Calciatori-Lega Serie A: accordo lontano, Buffon e Mauri creano un nuovo sindacato

E’ nato il nuovo sindacato dei calciatori, dopo la spaccatura di alcuni giocatori con l’AIC. Questa mattina  c’è stata la presentazione del sindacato ANC (Associazione Nazionale Calciatori), a cui aderiscono anche Gianluigi Buffon e Stefano Mauri. Il primo prendere la parola è stato il portiere della Juventus, che ha dichiarato“Rimetteremo al centro la figura del calciatore. Prima ci consideravano degli ignoranti che non riuscivano a mettere insieme tre vocaboli, ora rivendichiamo i nostri diritti”.

E’ emblematica questa spaccatura tra i calciatori: l’accordo per il nuovo contratto collettivo non è stato ancora trovato. Il presidente federale Abete si era proposto come mediatore fra le parti, ma i presidenti di serie A sono irremovibili: non si possono eliminare a prescindere alcuni punti della bozza, altrimenti non si tratta più di accordo. Si andrà dunque verso la nomina di un giudice super partes, un vero e proprio commissario ad acta, che dunque dovrà risolvere la questione. Che poi ci fossero delle discrepanze lo avevamo compreso, quando Oddo poche settimane fa aveva comunicato che un accordo era stato trovato, salvo poi essere smentito dall’avvocato Sergio Campana. Anche Massimo Oddo farà ora parte dell’ANC, che richiede come requisto minimo l’aver militato in carriera nella Serie A italiana.

loading...

Come avevamo detto, l’AIC si è impegnata a non scioperare fino al 30 novembre, ma ora con questo nuovo sindacato, l’ANC, cosa accadrà? Si andrà verso lo sciopero di un sindacato soltanto? In che modo ci si regolerà? Assisteremo a partite “falsate”, con alcuni calciatori scioperanti ed altri meno?

Ci sembra proprio che tutta la faccenda sia stata gestita molto molto male.

loading...