Punto tecnico Lazio: i biancocelesti impattano contro il catenaccio di Giampaolo

Una Lazio volenterosa ma con poche idee pareggia in casa 1-1 contro il Catania. Qui la diretta live della partita, qui le azioni salienti.

Non ce l’ha fatta la Lazio ad approfittare delle frenate di Milan, Napoli, Roma e Juventus, e col pareggio casalingo contro il Catania la classifica resta praticamente immutata, ma si è persa la grande occasione per staccare le altre pretendenti alla Champions League. Giampaolo ha giocato come suo solito, molto chiuso in difesa, con 10 uomini dietro la linea della palla, pressing alto e tattica del fuorigioco applicata con costanza. Poco organizzata la Lazio, che dopo pochi minuti cambia assetto, spostando Hernaes dietro Floccari, Zarate a sinistra, ed uno spento e stanco Mauri a destra. Sono mancate le sovrapposizioni sulle fasce per mettere seriamente in difficoltà i siciliani, forti fisicamente ed insuperabili nella zona centrale del campo. Aggiungiamo a ciò il vantaggio proprio degli ospiti, su calcio d’angolo (con tanto di spinta fallosa su Biava, comunque meno brillante del solito). Per fortuna, Hernanes nel primo tempo era veramente ispirato, ed ha risposto subito, a scadere della prima frazione, con un destro violentissimo e preciso che si è infilato all’angolino.

loading...

Chi si aspettava una lazio arrembante nella ripresa, è rimasto deluso. I problemi di manovra del primo tempo si sono accentuati, con Ledesma impreciso ed Hernanes che ha finito la benzina quasi subito. Non hanno minimamente inciso i due cambi scontati, fuori Ledesma e Mauri dentro Matuzalem e Foggia, anzi ancora una volta Foggia impalpabile: c’è da chiedersi per quale motivo Reja porti in panchina un giocatore che si è dimostrato inutile in tutta questa stagione. Ieri si è sentita la mancanza di un ariete, di un attaccante forte fisicamente cui appogiarsi per sviluppare l’azione: Kozak ha sempre fatto bene in tutte le occasioni in cui è stato chiamato in causa, per quale motivo non portarlo neanche in panchina ieri? Infine, Rocchi per uno stremato Floccari, a 5 minuti dalla fine, cambio che non ha inciso minimamente.

Giustamente Reja, Brocchi e Ledesma non hanno fatto drammi, e ci si tengono stretti questo punto, vista l’enorme occasione capitata al Catania a 20 secondi dalla fine, con Biava che salva tutto; tra l’altro, il tutto nasce da un netto rigore negato a Hernanes. Bisogna però riflettere su cosa fare per vincere questo tipo di gare: servono due-tre acquisti mirati, giocatori che possano interpretare la gara sul piano fisico, oppure serve un’organizzazione di gioco diversa? Personalmente, credo servano a questa squadra entrambe le cose. Occorrono un centrocampista che possa dare il ricambio a Brocchi, un terzino sinistro di spinta, ed una punta forte fisicamente ed esperta che possa segnare con continuità. In un campionato così povero tecnicamente, sarebbe la grande occasione per avvicinarsi veramente tanto alla vetta della classifica, considerando tutto ciò di positivo che si è fatto e che si continua a fare.

loading...

About Emanuele Borgognone
Emanuele Borgognone alias Mr_Padtm