Occhi puntati sulla seconda serie – Stagione 22

Il nostro impareggiabile Umibozu analizza la seconda serie!

E’ l’anticamera scomoda della Oro. Da qui partono le possibile soprese (vedi Vulture) o i nobili decaduti un po’ per tattica, un po’ per scelta (vedi Rotten) che affollano poi la serie regina.

Qui nascono i primi veri tatticismi, le simulazioni di lotta serrata, le grandi battaglie.

loading...

Tranquilli, deponete le armi. E passiamole brevemente in rassegna.  

Serie 2.1

Per stagioni e’ stata considerata la cugina povera della 2.2, ma sara’ vero anche quest’anno? Andiamo un poco a guardare piu’ a fondo.

I Favoriti per la Oro

In realta’ il favorito e’ uno solo, una societa’ davanti a tutte le altre: Small Track & Field. La societa’ di Smallino e’ un gradino sopra tutti, e quasi sicuramente, se non scegliera’ diversamente, sara’ Oro. Al suo fianco l’istinto direbbe Yato United, ma il vantaggio sugli inseguitori e’ decisamente ridotto. L’appunto che si puo’ fare a Yato e’ su salti e lanci femminili, dove pare arrivare corto anche se non sembra ferrea la concorrenza in quelle discipline.

Gli Outsider

 Due nomi su tutti: 4pini e Buia Marathon. I primi, neopromossi, potrebbero addirittura battagliare per la oro se uno dei due favoriti dovesse mollare per altri obiettivi. Alfioduca ha creato una compagine davvero temibile sotto molti punti di vista, ma pesa le lacune di una rosa corta di velocisti, seppur di buona qualita’, e decisamente troppo ricca, ma solo di quantita’, nella marcia. Teresa invece spicca subito per la mancanza di un velocista: appena 43 atleti per lei. Eppure la qualita’ e’ davvero di livello. Dovra’ gestire ottimamente la forma, e’ ovvio, ma con un velocista da 900 punti… tutto e’ possibile. In seconda battuta Lucchirpool, che fa della completezza la sua arma micidiale, e se volesse, probabilmente, potrebbe gareggiare contro Yato fino alla fine.

Il Gruppone

 

Dietro questi 5, ma con scarti davvero minimi (come anticipato solo Smallino pare di un altro pianeta), troviamo un grande gruppo con pretese. Fenice e Killhope, societa’ giovani e di belle speranze, hanno in parte smobilitato, e minato le loro possibilita’ di promozione diretta, mai come quest’anno a loro portata. Attenzione pero’: tutto e’ possibile con questo equilibrio, forse stavolta piu’ per Mhestl. I Pasticciotti, Atletica Audaces e Puffolandia rimangono da meta’ classifica. Attenzione soprattutto a Shark: ha grandi punte e grandi vuoti, cio’ presupporrebbe un’altalena di risultati, sempre che non trovi la quadratura del cerchio. Campidoglio Palatino poi e’ una delle compagini con futuro piu’ dalla sua parte, ma la squadra e’ ancora troppo acerba per sperare in qualcosa, anzi, dovra’ fare molta attenzione a non rimanere invischiato in discorsi pericolosi. Come Beyond the Limit: giovanissima, sorpresa di terza serie, siamo fiduciosi che si confermera’. Ma dovra’ lottare fino in fondo con compagini piu’ forti di lei.

Le Retrocesse

 

Willem sta sbaraccando, Ringhio l’ha gia’ fatto ma non sembra voler smettere. Loro hanno un piede e tre quarti gia’ in terza serie. Attenzione a Crotone: viene dalla Oro, la sua esperienza, nonostante una rosa palesemente deficitaria, potrebbe portarlo piu’ su. Forse sara’ davvero la quart’ultima ma ad ora e’ inferiore al resto della truppa. Assieme a Malignani. Salvatosi la scorsa stagione per il rotto della cuffia, soffrira’ tantissimo in marcia, salti e lanci, concorsi spesso fondamentali per il raggiungimento dei risultati. Pronostichiamo lui come quarta retrocessa.

