BuzzerBeater: All star Game all’est. Japigia out dalla coppa

Dai nostri corrispondenti dal pianeta , a cura di Denni (campionato) e NdR619 (mercato e coppa)

Buzzerbeater Stagione 11 Giornate 13-14

Il punto sul campionato:

loading...

Questa è stata la settimana dell’All Star Game, per cui si gioca solo una partita di campionato: le squadre dell’est hanno ospitato quelle dell’ovest, riuscendo a tenere in 6 partite su 8 il fattore campo…ma quanta fatica! Sul filo di lana le vittorie infatti della Stella Rossa Japigia, che sconfigge di 2 punti i combattivi Chicago Bulbs, di Luser, che ha la meglio contro Armani Jeans Milano in una partita dalle difese allegre (128-123 il risultato finale, senza l’ausilio dei tempi supplementari!), sofferta anche la vittoria dei Delirious Monkeys, che superano l’Olimpia Levico Terme solo nell’ultimo quarto.

Importanti le uniche due vittorie esterne: i Little Warriors sbancano il difficile campo delle Scarpette Rosse e appaiano This is Awesome! al sesto posto, lasciando i Roma Knicks ad occupare l’ultima piazza in solitudine, mentre i Boston Celtics vincono contro un’arrendevole Venividiveni FB (stranamente rinunciataria, visto gli impegni di coppa non impossibili) e accorciano il distacco dalla capolista Joyo, portandosi ad un’unica vittoria di distanza.

Per quanto riguarda l’All Star Game, da notare la netta vittoria dell’Est, che affossa l’Ovest di 30 punti: sugli scudi Frisario (MvP indiscusso con 43 punti), Schiavon e un Quattrucci praticamente immacolato al tiro; dall’altra parte i Celtics Baron e Arco si battono, assieme ad un positivo Wyman, ma non c’è nulla da fare, stravince l’Est con percentuali irreali al tiro (quasi l’80% dal campo…).

Complimenti al vincitore della gara del tiro da 3, l’inglese Jonathan MacLise dell’Olimpia Levico Terme, forse il meno pronosticabile alla vigilia (vista la presenza di giocatori del calibro di Deiana, Baron, Quattrucci), che porta a casa il titolo sconfiggendo in finale proprio Quattrucci.

serieA

Il punto sulla coppa:

Settimana intensa, con la prospettiva di poter disputare due turni di coppa e quindi con un occhio all’entusiasmo e l’altro alla gestione dei minutaggi. Vediamo com’è andata:

Turno 7:

Doveva essere un turno facile per le compagini di serie A ed invece sono cadute molte teste: i manager iniziano a fare le proprie scelte e Stella Rossa Japigia, che comanda in solitario ad Est, molla la coppa per concentrarsi solo ed unicamente sul campionato e sull’inseguimento a JoYo per il miglior record in vista dei playoff.

Little Warriors e Chicago bulbs forzano le rotazioni, puntando a preservare i minutaggi dei propri giocatori migliori ma pur favoriti dal pronostico non riescono a passare indenni questo turno. Infine, il minor impegno gioca un brutto scherzo a Delta Cappuccio Team, che paga l’assenza del suo uomo simbolo Schiavon e più in generale una carenza di bocche da fuoco in attacco, segnando la miseria di 69 punti.

I due main event erano rappresentati da Virtus Ciocia-Olimpia Levico Terme e Psycho Monsters-This is awesome! e in entrambi i casi regge il fattore campo, nonostante per lunghi tratti entrambe le partite siano rimaste in grande equilibrio.

Turno 8:

Stavolta nessun problema per le squadre di A, tutte passate in maniera bene o male abbastanza netta: This is awesome! e Pepsi Caserta escono indenni da un mots avversario, pur pagando un po’ nel finale di partita. Venividiveni fb, Olimpia Levico Terme, Delirious Monkeys e Boston Celtics si sbarazzano senza problemi dei rispettivi avversari e Luser riesce a sopperire all’assenza prolungata di uno dei suoi uomini cardine, Aceituno, allungando nel terzo e quarto periodo fino ad un margine di assoluta sicurezza.

Il punto sul mercato:

Ehm, il nulla più assoluto! A parte i soliti movimenti di entrata-uscita per sistemare i bilanci delle varie squadre non si segnalano acquisti o cessioni particolarmente significativi.

loading...

Comments

comments

Facebook