F1 Project: intervista a Simone++, il vincitore del campionato svizzero

Dal nostro corrispondente dal pianeta F1Project Bagaroz

a , campione di Svizzera

Cominciamo dalle domande più semplici, nome, età e città di provenienza?

Beh, semplice. Simone, ventenne di Verbania.

loading...

Bene Simone, parliamo un po’ di te prima di passare a F1project, cosa fai nella vita?

Purtroppo studio. Sono al secondo anno di fisica a Ginevra. Per il resto mi diverto con lo sport: sci, bici, nuoto… Sono pure appassionato della montagna, meglio, il mio cuore è la montagna.

Un fisico con la passione della montagna, interessante. Definisciti con 3 aggettivi

brutta storia… beh smemorato, simpatico e pasticcione

Sei stato onesto si direbbe. Sport praticati e sport preferito?

Solo a livello di hobby, purtroppo come detto studio fisica e non ho molto tempo libero. Poi aggiungi il fatto che mi servono 5 ore di treno per tornare a casa mia in Italia. Prima hai detto che sono un fisico con la passione della montagna, beh sono le mie origini. Più che altro è strano che uno dalle origini umili vada a studiare fisica… mi chiedo anche io come sia possibile. Sai i miei amici fanno tutti elettricisti, muratori, meccanici, piastrellisti. Io ho voluto fare l’originale .

I Fisici che conosco io sono mooolto originali… Passiamo alle cose serie, come hai conosciuto questo diabolico giochino?

Mi è stato consigliato. Semplicemente mi hanno implorato di giocare nonostante io non volessi. Alla fine mi hanno convinto (contro la mia volontà, forse anche sotto ricatto), mi è piaciuto e ci sono rimasto.

Del ricatto meglio non chiedere… Se non sbaglio hai iniziato a giocare durante stagione 10 giusto?

Mhm, non ricordo, facciamo un conto. Allora, una, due, cinque stagioni fa? Forse sono troppe, vediamo… mhhhhhhhhm (non ho voglia di andare a guardare), dovrebbe essere la mia quinta stagione, sì. Ho controllato lo storico, io ho iniziato a stagione 13

L’avevi detto che eri smemorato…. ma sei un Fisico quindi precisino anche. Giochi nel campionato svizzero (studi a Ginevra come hai detto).Come giudichi la scelta di creare un diverso campionato per ogni nazione? Avresti preferito confrontarti con i giocatori italiani?

Questa è lunga di domanda :F

spe che leggo. Asd, io non sono preciso, LOL, sono il casino in persona. Comunque, tornando alla domanda… beh è una bella domanda. Bisogna considerare innanzi tutto che ogni campionato ha una sua logica e un suo obiettivo. Molti pensano che ci si annoia a gareggiare da soli, ma per divertirsi bastano due concorrenti, ovviamente le logiche sono totalmente diverse da quelle del campionato italiano. Ma prima di parlare di questo ti rispondo alla domanda. L’idea in se è carino, però è fallimentare, in svizzera ci sono si e no quattro scuderie serie, le altre fungono da soprammobili. Quindi tornando al discorso di prima, se ci si vuole divertire bisogna accontentarsi, e usare logiche completamente diverse, magari non investire e spendere nell’ipotesi assurda di sconfiggere i ricconi del paese.

Direi che la tua posizione è chiara. Cosa rappresenta per te F1project ora?

Uno svago, vedi io uso f1project per non studiare. In poche parole quando devo fare una qualche serie di analisi o redigere un rapporto di labo faccio tutt’altro. È una scusa per non farmi studiare in poche parole,

avevo detto che ero pigro e odiavo studiare? Ecco, f1project è la mia cura

Lo è anche per me… Anche adesso in una posizione impegnativa come la top1 riesce a restare solo un passatempo?

è un passatempo. Quando torno in Italia o quando vado in vacanza non tocco il gioco. Non mi piace l’idea di essere dipendente da qualcuno

Ho visto che hai cambiato spesso il nome della tua scuderia, nessuno ti soddisfava?

