2^ serie: Verdetti in sospeso!

Il nostro grande Hemingway di Gamefox analizza la quinta giornata della seconda serie!Grazie umibozu!!

I verdetti stanno per rintoccare gli ultimi minuti di orologio. Il giro di boa e’ stato effettuato, rimangono solo 36 i punti in palio.

Gerarchie ancora indefinite e conclusioni da non affrettare: lasciamo incendiare il sipario ed entriamo, ancora insieme, nei meandri dell’anticamera della Oro.

loading...

Serie 2.1

Small Track & Field non sbaglia piu’ un colpo. Lo “squadrone” di Smallino schianta nuovamente la concorrenza, e gli 8 punti di vantaggio sulla terza, in generale, sono quasi un’assicurazione sulla vita. Tirando il fiato il passo verso la luce sembra ancora piu’ lungo. La resa degli avversari non e’ stata stavolta imbarazzante: 4pini si concede un pomeriggio da star, tenendo testa alla capolista fino ai lanci, dove piano piano crolla ma mantiene la piazza d’onore. Gran risultato per la neopromossa di Alfioduca, che agguanta addirittura il sesto posto in compagnia di Campidoglio Palatino, sul podio di giornata, non risparmiandosi granche’ e regalandosi una bella battaglia finale. Le staffette sono da rifare pero’. BeyondTheLimit non e’ piu’ una sorpresa, e gia’ la prossima settimana potrebbe scrivere una salvezza matematica con 2 giornate d’anticipo. I Pasticciotti continuano il loro ammainare la vela, dopo le prime settimane da protagonisti: inutile sprecare forma inseguendo un sogno che si e’ ormai tramutato in chimera. Puffolandia, come consuetudine quest’anno, opera al risparmio, precedendo la debacle di Lucchirpool. Rlucchi lascia perdere ogni velleita’, ma abbiamo un dubbio: tirando normalmente, non sarebbero arrivati i 12 punti oggi? Forse ci sono gli individuali nei suoi pensieri. Chiude Atletica Audaces: ultima qui, ultima in generale, dovra’ ripartire dal piano di sotto.

E alla fine Malix forse ce l’ha gia’ fatta. Vittoria vera e convincente per la sua Fenice. Dominio di giornata pressoche’ assoluto, e i piedi in Oro sono uno e mezzo. Addirittura puo’ giocarsi il primo posto, seppur abbia qualita’ inferiore rispetto a Smallino. E’ una sorpresa, una delle piu’ grandi di questa serie. La bandiera bianca stavolta e’ issata da A.U. Malignani, terzo solitario in generale, e l’unico a dare ancora un senso al dubbio per la promozione. Ma Checo ha perso ovunque a parte nel mezzofondo, e non ci pare in grado di impensierire le prime due della classe. Terzo gradino del podio per Buia Marathon: quando gli altri si risparmiano, lui colpisce e scala posizioni. Killhope disegna ormai di diritto i propri estremi nel cielo dei salvi, strappando la posizione a Yato United, il cui ragionamento ha decisamente senso: salire non si sale, perche’ quindi tirare quando ci si puo’ salvare senza sforzo? Ed e’ quel che fara’. Chiudono Polisportiva Willem, S.S. Crotone e atletica ringhio: il loro nome, in una terza, per l’anno prossimo, e’ gia’ scritto da tempo.

Serie 2.2

Le sfide tra le prime tre della classe sembrano non finire mai. E Arretium Atletica impone nuovamente la sua ferrea legge: dominio incontrastato in pressoche’ ogni specialita’ (occhio alle staffette pero’, decisamente di basso profilo) e rilancio per la promozione. Finisse ora sarebbe in Oro. Se non avesse saltato quella maledetta terza giornata, beh, il primo posto sarebbe gia’ suo. La sua scalata pare non avere confini. Dietro la “potenza” di questo girone, appaiati, Cus Torino e Pellethinaikos. La sconfitta e’ decisamente per i primi: in una giornata al risparmio da parte di Umibozu, dopo essere stati avanti tutta la giornata, si fanno rimontare nella marcia, si riprendono nei salti e crollano in lanci e staffette, dove vengono raggiunti. Pellethinaikos ora vede davvero la Oro vicina, per Steone un altro anno, suo malgrado, qui, pare inevitabile. A meno di nuovi colpi di testa da parte di Gappo. Giu’ dal podio la sempre positiva A.S. Spartana: conservando una posizione medio-alta di classifica, si candida come protagonista per il prossimo anno. Sugosport ed Atletica Desio han tirato nettamente il freno: la loro discesa in realta’ non preoccupa per un mantenimento di serie che pare ormai assodato. Lokomotiv Cinecitta’ gioca a non tirare, ma i 12 punti di vantaggio sulla quart’ultima sono un’assicurazione sulla vita. Jw_Jedi’s si risparmia dopo le fatiche dei societari e si prepara agli individuali. Attenzione pero: le due inseguitrici, in caso di cali ancora repentini, potrebbero davvero approfittarne.

Solo 5 squadre iscritte nel secondo gironcino. E la legge di Santa Monica prevale, come da pronostico. Grandissimo Rukawa: tirasse seriamente, sarebbe da lotta per la Oro. Ed invece fa a gara per risparmiarsi una giornata si’ ed una no. Attenzione alle staffette: prima o poi devono mettersi a posto, per evitare futuri guai peggiori. Sul podio di giornata olimpia, autrice di una stagione assolutamente sopra le righe: quarto posto generale per la compagine di Arkantos, che dovrebbe trare un po’ il fiato vista la sua forma media decisamente non entusiasmante (15 netti circa). Bronzo per Paolino Paperino: Esise ha gettato la spugna, e controlla la sua media-alta classifica con semplicita’. Anche lui sapra’ dir la sua nelle stagioni a venire: non sta tirando, guardate la forma! Il giovanissimo San Varano (eta’ media sotto i 20 anni) mantiene con atteggiamento agevole la posizione da bassa meta’ classifica, ragiungendo addirittura Tsunami: in 2-3 stagioni sara’ in Oro, da protagonista. E’ la squadra piu’ futuribile di tutte le seconde serie, e Djraba lo sa. Chiude Sabami, che ad ora e’ prima tra le retrocesse. Positiva per lui questa giornata viste le grandi defezioni di questo girone: che provare a prendere Skywalker non sia piu’ utopia?

loading...

Comments

comments

Facebook