Sci alpino: Super Schild nella seconda manche; 8° Mölgg, fuori Riesch e Vonn

La Coppa del mondo di sci torna dopo 31 anni a , che potremmo definire la Cortina francese.

Due manche di molto diverse tra loro; la prima, più tecnica, tracciata dall’allenatore croato, con porte ravvicinatissime e piena di insidie, ha fatto selezione eliminando molte sciatrici vittime di inforcate; la seconda, opera del tecnico della nazionale finlandese, molto più scorrevole, ad eccezione del ripido iniziale più angolato, con parti centrali e finali molto veloci e al limite della banalità.

loading...

Molto diversi gli esiti delle due prove, ma alla fine il successo è giunto meritatamente all’austriaca , che nella seconda manche ha fatto il vuoto. La finlandese Poutiainen, in testa dopo la prima manche, è stata l’unica a concludere sotto il secondo di distacco.

Prima prova con molte concorrenti sorprese già dopo poche porte da un angolo accentuato che spezzava il ritmo: Pietilae-Holmner e Zahrobska lasciavano decimi preziosi, peggio andava a Aubert, già in netto ritardo. Schild passava nettamente al comando prima di subire il sorpasso ad opera di Poutiainen per 11 centesimi. Nel frattempo era uscita Maria Riesch, le altre tedesche apparivano a disagio, Tina Maze se la cavava discretamente e anche Lindsey Vonn finiva per inforcare a metà percorso. Eliminate così le due pretendenti alla coppa generale.
Nel secondo gruppo due ottime prestazioni, con Nastasia Noens a sollevare il morale degli spettatori con l’inserimento al terzo posto e Manuela Mölgg sciolta e decisa a piazzarsi 5°. Zuzulova, Hansdotter e Schleper uscivano dopo aver fatto segnare buoni intertempi.
Parecchi gli inserimenti con numeri alti dopo che quasi metà delle prime 30 era rimasta fuori: meglio di tutte Irene Curtoni 15°, poi ben 4 svizzere e la piacevole sorpresa di Sabrina Fanchini, 29° al debutto con il pettorale 66.

La seconda manche si rivelava più adatta alle caratteristiche delle tedesche e di diverse austriache.
Fanchini sbagliava nel finale dopo una discreta discesa, ma andava comunque a conquistare i primi punti della sua carriera.
Guadagnavano posizioni Perner, Mancuso e Holdener, mentre usciva Sandrine Aubert.
Kathrin Hölzl migliorava decisamente il tempo della manche, subito seguita da Bernadette Schild, che dava spettacolo con un parziale di 47″31 migliorato più tardi solo dalla sorella Marlies.
Curtoni e Gius partivano bene prima di calare alla distanza piazzandosi a metà classifica, poi partivano le migliori 10 della mattina: Hosp decisamente più sciolta passava al comando, Susanne Riesch più contratta finiva dietro, Pietilä-Holmner era molto veloce malgrado un’incertezza a metà e diventava la nuova leader; quindi Zahrobska non convinceva, Zettel cedeva solo per un centesimo alla svedese, Mölgg partiva molto bene ma perdeva qualche decimo sul piano finale ed era quinta provvisoria; Maze era più continua e passava al comando, garantendosi il podio dopo la discesa prudente di Noens che finiva subito dietro a Mölgg.
Era la volta di Marlies Schild ed era come aver schiacciato il tasto fast forward: ritmo insostenibile, vantaggio che raddoppiava ad ogni intermedio, nessun segno di cedimento; il primo posto era già assegnato.
Poutiainen non sbagliava, ma il ritmo, pur notevolissimo (3° tempo di manche), bastava solo per il secondo posto.

Le prime due di oggi guidano appaiate la classifica di specialità prima della prossima prova, in programma mercoledì 29 a Semmering.
Nelle prime 15 della lista di partenza entra Noens ed esce Gius, superata anche da Mölgg.
L’Italia esce comunque da Courchevel con un bilancio in ripresa dopo i primi due deludenti slalom; manca solo il recupero di Chiara Costazza, fuori anche oggi, ma che ha la possibilità, con la sua classe e volontà, di recuperare gradatamente un posto fra le migliori.

Risultati
Courchevel, 21 dicembre 2010
Slalom femminile
1 SCHILD Marlies AUT 48.38 46.57 1:34.95
2 POUTIAINEN Tanja FIN 48.27 47.46 1:35.73
3 MAZE Tina SLO 48.93 48.00 1:36.93
4 PIETILAE-HOLMNER Maria SWE 49.38 47.82 1:37.20
5 ZETTEL Kathrin AUT 49.14 48.07 1:37.21
6 HOSP Nicole AUT 49.63 47.78 1:37.41
7 SCHILD Bernadette AUT 50.18 47.31 1:37.49
8 MOELGG Manuela ITA 49.10 48.41 1:37.51
9 NOENS Nastasia FRA 48.64 48.89 1:37.53
10 ZAHROBSKA Sarka CZE 49.22 48.49 1:37.71
11 DUERR Katharina GER 49.87 47.92 1:37.79
12 RIESCH Susanne GER 49.59 48.21 1:37.80
13 HOELZL Kathrin GER 50.57 47.56 1:38.13
14 BORSSEN Therese SWE 49.89 48.25 1:38.14
15 GIUS Nicole ITA 49.74 48.43 1:38.17
16 JELUSIC Ana CRO 49.87 48.76 1:38.63
17 CURTONI Irene ITA 49.97 49.17 1:39.14
18 HOLDENER Wendy SUI 51.24 47.97 1:39.21
19 GRAND Rabea SUI 50.09 49.15 1:39.24
20 BARTHET Anne-Sophie FRA 50.59 48.67 1:39.26
21 MANCUSO Julia USA 51.27 48.26 1:39.53
22 FERK Marusa SLO 50.77 48.82 1:39.59
23 STIEGLER Resi USA 50.62 49.00 1:39.62
24 PUENCHERA Jessica SUI 51.12 48.52 1:39.64
25 PERNER Nina GER 51.59 48.13 1:39.72
26 SWENN-LARSSON Anna SWE 50.18 49.69 1:39.87
27 CHMELAR Fanny GER 50.02 50.12 1:40.14
28 FANCHINI Sabrina ITA 51.33 48.99 1:40.32
29 FEIERABEND Denise SUI 51.02 49.42 1:40.44

Classifica generale
1 VONN Lindsey USA 581
2 RIESCH Maria GER 578
3 GOERGL Elisabeth AUT 366
4 POUTIAINEN Tanja FIN 356
5 MAZE Tina SLO 333
6 MANCUSO Julia USA 294
7 REBENSBURG Viktoria GER 250
8 WORLEY Tessa FRA 232
9 HOSP Nicole AUT 226
10 SCHILD Marlies AUT 222

Classifica coppa di slalom
1 POUTIAINEN Tanja FIN 200
1 SCHILD Marlies AUT 200
3 PIETILAE-HOLMNER Maria SWE 174
4 RIESCH Maria GER 160
5 HOSP Nicole AUT 130
6 MAZE Tina SLO 115
7 ZAHROBSKA Sarka CZE 84
8 NOENS Nastasia FRA 79
9 ZUZULOVA Veronika SVK 74
10 VONN Lindsey USA 72
10 RIESCH Susanne GER 72

Classifica per nazioni femminile
1 AUT Austria 1620
2 GER Germany 1327
3 USA United States 1116
4 FRA France 759
5 SUI Switzerland 703
6 ITA Italy 671

loading...

Comments

comments