Boruc: o gioco o me ne vado

E’ uno dei nuovi acquisti della società dei Della Valle, ma probabilmente sarà il primo ad andarsene. Almeno è questo che trapela dalle parole di Artur Boruc, numero uno della Polonia, ma che alla Fiorentina ha davanti uno come Sebastian Frey. Arrivato nella fase estiva del calciomercato dal Celtic, il portiere ha rilasciato un’intervista a un sito internet del proprio paese. Ecco le sue parole: “”Contro l’Ucraina ho giocato bene, ma dovrà confermarmi. Se continuerò a stare in panchina nella Fiorentina, non avrò tante altre occasioni. Questo è l’unico problema: la mia posizione nel club viola. So che ho una mia immagine, che qualcuno mi definisce un tipo provocatorio, ma in realtà sono un tranquillo. Sono felice di essere tornato in Nazionale, spero di restare nel giro. Ho perso peso? Non so perché, in Italia c’è un clima migliore rispetto alla Scozia: faccio una dieta regolare, non mangio solo pasta. Faccio panchina alla Fiorentina? Non voglio restare in panchina. Spero che la mia situazione cambi. Ogni giorno do il massimo ed il mister lo vede. Lotterò per giocare ed avere la mia occasione, se non dovesse arrivare basterà cambiare club“.

Parole chiare rivolte sopratutto a Mihajlovic, che alla prima giornata di campionato ha preferito il francese Frey per difendere la porta viola. Ci chiediamo come mai una società come la Fiorentina, con un ds esperto come Corvino, sia andata a prendere un portiere di livello internazionale, quando ne avevano in casa uno già molto forte. La mossa poteva portare a una cessione del francese, che non è avvenuta e adesso la Fiorentina si trova con due portieri titolari, ma sopratutto con la grana Boruc che vuole giocare.

loading...
loading...

Comments

comments

Facebook