Biathlon: successo per Mesotitsch; i norvegesi battuti dal vento si rifanno tra le donne

Splendida giornata di sole, ma con vento pazzerello, oggi a , località montana situata sopra il lago di Bled in .

Erano in programma le gare più lunghe, quella sui 20 km. maschile e quella sui 15 km. femminile, che abitualmente premiano i più precisi e pazienti al tiro, in considerazione della pesante penalità di 1 minuto inflitta per ogni bersaglio mancato.
Le condizioni odierne hanno accentuato ancora di più il valore del tiro, in particolare tra gli uomini, nessuno dei quali è riuscito a uscire indenne dalle 4 visite al poligono.

loading...

Partita la gara senza il finlandese Puurunen, fermato per i valori di emoglobina troppo alti, si è presto assistito al massacro per i tre norvegesi che avevano sin qui monopolizzato la stagione: Bjørndalen sbagliava ben 4 volte al primo tiro in piedi, Bø e Svendsen 3 volte ciascuno già al primo tiro sdraiati.
L’attenzione si focalizzava così sugli austriaci Sumann e Eder, al comando dopo i primi 2 intermedi, ma anche per loro arrivavano gli errori che li relegavano fuori dal podio.
Passava in testa il 21enne svizzero Benjamin Weger, che pratica solo dal 2006 e vanta come miglior piazzamento un 17° posto; l’elvetico assaporava solo per pochi minuti la speranza di vittoria, perché un altro austriaco, , si presentava agli ultimi 4 km. in vantaggio di 47 secondi, che andava a incrementare ulteriormente sul traguardo per arrivare ad imporsi con 58″.
Per Mesotitsch, 34 anni, è la terza vittoria in carriera.
Terzo e quarto posto per due ucraini, Sergej Sednev e Oleg Berezhnoj. Sednev, grande specialista della distanza, nella quale aveva fino a oggi ottenuto un primo e un terzo posto, effettua un’ottima operazione, portandosi al 4° posto della generale, primo non norvegese; Berezhnoj, che ha sbagliato solo l’ultimo tiro, eguaglia il miglior piazzamento di sempre, ottenuto proprio su questa pista nella 20 km. di 3 anni fa.
Tarjei Bø limita i danni e con il 12° rango recupera 4 punti a Svendsen, mentre Bjørndalen è solo 55° con 7 errori.
Il quindicesimo posto di Cristian de Lorenzi è il miglior risultato italiano di oggi; a punti anche Martinelli, mentre Hofer vive un incubo con 9 minuti di penalità.
Disastro per russi e tedeschi, fuori dai 15; peggio ancora è andata a svedesi e sloveni.

Proprio la Slovenia inizia bene la gara femminile, con Teja Gregorin prima a partire e precisa al primo tiro; è solo un fuoco di paglia, però, perché nella posizione in piedi la trentenne di Ihan sbaglierà pesantemente, riuscendo comunque a entrare nelle 10.
Sarà l’esperienza compiuta dai maschi che impone prudenza, sarà la maggior freddezza femminile, fatto sta che le donne risultano molto più precise, tanto che ben 5 di loro termineranno la prova senza errori, tra cui la vincitrice, la norvegese , autrice del solito sprint all’ultimo chilometro, con cui ribalta una situazione sfavorevole.
In effetti per tutta la gara è la leader di coppa, la finlandese , a far segnare i migliori intermedi con una facilità di tiro sconcertante. Il 18° tentativo le è però fatale e la pone 6 secondi dietro a Berger. Kaisa recupera e all’ultimo chilometro si riporta al primo posto, ma nulla può di fronte al serrate della rivale.
Con Ekholm, Zidek, Neuner e Domraceva variamente fallose, è la francese Brunet ad approfittare del pomeriggio ventoso con un 20/20 e ad andare a prendersi il terzo posto e il pettorale rosso di leader sulla distanza, precedendo l’altrettanto infallibile Valj Semerenko, che replica il 4° posto della 15 km. di Östersund. Occasione perduta dalla polacca Cyl, che con 3 tiri sbagliati all’ultimo impegno butta via una possibile vittoria, mentre una menzione d’onore meritano la kazaka Marina Lebedeva, 6° (finora non meglio di 15°) e la 19enne polacca Monika Hojnisz, autrice anche lei di un sans faute che le regala il 22° posto.
Abbastanza precise le italiane Haller e Ponza (2 errori a testa), tuttavia ancora troppo lente per poter essere competitive ad alto livello.

Ora per i biathleti arriva il grande party di questa sera a Bled, seguito da una giornata di riposo e dalle gare sprint di sabato, che questa volta, a differenza delle scorse settimane, non costituiranno la base per una prova ad inseguimento. Domenica, infatti, sarà la volta della staffetta mista.

