NBA report 29/12. Non riesce l’impresa a Gallinari & Co.

Nella notte i New York Knicks di Danilo Gallinari erano impegnati nella difficile trasferta di Miami. Gli Heat mettono da subito le cose in chiaro e grazie a un inaspettato Ilgauskas (14 punti, 10 rimbalzi) siglano un parziale che gli permette di tenere i Knicks a una distanza di sicurezza fino al termine del primo tempo. A chiudere l’incontro sul punteggio di 106-98 ci pensa un super Dwyane Wade (40 punti) con la collaborazione degli altri due big LeBron James (18) e Chris Bosh (18). Prestazione opaca per Danilo Gallinari che mette a segno un totale di 13 punti, quasi tutti nell’ultimo quarto, quando ormai la partita aveva preso la direzione di Miami.

Buona la prestazione di Toronto, orfana di Bargnani, che sbanca Dallas con il punteggio di 84-76. Si interrompe quindi la striscia negativa ad ovest grazie a un’ottima prestazione di squadra e a un sorprendente Ed Davis che sale dalla panchina e mette a segno 17 punti e 12 rimbalzi. Dallas invece non ha trovato gli equilibri giusti a causa dell’assenza del suo uomo di punta, Dirk Nowitzki.

loading...

L’incontro più importante della notte NBA è stato sicuramente quello tra i Lakers e gli Spurs. Il primo tempo ha visto un grande equilibrio, con un ottimo Tony Parker (23) da una parte e Lamar Odom (9 punti, 8 rimbalzi) dall’altra. All’inizio del terzo quarto, i Lakers perdono alcuni palloni importanti grazie all’abilità e alla rapidità della difesa di San Antonio. Si concretizza così il distacco che porterà al punteggio finale di 97-82. Non sono serviti i 10 punti consecutivi nell’ultimo quarto di Kobe Briant (21), che ha offerto una prestazione mediocre per le sue qualità, mettendo a tabellino un  8/27 dal campo.

Riepilogo degli altri risultati:

Orlando Magic – Cleveland Cavaliers 110-95

Boston Celtics – Indiana Pacers 95-83

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 77-90

Portland Trail Blazers – Denver Nuggets 77-95

loading...

Comments

comments