Sci di fondo: Bjørgen straripante, Follis terza; Hellner primo in casa

La Coppa del mondo di si apre con due gare spettacolari, vinte dai favoriti della vigilia. Per la squadra italiana grande risultato tra le donne con il terzo posto di e preoccupante controprestazione della squadra maschile.

Si è gareggiato su una neve velocissima, compatta e fredda. I percorsi della pista di si sono confermati molto tecnici, con continue curve da lavorare con precisione per non perdere velocità.

loading...

La prova femminile sui 10 km. a tecnica libera è iniziata con alcune prestazioni interessanti tra le prime partenti, tra le quali si distinguono la svedese Rydqvist, la svizzera Bucher e soprattutto la svedese Fessel, che sarà al termine nella top ten.
Parte come sempre per ultimo il gruppo rosso, con le migliori della scorsa stagione in ordine inverso. Non si fa in tempo a esultare per il migliore intermedio dopo 2,2 km. che prima la svedese Kalla e poi la norvegese ritoccano il crono dell’emiliana d’adozione.
Ai 6 km. Bjørgen transita con un vantaggio già abissale, 28 secondi su Kalla, mentre Steira sfrutta la scia della connazionale leader per inserirsi al terzo posto davanti a Follis.
Nel finale Bjørgen incrementa ancora il vantaggio e chiude con 41″ su Kalla. Steira non riesce a seguire la scatenata vincitrice e cede, lasciando sul podio un’ottima Follis.
La Norvegia si dimostra la migliore squadra piazzando anche la ventunenne Kristoffersen al 5° posto e la trentenne Skofterud al 6°, davanti alla detentrice di Coppa Justina Kowalczyk, a disagio per la tecnicità della pista.
Marianna Longa si è ben difesa sulla tecnica meno gradita (14°), mentre Silvia Rupil inizia bene entrando subito in zona punti.

Bjørgen dichiara di aver disputato la migliore gara della sua vita e punta ora a mantenere la leadershio di Coppa fino a Natale. Follis, soddisfatta del risultato, ringrazia la difficoltà del tracciato.

Risultati 10 km. femminile tl – Gällivare (Svezia)
1 BJOERGEN Marit NOR 23:48.4
2 KALLA Charlotte SWE 24:29.5
3 FOLLIS Arianna ITA 24:39.8
4 STEIRA Kristin Stoermer NOR 24:46.5
5 KRISTOFFERSEN Marthe NOR 24:47.2
6 SKOFTERUD Vibeke W NOR 24:48.7
7 KOWALCZYK Justyna POL 25:04.3
8 HAAG Anna SWE 25:04.8
9 JOHAUG Therese NOR 25:10.7
9 FESSEL Nicole GER 25:10.7
11 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt NOR 25:13.9
12 MAJDIC Petra SLO 25:17.3
12 RYDQVIST Maria SWE 25:17.3
14 LONGA Marianna ITA 25:20.1
15 BUCHER Silvana SUI 25:23.4
16 MALAKHOVA-SHISHKINA Svetlana KAZ 25:30.2
17 JOHANSSON NORGREN Britta SWE 25:30.3
18 ERIKSSON Mia SWE 25:30.8
19 RANDALL Kikkan USA 25:34.8
20 TCHEKALEVA Yulia RUS 25:36.0
21 LAHTEENMAKI Krista FIN 25:39.4
22 INGEMARSDOTTER Ida SWE 25:41.2
23 ROPONEN Riitta-Liisa FIN 25:43.2
24 RUPIL Silvia ITA 25:44.1
25 STEPHEN Elizabeth USA 25:44.9
26 SACHENBACHER -STEHLE Evi GER 25:45.9
27 PROCHAZKOVA Alena SVK 25:47.9
28 SARASOJA Riikka FIN 25:48.8
29 FABJAN Vesna SLO 25:50.0
30 KOLOMINA Elena KAZ 25:52.6

La prova maschile vede il successo, come 2 anni fa, dell’atleta di casa , a cui è intitolata la pista.
Anche Hellner ha guidato la gara fin dal primo parziale, sempre tallonato dallo svizzero Dario Cologna; in terza posizione si è affacciato per la prima volta in carriera con questa tecnica il 28enne Daniel Rickardsson, autore di una buona progressione come pure il norvegese Jespersen, al miglior risultato in coppa (quarto). Alle loro spalle il giovanissimo russo Sedov davanti al più affermato connazionale Legkov.
L’Italia è apparsa molto sotto tono nei suoi elementi più esperti: Piller Cottrer, dopo un buon avvio, è scivolato al 39° posto; Di Centa si è ritirato. Meglio hanno fatto Roland Clara, 20° al traguardo anche se pure lui in calo alla distanza, e buon 27° Lukas Hofer.

Risultati 15 km. maschile tl – Gällivare (Svezia)
1 HELLNER Marcus SWE 32:26.0
2 COLOGNA Dario SUI 32:37.4
3 RICKARDSSON Daniel SWE 32:46.1
4 JESPERSEN Chris Andre NOR 32:48.0
5 SEDOV Petr RUS 32:50.7
6 LEGKOV Alexander RUS 32:56.4
7 ROETHE Sjur NOR 33:04.5
8 BAUER Lukas CZE 33:08.8
9 FREEMAN Kris USA 33:09.1
10 JOHNSRUD SUNDBY Martin NOR 33:12.3
11 TSCHARNKE Tim GER 33:14.4
12 LIVERS Toni SUI 33:14.7
13 LALLUKKA Juha FIN 33:16.3
14 PERL Curdin SUI 33:16.8
15 VYLEGZHANIN Maxim RUS 33:21.0
16 JAKS Martin CZE 33:21.3
17 MANIFICAT Maurice FRA 33:24.1
18 FISCHER Remo SUI 33:24.2
19 CHEBOTKO Nikolay KAZ 33:24.7
20 CLARA Roland ITA 33:27.1
21 DUVILLARD Robin FRA 33:28.4
22 POLTORANIN Alexey KAZ 33:30.7
23 LARSSON Mats SWE 33:32.8
24 CHERNOUSOV Ilia RUS 33:33.8
25 BJOERNDALEN Ole Einar NOR 33:34.0
26 FILBRICH Jens GER 33:38.6
27 HOFER David ITA 33:39.8
28 VITTOZ Vincent FRA 33:40.1
29 FREDRIKSSON Mathias SWE 33:40.7
30 BELOV Evgeniy RUS 33:45.0

Domani sono in programma le staffette: la Norvegia appare chiaramente favorita tra le donne, davanti alla Svezia; la gara maschile sembra più aperta, con Norvegia, Svezia e Russia un gradino più su di Cechia, Francia, Svizzera, Finlandia e Italia.

loading...