Sci di fondo: Genuin e Follis in testa da cima a fondo

Un po’ di pioggia quest’oggi a Düsseldorf, ma neve ancora in buone condizioni per le emozionanti prove di .

Ogni squadra di due frazionisti percorre tre giri, al termine dei quali dà il cambio al compagno di squadra (escluso l’arrivo, naturalmente); in ogni gara di questo tipo non mancano contatti, cadute e incidenti vari.

loading...

Tre squadre italiane, una femminile e le due maschili, superano le qualificazioni e raggiungono la finale.

La gara delle donne regala un’entusiasmante successo all’Italia, con e che mettono in pratica le loro intenzioni guidando il gruppo dall’inizio alla fine, senza mostrare segni di cedimento. L’unico brivido per loro si manifesta all’ultimo cambio, quando Genuin manca in un primo tempo il contatto con la compagna, toccandola solo in un secondo momento, a ridosso della linea di fine cambio. Scampato questo pericolo, nulla ha impensierito le due velociste, con Follis a precedere all’arrivo Norvegia e Canada, dopo il ruzzolone in rettilineo della Slovenia, che avrebbe meritato il podio. Primi accenni di bagarre all’inizio dell’ultimo giro, quando la concorrente svedese si trova la strada sbarrata da una rivale e tenta di bastonarla.

Le dieci coppie finaliste nella gara maschile danno vita a una gara molto più movimentata, con diverse squadre che si alternano davanti, tra cui le due squadre norvegesi, Italia 1 con Renato Pasini e Fulvio Scola, la Svezia. Nel finale prova l’allungo il russo Petuhov; il gruppo si dilata, ma poi torna a farsi più compatto. Sono allora il norvegese Dahl e il tedesco Wenzl a prodursi in un rabbioso scatto, che fa guadagnare loro diversi metri. All’ultima curva il tedesco, all’esterno, mette avanti la punta degli sci e prova a stringere Dahl, che si difende spingendo in fuori il rivale; il risultato è che entrambi ruzolano a terra, lasciando la pista spianata a Svezia e Norvegia 2. E’ quest’ultima, con Gloersen (in coppia con Hattestad), a prevalere sul vincitore di ieri Jönsson (in coppia con Mats Larsson). Attardato Scola per la rottura di un bastoncino (un altro rischia di riceverlo dall’infuriato Wenzl), ci pensa Hofer (insieme a Fabio Pasini) a raccogliere un bellissimo terzo posto.
Dopo l’arrivo, ancora sguardi e parole truci tra tedeschi e norvegesi, ognuno convinto della propria ragione.

Risultati
Team sprint – Düsseldorf, 5 dicembre 2010

Donne
1 ITALY I 10:41.1
2 NORWAY I 10:42.0
3 CANADA 10:43.5
4 RUSSIA I 10:44.9
5 GERMANY I 10:48.4
6 FINLAND 10:49.2
7 FRANCE I 10:54.1
8 SLOVENIA 10:54.8
9 SWEDEN I 11:02.1
10 GERMANY II 11:05.4

Uomini
1 NORWAY II 19:56.6
2 SWEDEN I 19:56.8
3 ITALY II 19:57.6
4 AUSTRIA I 19:58.8
5 RUSSIA II 19:59.0
6 RUSSIA I 20:01.1
7 ESTONIA I 20:02.7
8 ITALY I 20:11.8
9 GERMANY II 20:27.5
10 NORWAY I 20:28.5

loading...

Comments

comments