Conclusioni

 

L’equilibrio di questa serie e’ un dato di fatto, ma non deve ingannare: il livello rimane sempre piu’ basso rispetto a quello dell’altra serie. Gli eventuali neopromossi avranno vita difficilissima in seconda serie. Curiosita’ attorno a Beyond the Limit, data la sua gioventu’, c’e’, e parecchia. Come per la sorte dell’intera serie, che vedra’ molto probabilmente frequenti arrivi al foto-finish, che saranno fondamentali per la classifica finale.  

Serie 2.2

 

 

E’ la vera seconda serie. Nonostante le promozioni di Rotten e Atletica (di un altro pianeta) rimaniamo su livelli altissimi. Penetriamo all’interno delle compagini

I Favoriti per la Oro

 

Non e’ semplice fare due nomi. Pero’ ci proviamo: Cus Torino e San Varano. I primi hanno messo paura addirittura ad Atletica la scorsa stagione, sono la squadra piu’ completa con ottime punte e splendidi comprimari, ma… manca un lanciatore uomo e una donna. Vedremo se bastera’. San Varano deve convincersi che e’ uno da serie Oro potenzialmente alta. Se si convince gia’ questa stagione, non ce n’e’ per nessuno anche se un dubbio sulla scarsa qualita’ marciatoria ce lo concediamo.

Gli Outsider

 

Anche qui la piu’ pericolosa minaccia per la coppia di testa viene dalla terza serie: JW-Jedi’s e’ squadra di livello, gia’ in passato in seconda serie ed abituata a gestire la tensione. Batteria di velocisti da paura, qualche pecca qua e la’, ma potrebbe dire la sua fino alla fine. Li’ in ballo per recitare un ruolo da protagoniste due storiche di questa serie: Arretium Atletica e AS Spartana. La prima ha sempre veleggiato nelle posizioni di vertice la scorsa stagione, e si fa apprezzare per l’equilibrio in quasi tutte le specialita’, ad un livello piuttosto alto. Mancano le stelle pero’. Spartana invece ha fatto un recupero prodigioso dopo aver scherzato nella prima parte. In forma e’ pazzesca. Piu’ di qualche perplessita’ su salti e lanci, e potrebbero pregiudicare l’aspirazione all’empireo maxithloniano.

Il Gruppone

I primi tra gli altri sono Pellethinaikos e Santa Monica. Entrambe le societa’ si sono salvate senza sforzi la scorsa stagione, ma manca piu’ di un quid ad entrambe nei concorsi, soprattutto al femminile per Umibozu, piu’ diffuso per Rukawa. Potrebbero forse ambire a qualcosa in piu’, anche se appare piuttosto prematuro. Paolino Paperino, sugosport e Lokomotiv Cinecitta’ stanno nel mezzo: la differenza e’ la batteria di atleti da invidia dello squadrone di Tsu. Ma manca di molto per ambire a grandi risultati. Come le squadre di Esise e Sugo: ottimi atleti nella media, ma nessuna grande stella per poter aspirare alla promozione. Una tacca sotto si rischia gia’ la permanenza qui: Sabami e olimpia sono a rischio, li’, pericolanti, con grossissime carenze nei lanci femminili (i secondi) e nei concorsi in genere (i primi). Lotteranno parecchio, ma dovrebbero salvarsi.

Le Retrocesse

Meno bagarre che nell’altra serie. Todaro e Ciddafazzu, rovine ormai della serie Oro che fu, retrocederanno sicuramente. A far loro compagnia la probabilita’ e’ molto ampia per Adige Buon Pastore: troppa sufficienza forse nel voler salire, una media di atleti discreti da serie terza, non di piu’. Qui fara’ davvero fatica. La quarta che lascera’ questa serie, secondo il nostro parere, sara’ Atletica Desio, altra neopromossa con un livello non eccelso. Lottera’ probabilmente fino in fondo con olimpia e Sabami ma qualcosa in meno c’e’. Peccato: nella serie gemella avrebbe potuto giocare molto meglio le proprie armi.

Conclusioni

Il livello di questa serie e’ salito ancora. Nonostante due squadre fantasma provenienti dalla Oro, ci sono almeno 7 squadre che forse meriterebbero per organico di salire. Poca concorrenza per salvarsi: dei due posti vacanti, sono in lizza quattro societa’. Siamo certi che la lotta sara’ anche qui violenta, meno tattica forse della 2.1, ma l’impegno delle societa’ nei campionati societari e individuali potrebbero essere il vero ago della bilancia finale.

loading...

Comments

comments

Facebook