2^ Serie: Smallino e Umibozu in tranquillità!

Il nostro Umibozu analizza la serie 2…i giochi sono fatti??

Il rettilineo finale e’ stato imboccato dalle squadre. Tutto o quasi sembra deciso, rimane una lotta residua per la promozione e la conquista delle terre di mezzo. Vediamo perche’ la sesta giornata sembra aver emanato dei verdetti che assomigliano molto a quelli decisivi.

Serie 2.1

loading...

Che sorpresa nel primo girone! Buia Marathon, dopo aver sonnecchiato per quasi mezza stagione, ha deciso di affilare le unghie, andando a conquistare con grandissimo merito la vittoria di tappa. Competitivo in ogni disciplina, forse a parte qualche piccola delusione nelle staffette, sbanca il jackpot, utilizzando al meglio la propria ottima forma ed ipotecando una salvezza che, in verita’, non pareva in discussione. Il gioco al risparmio di Small Track & Field viene punito: Smallino non tira ma fa un altro grosso passo verso la promozione. E se non sara’ primo posto pazienza: giu’ il cappello alla sua splendida stagione e concordiamo sul suo centellinare la forma in vista dell’impegno della prossima stagione. Yato United completa il podio di giornata, facendo finalmente vedere di che pasta e’ fatto: il decimo posto in generale praticamente lo salva senza patemi. BeyondTheLimit si mantiene poco sopra, riuscendo a tirare anche lui il fiato. Killhope guadagna altri punti su Crotone, precedendolo: la scommessa di Mhest per ora ha dato i suoi frutti. Chiude mestamente Lucchirpool: societa’ in grado di battagliare per un posto che conta, visti alcuni episodi sfavorevoli, ha definitivamente mollato in vista della stagione 23.

Vince ancora la Fenice: stavolta in volata, soffrendo piu’ del dovuto in lanci e staffette. Un campanello d’allarme per Malix: in Oro, nei concorsi, non si scherza. Urgono grandi rimedi. Sarebbe ora, peraltro, con la promozione quasi in tasca, di tirare il fiato: la forma non e’ male, ma farla salire almeno di mezzo punto… Il battuto di giornata, 4pini, si puo’ crogiolare nella splendida prestazione offerta: sempre in scia a breve distacco, guadagna addirittura nella parte finale della contesa. E il quarto posto e’ raggiunto: per la neopromossa di Alfioduca, risultato decisamente sorprendente. A.U. Malignani completa il podio, dimostrandosi osso durissimo da far fuori: la forma si e’ abbassata ma non a livelli proeccupanti, la competitivita’ e’ rimasta tanto da non far ancora esultare le prime due della classe. Dietro alle 3 duellanti, il quasi vuoto. Ne approfittano atletica ringhio e Atletica Audaces, rispettivamente quarto e quinto di giornata, ormai pero’ destinati alla terza serie. Come Polisportiva Willem: ultimo, in corsa solo con le staffette. La farcitura del panino dei quasi retrocessi e’ dato da Campidoglio Palatino e I Pasticciotti: il campionato, per loro, non dice piu’ nulla, e gli obiettivi di fine stagione, intelligentemente, mutano, magari proprio verso i meeting e soldi facili.

Serie 2.2

La legge di Arretium Atletica colpisce ancora. Nonostante una forma altissima, continua a vincere, ancora una volta per distacco, conquistando di diritto il secondo posto, che quasi certamente conservera’ fino alla fine. Dominio pressoche’ assoluto per Gappo, con qualche squillo, anche per lui, nei concorsi: ma e’ comunque vicinissimo ai primi. Piazza d’onore per Societa’ Atletica Pellethinaikos, le cui partenze diesel ormai ci hanno abituato: distante nella velocita’, male nel mezzofondo, dopo il fondo tiene il passo della prima. Non tira a fondo Umibozu, e non ce n’e’ bisogno: la Oro puo’ perderla solo lui. A podio anche Lokomotiv Cinecitta’, di un soffio su Atletica Desio: quasi appaiate in classifica, non lottano di certo per il finale di NL. Paolino Paperino sorprende tutti nella staffette, ma l’impegno e’ minimo nel resto: anche lui ha salutato ogni velleita’ di primi due posti. Chiude olimpia: una mezza gita per una delle sorprese piu’ belle qui. E questi 3 punti dicono gia’ salvezza matematica.

Splendido arrivo in volata nel secondo gironcino. E’ l’ultima gara a dare il sorpasso a sugosport, autore di un fantastico recupero nei lanci su Cus Torino, che maledice ancora una volta la sfortuna dopo le circostanze favorevoli di inizo stagione. Sugo stavolta batte Steone, confermando un’ottima posizione di mezza classifica dopo tre settimane di respiro. Il Cus, probabilmente, dice addio alle velleita’ di Oro: tre punti da recuperare ad Arretium non sono tantissimi, ma Gappo ha una corazzata che non ha mai perso, quando e’ scesa in pista, quest’anno. E la forma e’ ormai scesa al minimo sindacabile. Jw_Jedi’s completa il podio, ad un soffio anche lui dai primi due: paga la scarsa profondita’ nei lanci, dove subisce troppo. La salvezza pero’ pare cosa fatta, nonostante l’estremo tentativo di Sabami, quarto di giornata, ma troppo distante come valori assoluti. Daniele brucia gli ormai tranquilli San Varano e A.S. Spartana, guadagnandosi tre quarti del nefasto biglietto per il piano di sotto. Santa Monica, come di consueto nell’alternanza, tira il fiato: salvissima quest’anno, vediamo quando fara’ davvero sul serio ogni giornata. Il momento potrebbe gia’ essere propizio tra poche settimane.

loading...

Comments

comments

Facebook