Rugbymania: intervista a Faze, il creatore del gestionale RMO

Il nostro corrispondente Pepi questa settimana ha intervistato Faze, l’ideatore del gestionale RMO e proprietario della NewFaze (serie 2.1)

P: Allora,solita procedura,nome?
F: Davide, 30 anni di Padova.

loading...

P: Sei un utente molto attivo,ex staff e autore del programma RMO,cosa ti ha portato sul pianeta ?


F: Un gruppo di miei amici si sono iscritti prima di me (magicopd, lale, lionerd), e io ho voluto provare questo nuovo manageriale al fine di entrare in competizione con loro, è stata una lunga fase di studio, che da ignorante del rugby mi ha portato ad avvicinarmi non solo al gioco virtuale ma anche a rugby reale.

P: La tua squadra sembra più in difficoltà col V3 merito,solo degli avversari? Cosa ne pensi del nuovo motore di gioco?
F: Non ho una idea molto chiara del v3, la mia squadra si trova in difficoltà a causa della promozione dalla 3-06 alla 2-01, dove la concorrenza è davvero ostica. Per quel che ho potuto capire inoltre, pur avendo una terza linea abbastanza alta, difetto di ricezione negli avanti, tale difetto porta la mia squadra a perdere la maggior parte dei Kickoffs. Se a questa grave lacuna aggiungiamo alcuni movimenti errati di mercato, otteniamo una molto probabile retrocessione 🙂
Il nuovo motore di gioco ha introdotto alcuni aspetti del rugby reale che in precedenza non erano presenti o per lo meno non apparivano ai giocatori. Ovviamente manca ancora molto, ma lo sviluppo del motore di gioco è attualmente un obiettivo primario di Rugbymania. Tale sviluppo continuerà come sappiamo tutti, sperando che in futuro si abbia a che fare con affinamenti del motore precedente più che con cambiamenti epocali come è stato fatto tra il v2 e il v3.

P: Con la creazione di RMO stai aiutando molti utenti,ci puoi spiegare in cosa consiste questo programma?
F: All’alba dei tempi, avevo il mio foglio di calcolo, nel quale avevo segnato il livello nelle skill dei miei giocatori e gli eventuali allenamenti. Mantenere un traccia della crescita nel tempo dei valori dei giocatori, mi aiuta ad avere una immediata visione di insieme su come gestire la squadra e in che modo intervenire per eventuali correzioni. Da questa esigenza, nasce un programma, che utilizzando inizialmente i file XML messi a disposizione da Rugbymania, permetta di sostituire il mio foglio di calcolo.
Purtroppo la non evoluzione dei dati XML di Rugbymania, limita notevolmente le possibilità del programma, che comunque (rifacendosi a quanto succedeva con RMM) analizza almeno la pagina WEB del “cosa è successo” per estrapolare gli eventi, come ad esempio gli allenamenti. Tale processo è molto fragile ma risulta attualmente l’unico modo per avere le informazioni necessarie a sostituire il mio vecchio foglio di calcolo.
Attualmente con RMO è possibile: Visualizzare le caratteristiche dei nostri giocatori, Monitorare gli allenamenti, Monitorare la crescita nelle valutazioni dei giocatori, Visionare il peso massimo raggiungibile, Visualizzare diversi tipi di valutazione ottenuti dai suggerimenti degli utenti più esperti di Rugbymania (Courgil e Dark solo per citarne 2), Calcolare la formazione in modo pseudo automatico secondo priorità, Visionare i valori complessivi della formazione schierata, Navigare direttamente all’interno del sito di Rugbymania e molto altro ancora. A tal proposito colgo l’occasione per ringraziare tutto il forum esterno di Rugbymania (http://rugbymaniaitalia.forumfree.it) che mi fornisce uno splendido spazio in cui approfondire e pubblicare tutto ciò che riguarda RMO.

P: Domanda un po’ più personale,facevi parte dello staff ed eri molto apprezzato. Quali sono i motivi per cui hai abbandonato l’incarico?
F: Premetto che il ruolo di staff è davvero molto complicato, quando penso a Rivel e Forza dico che sono dei santi a tirare avanti la carretta, tra una comunità che chiede giustamente sviluppi, spiegazioni e correzioni e una amministrazione che dedica il poco tempo a disposizione in modo arbitrario. Personalmente non sono riuscito a promuovere le mie idee di comunicazione tra utenti, e alcune conversazioni con amministrazione e staff stranieri mi hanno portato a rivalutare la mia posizione. Nulla di eclatante, ma la sola constatazione che un lavoro svolto in presenza di continui contrasti, individualità e mancanza di serenità (con gli staff stranieri e chris) non era adatto a me.

P: La NewFaze ce la farà a salvarsi?
F: Devo chiederlo a Biggi! Però è nel mio girone anche lui… Doh!

P: Grazie e in bocca al lupo per il campionato.
F: Crepi!

loading...

Comments

comments

Facebook