Eurolega di basket: Armani Jeans Milano-Panathinaikos in diretta live

Cari amici di GameFox, buonasera dal vostro Andrea Samele.
Dalle ore 20,30 di questa sera potrete seguire qui in diretta live la partita Armani Jeans Milano-Panathinaikos, valida per la quinta giornata dell’Eurolega di basket.

CLASSIFICA dopo la 4. GIORNATA

loading...

PREPARTITA: Partita fondamentale per la truppa di coach Piero Bucchi, ancora alle prese con i problemi fisici di Pecherov e Petravicius. Sotto i tabelloni è arrivato Thomas Van den Spiegel, chiamato a non far mancare centimetri a rimbalzo e nel pitturato. Il Panathinaikos è lanciato in testa al girone dopo il passo falso della sorprendente Olimpia Lubiana: Obradovic può contare sull’ex senese Roumain Sato e sul lungo australiano Aleks Maric, strepitoso l’anno passato con la maglia del Partizan.

1° QUARTO
Petravicius in quintetto, con Maciulis Finley Mancinelli e Hawkins per coach Bucchi. Primo possesso per Milano.

Primo canestro della gara per il Panathinaikos: Antonis Fotsis firma il 2-0 greco.

Milano confusa nei primi attacchi di gara: tocca a Morris Finley dopo il terzo rimbalzo in attacco consecutivo di Mancinelli sbloccare il punteggio. Siamo 2-4 in favore del Pana.

Mike Batiste con un gancio dalla linea di fondo risponde alla tripla di Hawkins: 5-8 e fallo antisportivo a Petravicius, due liberi e possesso per il Panathinaikos.

Milano cerca costantemente Petravicius sotto canestro: il canestro del lituano (9-10) costringe Obradovic a chiamare timeout e a far alzare dalla panca Aleks Maric.

Secondo fallo per Petravicius, sinora un fattore: Diamantidis pesca il jolly con una tripla sulla sirena dei 24” e siamo 11-15.

Piccolo parziale greco, con 3 punti di Maciulis utili a non lasciar scappare il Panathinaikos: 14-19.

Controparziale dell’Armani Jeans: bomba di Marco Mordente per il 19-20.

Drew Nicholas allo scadere infila la tripla con cui si chiude il primo quarto: 21-25.

2° QUARTO
Tripla di Finley in apertura di quarto, per il -1 AJ: 26-27.

L’Armani esce malissimo dal timeout: fallo in attacco di Rocca e Pana sul +6 dopo il canestro di Maric (26-32). Esordio di Thomas Van den Spiegel.

Grande nervosismo per Milano, con i fischi arbitrali a far imbufalire Piero Bucchi e il pubblico del Forum: Maric prolunga il 7-0 di parziale greco (26-34).

Tecnico a Bucchi, giustamente scatenato dopo l’ennesimo fischio discutibile di una terna arbitrale al limite del ridicolo in certi frangenti: liberi a bersaglio e Panathinaikos avanti di 10 (26-36).

Partita in mano alle percentuali dalla lunetta: Diamantidis non ne sbaglia uno, ma Morris Finley da tre punti riduce il margine (33-42).

Tanti errori nel pitturato per Milano, che senza Petravicius (3 falli) non riesce a trovare continuità: 33-43.

Van den Spiegel non riesce a concludere e si va all’intervallo sul +12 Panathinaikos: 34-46, con Hawkins a 9 punti e Diamantidis a quota 11.

3° QUARTO
Mancinelli apre il periodo con 4 punti in fila dopo una prima parte di gara deludente: 38-46.

WHAT A DUNK! Fotsis vola in cielo e si appende al ferro! Highlight della partita finora: 38-48.

Gancetto sinistro molto complicato di Mason Rocca, Milano volenterosa ma poco costante, il Panathinaikos è sempre avanti 42-51.

Maric vola al ferro e riporta il punteggio sopra la doppia cifra di scarto: 44-56.

Tripla di Jonas Maciulis dall’angolo! Nonostante la mano in faccia di Nicholas, il lituano riporta l’Armani al -7: 49-56.

Altra tripla per Milano! Si gonfia la retina sul canestro di David Hawkins, pescato liberissimo sul lato: 52-58 e timeout Panathinaikos. La Armani sembra finalmente aver iniziato a giocare come sa.

Milenko Tepic zittisce il pubblico milanese: segna e subisce fallo da Maciulis, è lui a prendersi le maggiori responsabilità in questo terzo periodo e il tabellone dice 54-63.

Terza sirena ed è ancora Drew Nicholas a punire Milano: 55-65 il punteggio all’inizio del quarto decisivo.

4° QUARTO
Jaaber apre il quarto periodo con un jumper che mantiene Milano ancora nella partita: 57-65. Risponde subito Mike Batiste, volando sopra il ferro per riportare il Panathinaikos a +10, con Bucchi costretto al timeout.

Finalmente rientra Petravicius, decisivo nel primo parziale e poi scomparso dalla partita: il gioco da 3 punti di Mason Rocca porta Milano a -7 (64-71).

Hawkins decolla sopra le teste del Panathinaikos e corregge in slam dunk un errore da sotto di Petravicius: Milano è a -5 (68-73).

Esplode ancora il Forum per le in-decisioni arbitrali: troppi fischi in favore del Panathinaikos e il punteggio ritorna a -8 (68-76).

Maciulis e Hawkins sprecano il possesso per ritornare in corsa e Sato punisce la difesa milanese: liberi che possono uccidere la partita.

Ultimo minuto di gioco e Milano è a -8 dopo il canestro di Finley: possesso fondamentale, Hawkins stoppato da Sato, palla Milano (70-78).

Fotsis uccide la partita con una bomba incredibile: ultimi 30” di gara ma il punteggio dice 71-81 per i greci.

Finisce 71-81 per il Panathinaikos, espugnato il Forum di Assago.

COMMENTO: Milano molto confusionaria e troppo nervosa per la prima parte di gara. Sfortuna e fischi arbitrali non hanno aiutato Mancinelli e compagni a mantenere sempre la concentrazione giusta per rimanere in partita, mentre il Panathinaikos ha gestito con maestria e padronanza il vantaggio, senza rischiare praticamente mai di subire la rimonta milanese.
Segnali positivi si sono visti dal gioco interno su Petravicius e dalla difesa pressing, con Jaaber e Hawkins sempre pronti a rubare palla e a lanciare il contropiede. Male invece le rotazioni lunghe, con Van den Spiegel fuori partita e Mason Rocca troppo dipendente da conclusioni fuori dagli schemi: Mordente e Mancinelli trascinatori nella rimonta, pallido Maciulis, costante Morris Finley.
Dal punto di vista di squadra, troppa sofferenza sotto i tabelloni, con Fotsis, Batiste e Maric a beneficiare di occasioni di seconde opportunità e a corredare il proprio tabellino con percentuali lussuose.

loading...