1^ giornata in Seconda Serie: Conferme e sorprese!

Il nostro Umibozu ci descrive la prima giornata della seconda serie!

Il sipario si e’ aperto. Gli occhi di tutti si spengono tra le varie serie. Strategie, incomprensioni, nuovi sfondi di mercato.

Addio meeting, ora si fa sul serio in NL. Vediamo com’e’ andata tra gli inseguitori piu’ prossimi all’empireo dorato maxithloniano.

loading...

Serie 2.1

2 settimane fa consideravamo Shark come una potenziale mina vagante, sottolineando come le sue grandi punte e i suoi grandi vuoti potessero dargli un’altalena di risultati. A meno che non trovasse la quadratura del cerchio. Beh, pare davvero aver riordinato il tutto.

I Pasticciotti vincono a sorpresa la prima giornata di 2.1, nel gironcino che per comodita’ chiameremo A. Equlibratissima questa giornata, con BeyondTheLimit avanti fino alla marcia, per poi cedere definitivamente lo scettro. Grande sorpresa anche questa per una neopromossa che pareva dovesse battagliare per poco piu’ che salvarsi. Come A.U. Malignani che, in barba alle critiche che lo vedevano distaccato dai primissimi, sfodera una grandissima prestazione, recuperando molti punti nei concorsi.

In mezzo alla classifica, a pari merito, giacciono l’ospitante Puffolandia e Buia Marathon. I secondi, piu’ competitivi, pagano la rosa corta, nonostante il velocista realmente arrivato, mentre Silviabrero non tira molto e non entusiasma. Potrebbero rimanere invischiati in zone non nobili della classifica. Come Yato United, la grande delusione di questa giornata. Tira poco e finisce in basso, molto in basso. L’equilibrio potrebbe portarlo da mirar le stelle a dover evitare l’oblio.

Chiudono malinconicamente Polisportiva Willem e, a sorpresa, Atletica Audaces. I primi li avevamo gia’ pronosticato come morenti, causa rifondazione, i secondi no. Ma il non dedicarsi alla NL e la svendita di tanti settori pare piu’ che un indizio di rimescolamento.

Girone B e gerarchie un po’ piu’ chiare, un po’ piu’ reali. La favoritissima Small Track & Field, con una giornata pressoche’ normale, massacra ogni velleita’ avversaria (solo i marciatori, come disciplina, incassano la sconfitta). 50 punti di vantaggio sulla seconda, 50 punti sulle posizioni, sono un’enormita’, anche se Smallino ha dichiarato che la NL e’ l’ultimo dei suoi pensieri. Sara’ un bluff? In scia troviamo la Fenice e Lucchirpool: ottima la loro prestazione, ha tirato un po’ piu’ la prima e non vorremmo che Rlucchi debba mangiarsi le mani per l’occasione perduta. Bravissimo Malix: spremendo il giusto i suoi atleti (Smallino era imprendibile), si lascia piu’ di una speranza di Oro.

4pini delude un po’. Vero, e’ finito nel girone in cui la gente piu’ ha tirato, ma forse anche lui non ha esagerato con l’acceleratore. Come Campidoglio Palatino, “sanza infamia e sanza lodo” in mezzo al gruppone.

In fondo Killhope agguanta l’ultimo posto tra i presumibilmente salvi, rimanendo a davvero pochi punti dai primi. Con la vendita di alcuni stipendi pesanti di atleti non piu’ giovanissimi, stupisce per continuita’. S.S. Crotone e atletica ringhio chiudono le fila, senza grosse speranze di salvezza: la rifondazione si paga anche con qualche retrocessione di troppo. Occhio ai secondi pero’: la rosa e’ giovane e pressoche’ completa, in 3-4 stagioni torneranno qui, da protagonisti.

Serie 2.2

Parte col botto Pellethinaikos ribadendo che, per la promozione, vuole essere considerato anche lui. Una bella prova con un primo posto mai in grossa discussione, ma il vantaggio sul primo inseguitore fa dormire pochi sonni tranquilli. Cus Torino infatti forza quasi nulla, e arriva secondo al fotofinish. Dieci punti con quegli atteggiamenti non certo da ultima spiaggia, ne confermano i gradi da favoritissimo. Occhio pero’ alla forma media: rimane bassa (15.0) e potrebbe pesare tantissimo.

Che delusione per sugosport: sempre a rincorrere la fuga di Umibozu viene sorpassato da Steone proprio all’ultima curva: peccato, potrebbe voler dire addio sogni da Oro. Turno favorevole per Atletica Desio che si toglie lo sfizio di portarsi a casa 6 punti, pesantissimi in vista della salvezza. Il malcapitato stavolta e’ Esise: vincere a tutti i costi i societari lombardi necessita di recupero nella prima successiva di NL, il risultato lo pone in una posizione non consono al suo valore. Ma sarebbe comunque salvo.

Chi dovra’ lottare fino all’ultimo sara’ Perantibus, dell’Adige Buon Pastore: ultimo posto tra i partecipanti, ma sarebbe salvo se finisse ora la NL. Conserviamo gli “oscuri presagi” sul suo futuro in questa serie.

Bella la vittoria di Arretium Atletica nel secondo gironcino: anche qui poco da dire, in discussione praticamente mai, e una prestazione da netta dichiarazione di intenti: sembra la squadra piu’ vicina alla forza di Steone. Che brava la neopromossa JW_Jedi’sCpTeam: come pronosticato, se volesse, un posto tra le prime 4-5 non glielo toglierebbe nessuno anche se, non essendo la promozione uno tra i suoi obiettivi, potrebbe tirare presto il freno.

Chi accantona una grossa speranza di salvezza e’ il bronzo di giornata, olimpia: prestazione assolutamente sopra le righe, 8 punti che vogliono dire davvero tanto. Se la concentrazione rimarra’ tale, sara’ la sorpresa piu’ lieta della serie. Anche se… qualcuno che non ha tirato c’e’, eccome. Volete due esempi? A.S. Spartana e Lokomotiv Cinecitta’, rispettivamente quarta e quinta, mirano a non farsi male e a non sprecare forma. La meta’ classifica pare un obiettivo, per loro.

E salvarsi e’ l’obiettivo di San Varano, che si permette di lasciar perdere il tirare, come spesso e’ successo anche nella scorsa stagione. Peccato: Djraba e’ da Oro, ma la NL non e’ suo obiettivo. Il massimo e’ rimanere qui, forse per gli introiti comunque garantiti. Sabami mestamente chiude, ed e’ un peccato: 6 punti lo dividono dal Varano, 6 punti che lo trascinano quart’ultimo, posizione negativa dopo la prima giornata. Occhio al punto perso da Adige: potrebbe pesare alla fine tantissimo.

Una nota sui non partecipanti: se di Ciddafazzu e todaro sappiamo gia’ pressoche’ tutto (hanno praticamente abbandonato), perche’ Santa Monica ha boicottato la NL? Ci aspettiamo una reazione veemente gia’ la prossima giornata, che la vedra’ in un girone mica semplice. Ma Rukawa, quando tira, non tradisce mai. Segnatevelo mi raccomando.

loading...

Comments

comments

Facebook