Rugbymania: intervista a Biggi, il grande vecchio di RM

Il nostro corrispondente Pepi questa settimana ha intervistato , in RM fin dagli albori alla guida del Genova (serie 2.1), attualmente in lotta per salire in A

Oggi abbiamo l’onore di ospitare il sommo Biggi, uno degli utenti piu anziani (in tutti i sensi) di ,  colui che tutto sa e che a tutto provvede.

loading...

P: Ciao Biggi,se non e’ troppo blasfemo ci puoi svelare il tuo nome?

B: Enzo, anche se ormai lo sanno in tanti in quanto la corrispondenza la firmo con il mio nome

P: Sei uno dei pioneri del gioco,cosa ti ha portato ad avvicinarti a questo manageriale?

B: Mezz’euro. tra non molto festeggiamo i quattro anni

P: Mi puoi dare un giudizio su come RM si sta  sviluppando, tu che sei presente fin dagli albori? Ne sei soddisfatto?

B: Vado contro corrente, ma la nuova versione è certamente più reale. Solo più, e non reale in assoluto. Comunque mi manca il vecchio mercato.

P: Quali sono gli aspetti che secondo te sono da migliorare, per rendere RM ancora più accattivante?

B: Dal punto di vista tecnico non sono in grado di dare suggerimenti. Mi collego a quello che scrivevo sopra. uno sforzo evidente di rendere il gioco più bello e reale è inconfutabile (si dice così?). Alcune risposte di Chris (quelle alla mezz’euro) alle volte sono di troppo, ma mi fanno sorridere perchè ricordano il vecchio mondo del .

P: Questa stagione stai andando davvero forte,un pensierino alla Top10?

B: Chi non lo farebbe! però ho provato a giocare contro i primi della top e anche contro mandracs; sono ancora molto indietro.

P: Ci parli un po’ del biggi rugbysta?

B: Inizio a 13 anni (1974) non esistevano le giovanili allora. Cus genova poi Pro Recco. con parentesi militare a Treviso per merito di Manuel Francescato. I migliori risultati con le giovanili (terzi nel 1979 dopo L’Aquila e Treviso) nelle serie dei seniores sono arrivato nel momento sbagliato. Oggi mi occupo dei giovani.

P: Prometti che non ci lascerai mai senza il tuo verbo?

B: Faccio il veccio rugbysta. Cambia la prima consonante con la N e lo prometto.

P: Grazie ed in bocca al lupo

B: Grazie a Te per il divertimento e togli famosi dall’introduzione (e infatti Pepi corregge in sommo, NdR :D)

loading...

Comments

comments

Facebook