRA 7:00.4

Coppa di distanza
1 BJOERGEN Marit NOR 410
2 KOWALCZYK Justyna POL 365
3 KALLA Charlotte SWE 215
4 JOHAUG Therese NOR 186
5 LONGA Marianna ITA 165
6 TCHEKALEVA Yulia RUS 162
7 FOLLIS Arianna ITA 160
9 HAAG Anna SWE 140
8 ROPONEN Riitta-Liisa FIN 140
10 FESSEL Nicole GER 127

Classifica Coppa del mondo femminile
1 BJOERGEN Marit NOR 760
2 KOWALCZYK Justyna POL 589
3 FOLLIS Arianna ITA 428
4 KALLA Charlotte SWE 375
5 MAJDIC Petra SLO 285
6 FESSEL Nicole GER 282
7 TCHEKALEVA Yulia RUS 268
8 LONGA Marianna ITA 263
9 JOHAUG Therese NOR 238
10 SKOFTERUD Vibeke W NOR 230

La gara maschile incomincia benissimo per i colori azzurri: , 31enne delle Fiamme Gialle, specialista delle sprint, dimostra di essere progredito in tenuta e realizza col pettorale 8 un tempo fantastico, che resiste senza problemi fino all’arrivo del francese Duvillard, il quale lotta sul filo dei decimi e al traguardo soccombe per 0″7 secondi.
Neppure i primi atleti del gruppo rosso impensieriscono Frasnelli, che relega a 7 secondi Teichmann e a 9 Di Centa. Bene un altro francese, Gaillard, che giunge a 4 secondi dalla testa e fa capire di voler continuare una tradizione favorevole in questa gara a tappe che l’ha visto vicino al podio nelle ultime edizioni.
Grande intertempo dello svedese Modin, due secondi di vantaggio, ma il giovane scandinavo paga lo sforzo nel finale, giungendo addirittura fuori dalla zona punti.
Ci vogliono i big per togliere Frasnelli dal podio; tocca a Northug spodestarlo per 2 secondi, rimproverandosi anche una partenza troppo prudente.
Subito dopo è il turno del russo Petuhov, che piazza il miglior intermedio e anche il miglior tempo al traguardo, 9 decimi meglio di Northug.
Molto bene Cernousov e soprattutto Bauer, che su una distanza a lui non adatta limita a pochi secondi il distacco.
Escluso il vincitore dell’ultima gara, il russo Vylegzhanin, unitamente ad altri 3 fondisti per valori di emoglobina troppo elevati, restano anche qui 3 atleti capaci di tutto. E’ il primo di loro, Hellner, a far saltare il banco con una gara mozzafiato che gli regala la vittoria, con 2 secondi su Petuhov dopo essere passato 4 secondi dietro all’intermedio; l’impresa non riesce a Cologna e Legkov, che si piazzano rispettivamente settimo e quarto. Cologna dà l’impressione di non aver forzato al massimo, talmente sciolta e potente è la sua azione; Legkov finisce bene e per soli 3 decimi supera Frasnelli, comunque soddisfatto di quella che per lui è una vera impresa.

Domani 15 km. a inseguimento con passo alternato. Sono attesi all’attacco Bauer e Legkov, con Cologna e Northug che non se li lasceranno sfuggire e Hellner a cercare di difendersi.

Classifica 3,75 km. freestyle maschile
1 HELLNER Marcus SWE 7:34.5
2 PETUKHOV Alexey RUS 7:36.5
3 NORTHUG Petter jr. NOR 7:37.4
4 LEGKOV Alexander RUS 7:39.3
5 FRASNELLI Loris ITA 7:39.6
6 DUVILLARD Robin FRA 7:40.3
7 COLOGNA Dario SUI 7:41.2
8 CHERNOUSOV Ilia RUS 7:42.8
9 BAUER Lukas CZE 7:43.1
10 GAILLARD Jean Marc FRA 7:43.9
11 HEIKKINEN Matti FIN 7:45.0
12 GJERDALEN Tord Asle NOR 7:45.2
13 TEICHMANN Axel GER 7:46.0
14 NEWELL Andrew USA 7:46.2
15 BESSMERTNYKH Alexander RUS 7:46.5
16 TURYCHEV Sergey RUS 7:47.3
17 MANIFICAT Maurice FRA 7:47.4
18 HARVEY Alex CAN 7:47.9
19 CLARA Roland ITA 7:48.2
20 RENNEMO Kristian Tettli NOR 7:48.3
21 DI CENTA Giorgio ITA 7:48.5
21 REICHELT Tom GER 7:48.5
21 JAPAROV Dmitriy RUS 7:48.5
24 NOUSIAINEN Ville FIN 7:48.8
25 JAKS Martin CZE 7:49.3
25 VITTOZ Vincent FRA 7:49.3
27 MIRANDA Cyril FRA 7:49.7
28 CHECCHI Valerio ITA 7:49.8
29 HOFER David ITA 7:49.9
30 PERL Curdin SUI 7:50.0

Classifica Coppa del mondo maschile
1 LEGKOV Alexander RUS 533
2 COLOGNA Dario SUI 503
3 HELLNER Marcus SWE 353
4 VYLEGZHANIN Maxim RUS 325
5 BAUER Lukas CZE 311
6 JOENSSON Emil SWE 286
7 RICKARDSSON Daniel SWE 286
8 SEDOV Petr RUS 207
9 POLTORANIN Alexey KAZ 200
10 CHERNOUSOV Ilia RUS 199

Coppa di distanza
1 LEGKOV Alexander RUS 333
2 COLOGNA Dario SUI 276
3 BAUER Lukas CZE 253
4 VYLEGZHANIN Maxim RUS 235
5 HELLNER Marcus SWE 217
6 RICKARDSSON Daniel SWE 166
8 SEDOV Petr RUS 143
7 NORTHUG Petter jr. NOR 143
9 POLTORANIN Alexey KAZ 122
10 CHERNOUSOV Ilia RUS 119

loading...

Comments

comments