Hattrick serie minori. Intervista a Paolo Merca, di V 3

Dal nostro corrispondente dal pianeta Hattrick serie minori Light95

Intervista a Paolo Merca, manager di V 3, la squadra prima in classifica del girone più forte della IX serie

Ciao Paolo, partiamo da una domanda, che  ti vorrebbero fare tutti, come fai a da avere un team così forte, in una serie, che comunque rispetto alla tua squadra, è di basso livello?

Diciamo che ho avuto la fortuna (o la sfortuna, dipende dai punti di vista) di capitare sempre in serie molto competitive: in X serie il mio girone era al secondo posto per difficoltà nonostante la presenza di un bot,  e anche in IX serie (in cui sono approdato grazie al declassamento dei bot) il mio attuale girone è sempre stato tra i primi per difficoltà. Quindi posso dire che se sono così forte lo devo ai miei avversari che mi hanno spinto a fare sempre meglio. Inoltre la costanza nell’allenamento in difesa, che alleno da quando sono iscritto senza aver mai cambiato, mi ha permesso di fare il salto di qualità proprio nell’attuale stagione, dove dopo 4 partite ancora non ho subito gol.

loading...

Prima di iniziare, avevi già esperienza con Hattrick?

Assolutamente no. Ho scoperto hattrick da solo leggendone la recensione su una rivista, e mi sono dato da fare per riuscire a capire il gioco al meglio, e penso di esserci riuscito abbastanza, anche se sono molte le cose che devo ancora imparare, come per esempio sulle giovanili che non ho ancora attivato.

Com’è la “convivenza” nella vostra difficilissima serie? Hai mai vittorie scontate?

Come ho già detto la convivenza con squadre molto forti ti spinge a dare sempre il massimo e a migliorarti, e questo non vale solo per me ma anche per i miei avversari. Nella nostra serie quindi si può dire che regna un sano spirito di competizione dove non ci sono mai vittorie scontate. Analizzando i risultati delle altre squadre capita di giudicare un avversario come “inferiore”, e questo può portare solo a sconfitte inattese: la stagione scorsa una sconfitta con l’ultima in classifica mi ha pregiudicato la promozione.

Da quando sei iscritto?

Sono iscritto da gennaio 2009 quindi potrei essere ancora considerato Niubbo.

Mai pensato di lasciare il gioco?

Si, però ho subito cambiato idea.

Ma, onestamente, con quei giocatori, le tue finanze come sono? Mai stato in rosso di tanto?

Ad essere onesti da un po’ di tempo il rosso è l’unico colore conosciuto dalle mie finanze, anche se a breve conto di far fruttare degli investimenti per risollevarmi. Comunque fin d’ora non sono mai stato in rosso di più di 200.000 €.

Fino ad ora, hai mai avuto un avversario che ti potesse competere?

Nel campionato corrente ancora no, mentre nei campionati scorsi ne ho avuti parecchi ed è anche grazie a loro se oggi sono così forte.

Dedichi tanto tempo al gioco?

Non tantissimo; impegni di lavoro e studio mi occupano molto tempo, ma cerco sempre di ritagliarmi una parte del mio tempo libero per dedicarlo ad hattrick, anche se fosse in piena notte. Esclusa la visione della partita il sabato, mediamente dedico tra una e due ore la settimana.

Dal contesto si deduce che sei un ottimo manager, mai pensato di allenare  qualche piccola nazionalina?

Penso di non essere ancora pronto per una nazionalina perché mi sento ancora molto Niubbo, con molte cose da imparare e relativamente con poca esperienza. Comunque ora che mi hai dato l’idea penso che potrei fare un tentativo.

Concludiamo,  aspettative per  il futuro hattrickiano? A cosa aspiri?

Innanzitutto a chiudere la stagione attuale come primo in classifica e riuscire a ringiovanire la mia squadra che a tutt’oggi è piena di vecchietti a fine carriera; per il futuro arrivare il più lontano possibile, e magari un giorno riuscire anche a vincere il mondiale 😉

Ringraziamo Paolo per la disponibilità, e tra 7 giorni vi aspetto con una nuova, piccola grande intervista!

loading...

Comments

comments

Facebook