Rugbymania 11ª giornata. L’impresa degli azzurri contro gli All Blacks

Dai nostri corrispondenti dal pianeta Darksephirot (), Pepi (altri campionati), Rui Papo ().

Top 10

loading...

Posizioni in classifica che continuano a rimanere immutate… Classifica cristallizzata e obiettivi che sono ormai ben chiari a ogni squadra. Sanremo e Werewolf continuano a vincere, con l’Artritico Brianza, squadra super storica, che rischia seriamente e sembra non trovare un gioco brillante; la lotta per il titolo è tutta nella sfida di S.Stefano tra Sanremo (in casa) e Werewolf… state sintonizzati, perchè il risultato potrebbe essere ben più in blico rispetto all’andata!
Raz e i suoi White Boars sembra aver ritrovato il passo, e ha ricominciato la sua lotta personale contro Tappi Pitti per il terzo posto a spese di Derek, che rischia seriamente, ma che lotterà sicuramente fino alla fine per non retrocedere.
Tappi Pitti tiene il passo, vincendo nettamente contro Woland e i suoi Lions, che sono in seria difficoltà… molto seria!
Completa il quadro una vittoria sul filo del rasoio di Pontechianale contro la Banda, con una meta in mano ma con tanti calci e drop tentati in più…
Situazione quantomai incerta lì in fondo con 3-4 squadre che lottano, con una che scenderà…. Sempre che Lions non si risvegli e la situazione sarebbe ancora più ingarbugliata!

Serie B

La seconda giornata del girone di ritorno e’ stata piuttosto interlocutoria in tutte e 3 le serie.
In ogni girone le squadre in testa non hanno perso colpi,per cui tutte mantengono inalterate le loro rispettive possibilita’ di ascesa in Top10,dove peraltro Madracs sembra l’unica gia’ sicura di un posto.
Stesso identico discorso per cio’ che concerne la retrocessione,laddove solo Magolifino (2-2) e Viterbo (2-3) appaiono attardate in maniera decisa,ma non del tutto tagliate fuori a sette giornate dal termine.

Coppa Italia

Siamo giunti ai quarti di finale,mi divertirò questa volta a fare le percentuali:
L’Aquila vs Banda del Croppo
Malgrado la differenza di serie credo l’incontro sia piu equilibrato di quanto possa apparire;gli aquilani sono ancora imbattuti in stagione e certamente venderanno cara la pelle contro una Banda che viaggia a meta’ classifica in top10 e che Sabato e’ chiamata alla partita della stagione contro Artritico.Riusciranno i giocatori di Courgil a non pensare a questa sorta di spareggio salvezza?!
Aquila 45 %
Banda del Croppo 55%

Madracs vs Quacchio
La partita secondo me da seguire;la prima e’ imbattuta e viaggia a vele spiegate verso il pronto ritorno in Top10,
l’altra e’ ancora decisamente in corsa per la promozione e senza l’errore della prima giornata poteva essere anche ritrovarsi prima nel prorpio girone a questo punto.
Madracs 52%
Quacchio 48%

Giandolmen Vs San Remo Gerson’s accademy
Giandolmen e’ chiamato alla partita della vita contro un San Remo che pero’ appare di un’altra categoria.
Il pronostico e’ abbastanza chiuso ma,Dark a parte,lo sarebbe contro chiunque in Italia.
Coraggio Giandolmen
Giandolmen 5%
San Remo 95%

WereWolf Vs TappiPitti
Tappi Pitti e’ una grande squadra,purtroppo,memore anche del risultato in campionato di poche settimana fa,credo che il risultato sia piuttosto scontato anche se la coppa,si sa,e’ molto strana.
La scorsa settimana Dark ha rifilato piu di 80 punti ai White Boars che certo non sono gli ultimi arrivati,sembra in grande forma e per Artorius questa partita sa quasi di missione impossibile.Il Dio Random comunque vede e provvede sempre.
WereWolf 90%
Tappi Pitti 10%

