Sport invernali: un lungo weekend recuperi compresi

Si preannuncia un fine settimana molto intenso per gli sport invernali, con un programma denso di avvenimenti da venerdì a domenica.

Per il salto con gli sci sono previste ben 3 gare sul trampolino di (Svizzera): oltre alle due previste originariamente sabato e domenica se ne è aggiunta una già venerdì, a partire dalle 13.20, che recupera una delle due prove annullate lo scorso weekend.

loading...

Purtroppo è da segnalare l’infortunio al giovane fenomeno austriaco , che ha danneggiato il legamento esterno del ginocchio destro dopo una caduta in allenamento; non sembra necessaria l’operazione, ma è molto improbabile una sua partecipazione alla tournée dei 4 trampolini in calendario dal 30 dicembre al 6 gennaio. Lo stesso allenatore della nazionale delle aquile, Alexander Pointner, ha dichiarato che Gregor rientrerà solo quando sarà perfettamente in grado di competere. Non si può rischiare, infatti, di compromettere la carriera del miglior talento espresso dal salto mondiale negli ultimi 5 anni.

In tema di recuperi anche lo sci alpino femminile sarà protagonista venerdì mattina a Val d’Isère, con la riproposizione del super-G interrotto sabato scorso a St. Moritz.
Seguiranno nei giorni successivi discesa e supercombinata. Questa mattina si è tenuta la prima prova cronometrata di discesa, che ha visto subito in evidenza e , in agguerrita lotta per la vittoria nella coppa di cristallo. Molto bene il primo contatto con la lunga pista da parte delle azzurre, con Merighetti 4°, Schnarf 10°, Elena Curtoni 16° e Stuffer 17°, quest’ultima velocissima nella parte alta del tracciato.
In Sudtirolo gareggeranno invece gli uomini, con venerdì e sabato il super-G e la discesa in Val Gardena e domenica il tradizionale gigante dell’Alta .
Nelle prime prove di discesa, attualmente in corso, miglior tempo per su Richard Kröll.

Senza variazioni, per ora il programma degli altri sport: già domani sono in gara i biathleti per le prove lunghe di (Slovenia), in cui Anna Carin Zidek e Emil Hegle Svendsen sono chiamati a confermarsi dopo le vittorie di Östersund.
Gli avversari, come sempre nel biathlon, come sempre non mancano e la lunga salita di Pokljuka potrebbe giocare cattivi scherzi a qualcuno.
Il pubblico di casa spera in acuti dei propri atleti, partiti molto bene e attualmente molto veloci sugli sci, talvolta un po’ in difficoltà al tiro.
Da segnalare l’assenza dell’affaticato Simon Schempp tra i tedeschi, rimpiazzato da Daniel Böhm e rispettivamente Florian Graf nella 20 e nella 10 km.
Verifica importante per Magdalena Neuner che a Hochfilzen è apparsa già in buone condizioni fisiche, ma ha sbagliato molto al poligono.
Si gareggerà quindi giovedi, sabato (con le sprint) e domenica con la staffetta mista, due frazioni femminili e due maschili, prima della pausa natalizia.

Due gare individuali molto attese sabato e domenica a (Austria) per la combinata nordica che giungerà quasi al 50% del programma di Coppa. Il leader Jason Lamy-Chappuis ha inaugurato nei giorni scorsi il nuovo trampolino di Chaux-Neuve (Francia) e sarà sfidato dalla squadra austriaca al gran completo.

Sci di fondo con i rientri delle svedesi Anna Haag e Charlotte Kalla nelle gare di (Francia), a cui non prenderà parte il beniamino di casa Vincent Vittoz, ancora bloccato dallo strappo al polpaccio.
Sabato spazio alle gare freestyle con partenza di massa, 15 km. femminili e 30 maschili; domenica staffette.

Negli Stati Uniti, infine, proseguono le Coppe del mondo di bob e slittino; la prima sulla difficile pista di Lake Placid, la seconda su quella di Park City.
Ricordiamo che pochi giorni fa le cose sono andate molto bene per la nazionale italiana in entrambe le discipline: nello slittino con Armin Zöggeler vincitore per la 51° volta e il secondo e terzo posto delle coppie Oberstolz-Gruber e dei sorprendenti Fischnaller-Schwienbacher; nel bob con il secondo posto nel due di Bertazzo-Riva.

loading...

Comments

comments

Facebook