2^ Serie: I giochi sono fatti?

Il nostro Umibozu continua l’analisi della seconda serie!

Il sipario non e’ ancora calato. Ma e’ come se lo fosse.

Tutto deciso nelle due serie cadette, tutto o quasi.

loading...

Vedremo pochi partecipanti nell’ultima giornata, storicamente poco popolate con il benestare di chi dovra’ ospitarle… Ma gia’ qualche avvisaglia e’ nata in questa fredda giornata.

Ecco a voi la cronaca

Serie 2.1

Una donna sul gradino piu’ alto del podio. Silviabrero, con una prestazione tutto carattere, manda in paradiso Puffolandia, battendo l’ex primo della classe. Dopo aver marcato visita la scorsa settimana, sfodera la prima vera prestazione convincente di questa stagione. La salvezza e’ ormai matematica, anzi, il decimo posto pare cosa fatta. Medaglia d’argento per la ormai matematicamente promossa Fenice: tende a risparmiarsi ma non troppo, e viene beffato nonostante la rimonta finale. 20 punti sulla terza pero’ ne fanno un “dorato” con una giornata d’anticipo: sara’ una pausa stagionale bollente per Malix, per essere competitivi al piano di sopra. Il podio e’ completato da Campidoglio Palatino: marcia, salti e staffette lo condannano ad evitare sogni per i primi due posti. Ma il prossimo anno, con qualche intervento mirato… Lucchirpool, il quarto di giornata, sara’ il favoritissimo dei presenti per la stagione 23: vera terza forza del girone, visto lo sfumare dell’obiettivo “grosso” per questione di pochissimo, si e’ concentrato a risparmiarsi per trovare forma al fine di una nuova scalata. I Pasticciotti seguono l’esempio di Rlucchi e si fanno scivolare in basso, cosi’ come Yato United, a cui manca solo la matematica per salvarsi matematicamente. A. U. Malignani detta la resa: troppo distanti i primi due, ora anche il terzo posto e’ in pericolo. Ma terzo o quarto, in realta’, poco conta. Chiude Killhope: vista la situazione delle ultime quattro, anche lui puo’ ritenersi con un piede e tre quarti ancora in seconda.

Dall’altra parte, va’ in scena il solito dominio di Small Track & Field. Promozione ormai matematica, ora in gioco solo il primo posto e sempre che Smallino voglia fare sul serio per ottenerlo. Vittoria in tutte le specialita’, surclassati tutti e tutto. Il secondo e’ distantissimo, secondo che e’ neopromosso e sta coronando una stagione fantastica. Quarto in generale, ma con ottime speranze di arrivare sul podio, 4pini e’ piu’ di una sorpresa. E’ una delle realta’ per la seconda serie: sembra necessario puntellare qua e la’ la rosa, ma il piu’ e’ fatto per avvicinare persino la Oro. In scia un altro novizio giovane: BeyondTheLimit sta chiudendo in mezzo alla classifica l’esperienza qui, conservandosi persino da qualche settimana a questa parte. La vicinanza dei valori da’ anche queste belle storie di successo da raccontare. Buia Marathon chiude il quartetto dei “competitivi” di questa serie, prima dei quattro vicinissimi alla retrocessione: la spunta Atletica Audaces che guadagna il terz’ultimo posto, ai danni di S.S. Crotone e Polisportiva Willem, rispettivamente ultimo e penultimo ed ora ultimi appaiati. Nel panino, atletica ringhio, a nostro avviso il piu’ attrezzato per qualche speranza in terza serie.

Serie 2.2

Societa’ Atletica Pellethinaikos ha vissuto ogni momento tra i possibili candidati per la Oro, anche abbastanza sorprendentemente. I 12 punti di vantaggio sulla terza, ora, significano quasi la matematica. Subisce praticamente in tutte le gare di corsa, ma dove gli atteggiamenti contano meno domina e surclassa la resistenza altrui. Altra vittoria, ed e’ ormai serie Oro. Il battuto di giornata, Santa Monica, dopo aver quasi sonnecchiato domenica scorsa prova a riaccendere la sfida, ma la pochezza dei suoi concorsi la condannano ad un posto d’onore comunque meritato. Che vale un quarto posto in generale che sa di rivalsa: impegnandosi davvero, siamo certi che la Oro sarebbe stata una chimera? Anche Lokomotiv Cinecitta’ mostra le unghie, ma la compagine di Tsunami, a conti fatti, si accontenta di una salvezza che e’ diventata matematica. San Varano ed A.S. Spartana seguono la stessa iperbole: si rilanceranno il prossimo anno? Sugosport, dopo il colpo mortale inflitto a Steone la scorsa giornata, si riposa, al pari di Paolino Paperino: Esise, dopo un po’ di pretattica a meta’ stagione, giace settimo, pronto a giocarsi le sue carte nella stagione numero 23. Come olimpia: esodo annunciato dalla NL, la salvezza, gia’ dalla scorsa settimana, era matematica.

Praticamente 3 i partecipanti nel secondo gironcino: spettacolo decisamente brutto e non consono ad una seconda serie. Arretium Atletica, manco a dirlo, vince ma non domina, forse anche per la mancanza di alternative agli altri due contendenti. La Oro sembra davvero vicina per Gappo. Seconda forza, a sorpresa, Atletica Desio: data per spacciata ad inizio stagione, sorprende ancora tutti, in primis Steone, andando a resistere al suo ritorno finale. Simo e’ addirittura quinto: impensabile solo un mese fa. E ha dimostrato di poterci stare in seconda, eccome. Cus Torino chiude malinconicamente il podio: secondo posto in generale distante 7 punti, il che significa addio sogni di gloria. Peccato: Steone ha potenzialita’ da campione, ma ha insistito troppo sul far doppiare i propri atleti. Giusto per l’esperienza, ma le strategie poi vanno a farsi benedire. Jw_Jedi’s , quarto di giornata, in volata, sembra ormai salvo, fracassando le ultime velleita’ di Sabami, a chiudere questa giornata, che non ci crede piu’. E andra’ a far compagnia a Adige Buon Pastore, Ciddafazzu e todaro, ormai matematicamente retrocessi.

loading...

Comments

comments

Facebook