Risultati
Pokljuka (Slovenia), 16 dicembre 2010
20 km. maschile
1 MESOTITSCH Daniel AUT 1+0+0+0 1 52.05.06 0.00
2 WEGER Benjamin SUI 0+0+1+0 1 53.04.00 +58.4
3 SEDNEV Sergej UKR 1+0+0+1 2 53.26.08 +1:21.2
4 BEREZHNOJ Oleg UKR 0+0+0+1 1 53.33.06 +1:28.0
5 JAY Vincent FRA 1+0+0+0 1 53.49.00 +1:43.4
6 MATIASKO Miroslav SVK 1+0+0+1 2 53.55.04 +1:49.8
7 SOUKUP Jaroslav CZE 1+0+0+1 2 53.59.05 +1:53.9
8 SIKORA Tomasz POL 0+1+0+1 2 54.11.05 +2:05.9
9 SUMANN Christoph AUT 0+0+1+2 3 54.15.04 +2:09.8
10 BOEUF Alexis FRA 0+1+0+2 3 54.16.05 +2:10.9
11 BIRNBACHER Andreas GER 1+1+0+1 3 54.30.05 +2:24.9
12 BOE Tarjei NOR 3+1+0+0 4 54.30.09 +2:25.3
13 BRATTSVEEN Rune NOR 1+0+1+1 3 54.31.03 +2:25.7
14 EBERHARD Tobias AUT 0+2+0+1 3 54.35.03 +2:29.7
15 DE LORENZI Christian ITA 0+1+1+1 3 54.38.05 +2:32.9
16 SVENDSEN Emil Hegle NOR 3+1+0+0 4 54.40.08 +2:35.2
17 KLETCHEROV Michail BUL 1+0+0+0 1 54.50.09 +2:45.3
18 VOLKOV Alexey RUS 0+1+0+1 2 54.54.02 +2:48.6
19 SHIPULIN Anton RUS 1+1+1+1 4 54.55.07 +2:50.1
20 OS Alexander NOR 1+1+0+1 3 54.59.06 +2:54.0
21 GREEN Brendan CAN 0+1+1+1 3 55.21.07 +3:16.1
22 USTYUGOV Evgeny RUS 0+3+0+1 4 55.23.01 +3:17.5
23 PEIFFER Arnd GER 0+3+1+0 4 55.24.01 +3:18.5
24 ANEV Krasimir BUL 1+2+0+0 3 55.27.09 +3:22.3
25 DERYZEMLYA Andriy UKR 1+2+1+0 4 55.36.09 +3:31.3
26 HABERT Lois FRA 1+0+0+3 4 55.43.03 +3:37.7
27 HURAJT Pavol SVK 0+1+0+1 2 55.43.04 +3:37.8
28 EDER Simon AUT 0+0+2+2 4 55.45.00 +3:39.4
29 BERGMAN Carl Johan SWE 1+2+1+0 4 55.53.06 +3:48.0
30 BILANENKO Olexander UKR 1+0+1+1 3 55.54.06 +3:49.0
31 PERRAS Scott CAN 0+1+0+2 3 55.55.06 +3:50.0
32 GREIS Michael GER 0+2+0+2 4 56.07.07 +4:02.1
33 NOVIKOV Sergey BLR 1+0+1+0 2 56.16.05 +4:10.9
34 ANTILA Timo FIN 1+2+0+1 4 56.19.05 +4:13.9
35 TCHOUDOV Maxim RUS 2+2+1+0 5 56.23.09 +4:18.3
36 MARTINELLI Christian ITA 0+2+0+2 4 56.32.01 +4:26.5
37 TCHEREZOV Ivan RUS 1+0+1+2 4 56.35.04 +4:29.8
38 FAK Jakov SLO 1+2+2+0 5 56.40.02 +4:34.6
39 BÖHM Daniel GER 0+1+1+3 5 56.52.01 +4:46.5
40 WOLF Alexander GER 0+1+3+1 5 56.53.09 +4:48.3

