Oscar di Hattrick. Intervista a Zagortenay (Orda Balorda Urbino)

Per la serie Le interviste agli Oscar, a cura di Tustu, intervistiamo oggi il vincitore per la serie A.

Intervista a Zagortenay (Orda Balorda Urbino)

La tua carriera hattrickiana: da dove sei partito e dove conti di arrivare?

Ho iniziato a giocare nel gennaio di 4 anni fa partendo dalla X serie, con tanta passione ed impegno ho scalato abbastanza velocemente la “piramide” fino ad arrivare in serie A, ottenendo un terzo posto e la conquista della Coppa Italia nella prima stagione nella massima divisione, e il tanto agognato scudetto nella stagione appena finita…
Lo scudetto era il mio sogno quando iniziai a giocare…potrei dirti che ora mi piacerebbe conquistare i Masters, ma lì sinceramente avere un super team non basta, devi avere anche un’immane dose di fortuna dalla tua parte…basta vedere come fui eliminato la scorsa stagione nei sedicesimi dagli ucraini del Da Ribas!
Un giorno spero anche di riuscire a diventare ct della Nazionale, ma quel giorno è ancora lontano!

loading...

Programmi per la prossima stagione?

La squadra è vecchia e la cassa langue, l’Orda darà il meglio di se negli Hattrick Masters…appena la competizione mondiale finirà tireremo le somme e ci sarà una rifondazione più o meno marcata con l’obiettivo di mantenere una tranquilla salvezza in A e di ripartire nella prossima stagione più forti che mai.

Allenamento: cosa alleni, cosa hai allenato e quali skills ti hanno dato più soddisfazioni?

Al momento ovviamente non posso fare altro che allenare Generale…purtroppo( e sottolineo purtroppo) allenare generale è un must a certi livelli se si vogliono perseguire determinati risultati…
Mi dispiace perchè a me è sempre piaciuto fare skill trading, arte nella quale senza falsa modestia ero un maestro 😀
Ho iniziato la mia carriera hattrickiana allenando regia…poi sono passato ad allenare resistenza e a fare stamina trading quando ancora la resistenza era “fissa”.
Il nuovo sistema di calcolo della resistenza mi distrusse quel tipo di mercato e passai a parate facendo un massivo free training.
Quando anche il free training morì, passai a passaggi dedicandomi a un brillante skill trading che portai avanti fino a metà della stagione che mi vide trionfare nella II.2!
Da quel punto ad oggi solo generale!

Tattica: come ti comporterai dopo le recenti modifiche al motore del gioco?

La risposta è semplicissima…..BOHHHHHHH!!!!!!
Ancora è troppo presto per sbilanciarmi…devo dire che questi cambiamenti mi lasciano perplesso, e ancora non mi sento in grado di interpretare le mutazioni avvenute
Devo dire che sopratutto il depotenziamento dei trequartisti mi spiazza, ma ho superato miriadi di cambiamenti nella mia carriera hattrickiana…mi adatterò anche a questa nuova rivoluzione!

Quali sono stati i tuoi segreti per arrivare a vincere l’oscar?

Grande impegno e dedizione alla causa dell’Orda!
Il segreto è stata un’ottima programmazione economica e una perfetta costruzione del team.
Una squadra così forte la si costruisce nelle stagioni, pezzo per pezzo.
Le basi le ho poste facendo sempre un ottimo allenamento finalizzato al mercato senza lasciarmi tentare dalle sirene di coppa fino a che non ho allenato generale…ho così accresciuto di pari passo cassa e squadra evitando di finire come tanti altri team delle basse serie che ho visto buttare una stagione intera di allenamento,mercato ecc e ovviamente almeno la successiva per ripianare i disastri economici, per aver inseguito il miraggio, perchè di miraggio si trattava, della coppa!

Squadra: c’è qualche tuo giocatore che per un motivo o per l’altro hai eletto a tuo pupillo? Un portafortuna?

Senza ombra di dubbio!
Non un portafurtuna, ma due trascinatori…ovvero Bonini e Antonacci!
Antonacci lo presi quando ero in V serie e con me è arrivato in A e vinto coppa e scudetto!
Bonini lo presi quando ero in III serie e mi ha trascinato insieme al suo gemello del gol Antonacci ai trionfi dell’Orda conquistando anche il titolo di capocannoniere nella corrente serie A!
Antonacci detiene anche il record assoluto di presenze con la maglia del mio team!

User: quali sono le origini del tuo nick e del nome della tua squadra?


Il mio nick deriva dalla passione che coltivo fin da bambino vero i fumetti di Bonelli e soprattutto per lo Spirito Con La Scure ovvero Zagortenay!
Il nome della mia squadra invece deriva dal nome della sqaudra di calcetto in cui gioco con gli amici dal 1991: Orda Balorda
Quando mi iscrissi c’era già un team con questo nome quindi fui costretto a modificarlo e ci aggiunsi la parola Urbino, città(per modo di dire dato che abbiamo 16000 abitanti) in qui sono nato e in cui tutt’ora vivo.
Ecco quindi come nacque la leggendaria Orda Balorda Urbino!

loading...

Comments

comments

Facebook