CALEDONIAN CUP

Due sconfitte per le italiane (ndr ricordarsi sempre che si parla con una sett. di ritardo), netta per batto, di misura per i lupi. Sconfitte che però non pregiudicano nulla (almeno speriamo).
Batto è in attesa della partita contro xxxthugs, che sembra aver snobbato la competizione, se così fosse e se Stockolm come ci si aspetta dovesse vincere, sarebbe festa grande per batto!
Nell’altro girone i lupi incontrano una sconfitta contro una grande squadra francese (che hanno l’abitudine di vincere di un punto all’ultimo minuto… ma vabbeh!). La sfida contro l’ultimo vincitore della Australian Cup sembra abbordabile…
Un’occhiata velocissima agli altri gironi:
Gruppo1 – già deciso, passano i campioni del Sud Africa e i francesi Lalegion15
Gruppo3 – dovrebbero passare i francesi olympique closeau e visto l’impegno facile i campioni di romania
Gruppo4 – già deciso, passano i campioni della Europe Leauge South e i supercampioni d’Argentina CEC Liceo Militar, che si incotrano solo per decidere chi arriverà primo
Gruppo5 – tripi senza problemi, e grande sfida tra Mates e clearly all star per decidere chi passa
Gruppo6 – dovrebbe passare Te Awamatu, sfida non impossibile contro Arpades; per lo stesso motivo favoritissimi Toronto Maples, campione della North American Leauge
Gruppo7 – Gia deciso (con eliminazione in anticipo, e secondo me a sorpresa, dopo 2 sconfitte ma molto combattute, Canongate supercampione scozzese…), passano i supercampioni brasiliani Lanceiros, e un pò a sorpresa gli argentini Ramones..

Una nota personale: mi spiace che Gerson non abbia partecipato, avrebbe fatto veramente bene e aumentato la partecipazione italiana…. ti aspettiamo…!

LA NAZIONALE

Italia-New Zealand

UAU!
La prima cosa che mi viene da pensare è UAU. Dopo tutte le critiche piovuteci addosso, dopo un’altra partita persa in modo assurdo, era necessario rispondere in maniera chiara e netta, ma certo non pensavo di arrivare a tanto.
Gli All Blacks di RM, pur non essendo paragonabili alla nazionale reale, hanno comunque un certo fascino, ed erano da un po’ di tempo sempre ai piani alti del ranking, e sembrava che noi in qualche maniera avessimo una sorta di sudditanza nei confronti delle altre squadre di alto livello, avendo perso contro la Francia e l’Australia. Ho preparato a fondo la partita, studiando per bene l’avversario, ma facendo questo non ho fatto niente di diverso da quanto fatto nelle partite precedenti. La nostra fortuna è stata che gli AB effettuano pochissime variazioni da una partita all’altra, quindi era lecito non attendere mosse a sorpresa (come, invece, ha sempre fatto la francia), a parte la sostituzione del pilone infortunato, ovviamente.
Siamo andati a cercare di imporre il nostro modo di giocare, anche cercando di correggere alcune impostazioni di squadra rivelatesi non fruttuose; parlo, per esempio, di persone schierate per recuperare touche e KO, e che le statistiche invece bocciavano un po’, o di Dilisi all’apertura: non che sia dannoso, ma la partita di mercoledì scorso ha un po’ mostrato che, quando abbiamo tanto possesso, i suoi drop ci tolgono mete, basta confrontare con il match contro i romeni: 80% di possesso a favore nostro, 3 drop e 2 sole mete. E poi ci serviva un’apertura capace di impensierire Backen e McCowan, e abbiamo tirato fuori dal cilindro Delisi al 10: la partita l’avevo preparata bene, perché in effetti loro hanno giocato solo con i mediani o quasi, ma Delisi ci ha stupito, facendo bene quello che doveva riuscirgli peggio, cioè la fase di trasmissione, e patendo invece in placcaggio, la sua specialità. Ennesima conferma del fatto che dovrei smettere di preoccuparmi della fase difensiva, tanto non c’è da cavarci niente, ma mi risulta impossibile farlo…

Alla fine: 5 mete, grandissimo possesso e una prestazione convincente sotto quasi tutti i punti di vista, meglio delle aspettative. Io non avrei saputo immaginare tanto, specialmente dopo quella meta avversaria a metà primo tempo. Ma il secondo tempo mi ha esaltato, ero in uno stato di eccitazione incredibile, e il giorno dopo sono andato a pavoneggiarmi del risultato anche con i miei amici che non giocano a RM grinning smiley

Spero che voi vi siate divertiti altrettanto, e che continuerete a supportarci e a credere in noi.

loading...

Comments

comments

Facebook