15 km. femminile
1 BERGER Tora NOR 0+0+0+0 0 42.47.00 0.00
2 MÄKÄRÄINEN Kaisa FIN 0+0+0+1 1 42.48.08 +1.8
3 BRUNET Marie Laure FRA 0+0+0+0 0 43.22.03 +35.3
4 SEMERENKO Valj UKR 0+0+0+0 0 43.27.01 +40.1
5 ZAITSEVA Olga RUS 0+0+0+1 1 43.41.01 +54.1
6 LEBEDEVA Marina KAZ 0+0+0+0 0 44.50.01 +2:03.1
7 ZIDEK Anna Carin SWE 0+2+0+0 2 45.05.03 +2:18.3
8 NEUNER Magdalena GER 1+2+0+1 4 45.14.06 +2:27.6
9 GREGORIN Teja SLO 0+2+0+1 3 45.15.01 +2:28.1
10 SLEPTSOVA Svetlana RUS 2+0+0+0 2 45.17.00 +2:30.0
11 SEMERENKO Vita UKR 1+1+0+0 2 45.38.09 +2:51.9
12 HENKEL Andrea GER 2+1+0+0 3 45.40.09 +2:53.9
13 KUZMINA Anastasiya SVK 1+2+0+1 4 45.42.08 +2:55.8
14 CYL Agnieszka POL 0+0+0+3 3 45.44.09 +2:57.9
15 FLATLAND Ann Kristin Aafedt NOR 1+1+1+0 3 45.47.07 +3:00.7
16 KHVOSTENKO Oksana UKR 0+0+0+1 1 45.53.04 +3:06.4
17 TOFALVI Eva ROU 0+1+0+0 1 45.54.03 +3:07.3
18 DOMRACHEVA Darya BLR 0+2+0+2 4 46.06.08 +3:19.8
19 NILSSON Anna Maria SWE 0+2+0+0 2 46.11.01 +3:24.1
20 YURLOVA Ekaterina RUS 1+0+0+2 3 46.16.05 +3:29.5
21 STUDEBAKER Sara USA 0+0+1+0 1 46.22.01 +3:35.1
22 HOJNISZ Monika POL 0+0+0+0 0 46.26.08 +3:39.8
23 EIE Kari NOR 0+1+2+0 3 46.30.07 +3:43.7
24 EKHOLM Helena SWE 1+1+1+1 4 46.30.08 +3:43.8
25 SKARDINO Nadezhda BLR 0+0+1+1 2 46.33.04 +3:46.4
26 PIDHRUSHNA Olena UKR 0+1+0+1 2 46.47.05 +4:00.5
27 SAUE Eveli EST 0+2+0+0 2 46.51.03 +4:04.3
28 ROMANOVA Iana RUS 0+0+2+1 3 46.57.05 +4:10.5
29 HITZER Kathrin GER 1+0+2+0 3 46.57.07 +4:10.7
30 BACHMANN Tina GER 1+0+2+2 5 47.01.00 +4:14.0
31 MOZHEVITINA Inna KAZ 0+1+0+0 1 47.21.01 +4:34.1
32 HALLER Katja ITA 2+0+0+0 2 47.22.02 +4:35.2
33 TOMESOVA Barbora CZE 0+1+0+1 2 47.23.04 +4:36.4
34 PONZA Michela ITA 1+1+0+0 2 47.25.05 +4:38.5
35 GASPARIN Selina SUI 0+2+0+1 3 47.26.02 +4:39.2
36 MALI Andreja SLO 1+0+0+1 2 47.31.01 +4:44.1
37 LEHTLA Kadri EST 1+1+0+0 2 47.35.04 +4:48.4
38 DORIN Marie FRA 0+3+1+0 4 47.39.04 +4:52.4
39 KLENOVSKA Nina BUL 0+0+1+0 1 47.45.09 +4:58.9
40 HORN Fanny Welle-Strand NOR 1+1+1+0 3 47.48.08 +5:01.8

Coppa del mondo maschile
1. Emil Hegle Svendsen – NOR 282
2. Tarjei Boe – NOR 275
3. Ole Einar Bjoerndalen – NOR 235
4. Sergei Sednev – UKR 186
5. Martin Fourcade – FRA 167
6. Anton Shipulin – RUS 165
7. Daniel Mesotitsch – AUT 159
8. Alexis Boeuf – FRA 158
9. Michael Greis – GER 153
10. Simon Eder – AUT 142

Coppa 20 km. maschile
1. Daniel Mesotitsch – AUT 91
2. Emil Hegle Svendsen – NOR 85
3. Sergei Sednev – UKR 75
4. Tomasz Sikora – POL 74
5. Tarjei Boe – NOR 72

Classifica nazioni maschile
1 NOR – Norway 2147
2 FRA – France 1902
3 AUT – Austria 1885
4 GER – Germany 1806
5 UKR – Ukraine 1781
6 RUS – Russian Federation 1693
7 SWE – Sweden 1605
8 SLO – Slovenia 1588
9 CZE – Czech Republic 1506
10 ITA – Italy 1483

Coppa del mondo femminile
1. Kaisa Mäkäräinen – FIN 306
2. Helena Ekholm – SWE 253
3. Anna-Carin Zidek – SWE 240
4. Marie-Laure Brunet – FRA 223
5. Darya Domracheva – BLR 213
6. Valj Semerenko – UKR 208
7. Teja Gregorin – SLO 198
8. Andrea Henkel – GER 178
9. Olga Zaitseva – RUS 172
10. Ann Kristin Flatland – NOR 157

Coppa 15 km. femminile
1. Marie-Laure Brunet – FRA 102
2. Anna Carin Zidek – SWE 96
3. Valj Semerenko – UKR 86
4. Kaisa Mäkäräinen – FIN 84
5. Olga Zaitseva – RUS 78

Classifica per nazioni femminile
1 GER – Germany 1977
2 RUS – Russian Federation 1905
3 UKR – Ukraine 1899
4 SWE – Sweden 1837
5 NOR – Norway 1825
6 FRA – France 1788
7 BLR – Belarus 1647
8 POL – Poland 1591
9 ITA – Italy 1411
10 KAZ – Kazakhstan 1410

loading...

Comments

comments