Owen shock: potrei ritirarmi

Quelle che arrivano dall’Inghilterra sono parole decise e del tutto inaspettate. Michael Owen, giocatore del Manchester United, fermatosi per l’ennesima volta per infortunio, parla di ritiro, nel caso in cui non arrivi il rinnovo del contratto con i reds. “Non so se accetterei di giocare per una squadra meno importante” sono state le sue parole. D’altronde l’attaccante inglese che vanta 89 presenze e 40 gol per la sua nazionale, ha sempre giocato in squadre di prestigio: Liverpool, Real Madrid, Newcastle e adesso Manchester United.

La sua carriera è sempre stata caratterizzata da gravi infortuni, che lo hanno limitato nel corso degli anni. Eppure Owen sembrava destinato a diventare uno dei più grandi giocatori di sempre: è stato il più giovane inglese a indossare la maglia della nazionale, debuttando nel 1998 a 19 anni; ha vinto il pallone d’oro nel 2001, all’età di 21 anni; portava avanti il Liverpool e l’Inghilterra a suon di gol.

loading...

Owen poteva essere uno dei pochi a giocare in quattro mondiali, ma per sua sfortuna il 28 febbraio 2010 dopo aver segnato il gol del pareggio contro l’Aston Villa, in finale di Carling Cup, poi vinta dal Manchester, è costretto a uscire per quello che poi sarà uno strappo che renderà necessaria un’operazione che costringerà il giocatore a saltare tutto il resto della stagione, vanificando così ogni residua speranza di partecipare ai Mondiali 2010.

loading...