Looool. No, è una tradizione. Ogni stagione cerco sempre un nick più sfigato,

è una specie di gioco. Ecco, in anteprima vi dirò il nick della prossima stagione……..

Sheldon, il fisico teorico di The big bang theory.

Ah, per la cronaca, pachira è la mia pianta :°°(sta morendo)

Oddio l’abbiamo perso (saranno gli esperimenti del Cern)….Ora è tempo di passare all’azione. Iniziamo coll’infangarti un po’! Parlaci delle tue niubbate di inizio carriera!

beh, i casini li faccio sempre. Impostare i piloti sbagliati, montare pezzi in vendita e ritrovarmi il pilota ritirato, lasciare freni e sospensioni a zero dimenticandomi di cambiarli, mettere uno 0 in più quando acquisto le cose…devo dire la verità, faccio più errori ora che prima

Hai avuto dei mentori, o qualche amico che ti ha aiutato agli inizi?

Certo, se devo ringraziare qualcuno, lo devo fare citando tutti i membri dello staff del chan del gioco,

sono stati un ottimo bastone d’appoggio e d’aiuto; sempre pronti a spiegare le cose, a metterci la loro pazienza sopportandomi. A loro va un grande grazie.

Sono anche loro che mi hanno fatto affezionare al gioco.

Dopo ci torniamo…A grandi linee, che strategia hai usato per raggiungere la vetta della classifica?

Spendere. Ho lavorato molto sui pezzi, devi considerare che nei campionati esteri se vuoi diventare vincente non conviene investire,devi cercare di vincere la f2, fare cassa e prendere pezzi di prestazionale viola per poter conquistare il primato svizzero. Infatti così è stato, nella mia seconda stagione giravo con pezzi mostruosi.

lo terrò a mente. Raggiunta la vetta della classifica, ritieni che manchi qualcosa alla tua “carriera”?

Sì!  Voglio provare a mettere un po’ allo scompiglio il mercato. Non so come, ma visto che ho conquistato ormai il primato svizzero, voglio usare quei soldi per fare un po’ di caisni.

Mi piace, spacca tutto!! (ma non diciamolo agli altri). Parlando del game in se, quali sono gli aspetti che apprezzi di più?

mhhhhhhm, è tutto bello veramente, gli eventi, i settaggi, i pezzi, il mercato, le qualifiche, il contest… Tutte cose carinissime, aggiungiamoci pure le strutture, i laboratori, c’è una grande varietà di cose .

Non c’è proprio nulla che trovi sbagliato o fastidioso?

La fascia. è l’unica cosa che non digerisco. Non lo dico per me, perché nella mia situazione cambia poco,

ma penso agli altri… No, credo che non sia giusta, o meglio, venga usata erroneamente.

Quello che io contesto è che in principio voleva essere un aiuto, ora è diventata una strategia.

Sicuramente è da rivedere

Consiglieresti a qualcuno di giocare a F1project? Come lo convinceresti?

Mhm, è difficile.

Nel senso, non conosco nessuno che avrebbe interesse a giocare ad un game manageriale.

bisogna avere il giusto carattere per giocare. Questo gioco prende molto tempo… molti che conoscono usano il pc solo per facebookare, e altri non hanno interesse per laF1.

Direi che ti ho annoiato a sufficienza, c’è qualcosa che non ti ho chiesto ma che ritieni sia da aggiungere?

Mhhhhhhhhm posso insultare quelli del mio girone?

No! l’intervista sta volgendo al termine, saluti, minacce, dichiarazioni?

Certamente un saluto alla chat del gioco.

Minacce? beh, l’affronto verrà pagato con un mio rilancio.

Dichiarazioni? Beh… un minuto di silenzio per la mia pianta Pachira che sta giungendo al termine della sua vita

Grazie per la disponibilità!!!!

Niente, grazie a voi per il vostro lavoro

loading...

Comments

comments

Facebook